La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Governo, cresce il grido d’allarme

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda pianogrande il 01/08/2018, 15:57

gabriele ha scritto:
Robyn ha scritto:non si può negare il dato di natura perche c'è sempre una parte più forte ed una più debole il pesce più grande si mangia quello più piccolo e questo è sempre più vero se il livello di istruzione è basso.


Questo non è del tutto vero. Anche per la manovalanza esiste una professionalità e una settorializzazione sempre maggiore. Il gioco forza di un operaio specializzato nel mercato del lavoro è maggiore di uno non specializzato perché in un'economia sana il primo è più ricercato del secondo.

In genere le figure deboli, in questo secolo, sono quelle che una volta erano "forti". Ed erano forti per un contesto politico (est vs ovest) che ormai non esiste più. La forza lavoro negli anni 70 poteva fermare un intero paese se scendeva in sciopero. Ora a malapena i suoi sindacalisti possono portare a casa un aumento nei buoni pasto. L'operaio specializzato invece ha una forza di contrattazione maggiore. In alcune realtà lavorative infatti il lavoro si ferma senza la competenza necessaria. E trovare tale competenza in un mercato del lavoro misero, qual'è quello italiano, è una vera e propria impresa.

Chi ha competenze, soprattutto quelle di studio elevate, fugge dall'Italia. Così facendo il paese si impoverisce e le aziende che sopravvivono producono prodotti di minor qualità, generando quindi un indotto negativo per tutto il paese


Non direi (sacro meccanismo causa => effetto) che il paese si impoverisce perché chi ha competenze fugge.

Direi che è l'esatto contrario e cioè che chi ha competenze fugge perché il paese si impoverisce.

Si impoverisce anche tecnologicamente e quindi non sa proprio che farsene di persone di alta specializzazione; salvo destinarle a fare fotocopie o a stressare/prendere in giro il prossimo in un call center.

Qualche volta non si sfugge alla tentazione di dare la colpa al termometro se fa troppo caldo.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9950
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda gabriele il 01/08/2018, 19:48

pianogrande ha scritto:
Direi che è l'esatto contrario e cioè che chi ha competenze fugge perché il paese si impoverisce.



Sì, è vero. Quello che invece volevo aggiungere (molto goffamente) è che tale processo si autoalimenta in una spirale di impoverimento progressivo
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda pianogrande il 01/08/2018, 20:00

gabriele ha scritto:
pianogrande ha scritto:
Direi che è l'esatto contrario e cioè che chi ha competenze fugge perché il paese si impoverisce.



Sì, è vero. Quello che invece volevo aggiungere (molto goffamente) è che tale processo si autoalimenta in una spirale di impoverimento progressivo


Infatti pagheremo carissimo (abbiamo appena cominciato) la mancanza di una classe dirigente e imprenditoriale capace di alimentare un meccanismo di ricerca e sviluppo tale da farci restare (lo eravamo fino a qualche decennio fa) competitivi rispetto ai paesi più avanzati.

Ringrazio il piccolo è bello, la svendita dei grossi gruppi industriali, la chiusura di tanti centri di ricerca (vissuta anche personalmente) etc. etc.

Adesso abbiamo bisogno solo di manovalanza a basso costo e il reddito sarà di conseguenza nonostante tutte le chiacchiere/promesse di farci diventare tutti ricchi iniziate a partire dal berlusca e fino ai nostri giorni.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9950
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda Robyn il 02/08/2018, 2:51

L'operaio specializzato non nasce dal nulla e con queste leggi che rendono precario il lavoro sarà difficile formare operai specializzati perche la specializzazione richiede stabilità e con un lavoro precario non si imparerà mai un lavoro si saprà fare un pò di tutto non si saprà fare niente.Il contratto a tutele crescenti dequalifica il lavoro porta a bassi redditi e alla precarietà.Questo è stato fatto solo in funzione antisindacale per i primi tre anni non si può scioperare perche il rapporto di lavoro si risolve con un 'indennizzo di poca cifra senza passare per la fase giudiziale.All'origine del contratto a tutele crescenti c' è l'idea dell'indebolimento del sindacato ma si porta dietro la dequalificazione del lavoro.Se veramente si vuole un contratto per formare l'operaio specializzato questo consta di una prova iniziale che può essere di tre sei dodici mesi dopodiche c'è l'assunzione e non c'è nessun indennizzo crescente con l'anzianità ma si applica un criterio equitativo.L'idea del contratto a tutele crescenti nasce dal nord est dove esistono tutti lavori a basso contenuto formativo
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9483
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda franz il 02/08/2018, 9:58

Il lavoro precario è caso mai per le figure poco specializzate e facilmente sostituibili, per le quali 1 giorno di formazione è abbastanza. Invece nessuna ditta licenzierà mai un buon operaio specializzato, che fa bene il suo lavoro. Licenzierà (e fa bene) chi è assenteista, chi non va d'accordo con gli altri. Licenziando chi non va bene, potrà assumere chi è migliore.
Se è questo che intendi come "precario" allora norme che lo aumentano migliorano la produttività e quindi anche il reddito.

Perfettamente d'accordo con l'intervento di gabriele.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21238
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda trilogy il 02/08/2018, 10:54

Basterebbe guardare alle statistiche. In Italia l'unico sistema di specializzazione lavorativa che funziona realmente è quello degli ITS. I ragazzi che escono hanno tassi di occupazione che oscillano attorno al 90% , contratti a tutele crescenti o meno.

http://www.sistemaits.it/istituti-tecni ... ri-its.php
non c'è nulla di "smart" nel cosiddetto "smart working , chiamiamolo lavoro a distanza.
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4483
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda Robyn il 02/08/2018, 12:37

Anche le figure poco qualificate hanno diritto alla stabilità,poi è normale che se uno non si presenta al lavoro, ruba del materiale,litiga etc perde il lavoro,stiamo parlando di cose banali e scontate alla fine hai messo le figure specializzate e non specializzate tutte sullo stesso piano con il contratto a protezioni crescenti e hai distrutto anche quelle specializzate.Per la flessibilità esistono le formule della Biagi che realizzano la flessibilità nella stabilità per ex il contratto intermittente e il part time.Anche il part-time e il contratto intermittente realizzano una flessibilità nella stabilità perche part-time e contratto intermittente possono essere a "tempo indeterminato".Ad ex il part-time può essere elastico e quindi flessibile ma può essere a tempo indeterminato il contratto intermittente presenta una certa discontinuità che si può colmare con il minimo retributivo.Se si dice di utilizzare i lavoratori poco qualificati per il precariato poi non ci si può lamentare del rischio di slittamento verso l'estrema destra.La sinistra non può abbandonare a se stesse le parti più fragili della società
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9483
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda Robyn il 02/08/2018, 13:44

Per le parti più fragili del mercato del lavoro ci deve essere sempre una condizione in melius verso quelle specializzate e non in pejus anche se lavorando con la stessa formula contrattuale non raggiungeranno le figure specializzate.Fermo restando lo stesso contratto se non ci si presenta al lavoro si compiono atti illeciti come il furto o la rissa o le molestie è normale che si perde il lavoro.Fare uguali nastri di partenza in melius per le parti più fragili del mercato del lavoro non significa mantenere al lavoro chi non si presenta o fà il furto e il litigio
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9483
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda franz il 02/08/2018, 14:41

Robyn ha scritto:Anche le figure poco qualificate hanno diritto alla stabilità ...

Le figure poco qualificate hanno tutto l'interesse a qualificarsi, altrimenti verranno sostituite da un robot, da un software di IA, da un lavoratore piu' economico in un paese emergente. E rimarranno senza lavoro.
Io questo diritto non lo vedo scritto da nessuna parte.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21238
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Governo, cresce il grido d’allarme

Messaggioda pianogrande il 02/08/2018, 16:37

franz ha scritto:
Robyn ha scritto:Anche le figure poco qualificate hanno diritto alla stabilità ...

Le figure poco qualificate hanno tutto l'interesse a qualificarsi, altrimenti verranno sostituite da un robot, da un software di IA, da un lavoratore piu' economico in un paese emergente. E rimarranno senza lavoro.
Io questo diritto non lo vedo scritto da nessuna parte.


Infatti il nostro dramma è proprio questo.

Abbiamo bisogno di prestazioni che stanno tutte negli ambiti che dice Franz e quindi lavoro e livello di vita degni di un paese avanzato sono in via di estinzione e non si possono ripristinare per legge dello stato come nella favola che ci raccontano questi apprendisti stregoni.

Come possiamo rimanere un paese prospero se la nostra economia è quella di un paese arretrato?

E, se si va avanti a ostacolare, se non a distruggere quello che ancora c'è, saremo e molto in fretta non solo un paese arretrato ma un paese isolato e in mano a incompetenti (se non anche in malafede).
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9950
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

PrecedenteProssimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 15 ospiti

cron