[GARGONZA:8987] Re: A proposito di sanita'
francesco parisi  Martedi`, 20 Giugno 2000



francesco parisi ha scritto:

> A proposito di sanita' e' opportuno dare un'occhiata a quanto dichiara
> in un suo rapporto l'OMS pubbkicato oggi su "La Repubblica".
> "Pagina 19
>
>                                SanitÓ, Italia seconda al mondo
>                              Secondo l'Onu solo la Francia meglio di noi
>
> Un rapporto dell'Organizzazione mondiale della sanitÓ sui sistemi di 191
> paesi
>
> WASHINGTON - La malasanitÓ italiana Ŕ un luogo comune
> da sfatare. Almeno secondo un'indagine appena condotta
> dall' Oms su 191 paesi. Secondo l'Organizzazione mondiale
> della SanitÓ, il sistema sanitario italiano Ŕ il
> secondo migliore
> al mondo, superato solo da quello francese. Al
> terzo posto,
>  c'Ŕ la repubblica di San Marino. Il nostro
> paese, inoltre,
> contrariamente a una certa percezione comune,
> non Ŕ ai
> vertici mondiali della spesa sanitaria: l'Oms ha
> messo l'Italia
> nel gruppo dei paesi che spendono tra l'8,7 e il
> 10,4% del Pil
> per finanziare la sanitÓ. Un dato in linea con
> la maggior parte
>  dei paesi dell'Unione europea. Il record
> comunitario della
> spesa minore spetta alla Gran Bretagna
> (diciottesima nella
> classifica generale), che spende tra il 5,3 e il
> 6% del Pil.

> La
> Germania Ŕ invece il paese europeo che spende di
> pi¨: tra il 0,5 e il 13,7% del Pil.
> L'Italia, indica il rapporto Oms, Ŕ sempre nel
> gruppo dei primi paesi del mondo in importanti categorie legate
> al sistema sanitario: prima fra tutte quella della
> "speranza di vita in salute", che nel nostro paese si situa tra i 71
> e i 74,6 anni, la pi¨ alta del mondo, la stessa di gran parte dei
> paesi Ue, del Giappone, dell'Australia e del Canada. Anche
> sull' uguaglianza di accesso al sistema sanitario,
> l'Italia Ŕ ai vertici della classifica dell'organizzazione dell'Onu.
> Sempre nel gruppo dei primi, per quel che riguarda il
> "livello globale dei  risultati del sistema sanitario" e "la
> performance complessiva del sistema sanitario". L'Italia scivola invece
> tra i secondi in classifica quando si esamina la "capacita' di
> reazione della sanitÓ".
> Tra i sistemi pi¨ inefficienti dal punto di vista economico e
>  diseguali dal punto di vista dell' accesso c'Ŕ sicuramente
> quello degli Stati Uniti, campioni della sanitÓ privata (56%
> delle spese sanitarie globali contro la media dei paesi
> industrializzati che Ŕ del 25). Gli Usa sono ai vertici mondiali
> per la spesa sanitaria: tra il 10,5 e il 13,7% del Pil, ma non
>  primeggiano nell'eguaglianza nell'accesso alla sanitÓ,circa 40
> milioni di americani non hanno alcuna copertura assicurativa
> sanitaria al di fuori delle emergenze. Gli Usa sono in basso
> nella classifica anche sulla speranza di vita, che si situa tra i

> 67 e i 70,9 anni. Nella classifica globale, gli
> Usa sono al  numero 37, superati non solo da tutti i paesi
> europei occidentali, ma anche da Cile, Arabia Saudita,
> Marocco, Repubblica Domenicana.
> Le valutazioni dell'Oms si basano su cinque
> indicatori: livello generale della salute del popolazione, disparitÓ
> nei livelli della salute, capacitÓ di reazione del sistema
> saniario, distribuzione tra la popolazione di questa capacitÓ di
> risposta e la distribuzione del peso finanziario della sanitÓ
> sui vari strati sociali. Tra le raccomandazioni principali fatte
> dall'Oms: Ŕ  meglio "pre-pagare" la sanitÓ, sia in forma di
> assicurazione privata, che con tasse o spesa sociale. "
>
> Cordiali saluti.
> Francesco Parisi




[Date Prev] [ ">Back ] [Date Next]