[GARGONZA:9018] RE: ISogno di un pomeriggio di inizio estate
box.tin.it da Rho  Lunedi`, 26 Giugno 2000

Ciao a tutti,

Ribadisco quanto detto in un'altra lettera. Per me Mastella ha un fondo di
verita'. L'atteggiamento di Veltroni, dal giorno della sua nomina non ha
portato benefici a nessuno. Non ha saputo difendere D'Alema, lo ha lasciato
solo nella campagna elettorale, non ha proposto una idea - una, la sua
scelta del maggioritario secco a tutti costi ha lasciato tutti a secco, e
cosi' via. Non doveva dimettersi D'Alema, ma lui. Quindi se qualcuno opera
delle critiche, anche se con modi non raffinati, badiamo al sodo, cioe' alle
cause delle critiche, piuttosto che a come vengono fatte. Quando poi a
prendere a calci qualcuno, le scelte si devono fare prima, ma una volta
fatte le scelte impongono anche di seguire le linee sempre, anche se a volte
non sono le piu' piacevoli.
E in ogni caso motivi per criticare (vi ricordate I care?) ce ne sono
abbastanza.
A proposito, quale era la grande svolta di Torino?

Michele Corvo.

-----Original Message-----
From:	gargonza@perlulivo.it [mailto:gargonza@perlulivo.it] On Behalf Of
Salvatore CAMAIONI
Sent:	Friday, June 23, 2000 4:49 PM
To:	Multiple recipients of list GARGONZA
Subject:	[GARGONZA:9005] ISogno di un pomeriggio di inizio estate

    Da Flavio Mobiglia:

>ADN0279 7 22/06/2000 16:20
>NUOVO ULIVO: MASTELLA A VELTRONI, BASTA LACRIME O...
>SINISTRA TIRI FUORI ATTRIBUTI O LI MANDO AL DIAVOLO
>Roma, 22 giu. (Adnkronos) - ''Veltroni? Intanto, cominci a tirare fuori le
>palle. Basta co' sto buonismo. A certi livelli la politica impone decisioni
>chiare, capacita' di guida, autorita' morale. Non inutili piagnistei.
Questi
>ex comunisti sono passati dalle bombe lacrimogene alle lacrime...''.


    Purtroppo  vero. Se io fossi Veltroni gli attributi li tirerei fuori e
come primissima cosa prenderei Mastella a pedatoni nel sedere.

    Saluti
Salvatore Camaioni





[Date Prev] [ ">Back ] [Date Next]