La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Nuova allerta: probabili nuovi eventi eccezionali

Discussioni su aspetti locali di attualità, specifici o comuni a vari luoghi, ove già non affrontati nei forum tematici. Riforme locali: decentramento e federalismo.

Nuova allerta: probabili nuovi eventi eccezionali

Messaggioda franz il 09/02/2012, 12:35

Il bilancio degli interventi: 11.500 operazioni dei vigili del fuoco in tutta Italia
«Un freddo così lo riavremo fra 30 anni»
Il ministro Cancellieri interviene in Senato sul maltempo. «La protezione civile aveva avvisato il comune di Roma»

MILANO - «L'ondata di gelo di questi giorni si avvicina a quelle registrate nel gennaio 1985 e nel febbraio 1956: si tratta di condizioni meteorologiche del tutto inusuali per il nostro clima, destinate a ripresentarsi, secondo gli esperti, entro un arco di 30 anni». Lo ha detto il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, nel corso dell'informativa al Senato con cui ha fatto il punto della situazione e relazionato sugli interventi messi in campo dal governo nei giorni dell'emergenza neve. La Cancellieri, che ha esordito rivolgendo un pensiero di cordoglio per le famiglie delle vittime del maltempo, ha sottolineato il lavoro di tutti i dipartimenti impegnati nelle operazioni di soccorso alla popolazione «che ha scongiurato conseguenze ben più gravi» e ha ricordato che i soli vigili del fuoco hanno effettuato 11.500 interventi su tutto il territorio nazionale, impegnando 22.500 uomini e quasi 2.500 automezzi. E che per gestire la viabilità sulla rete stradale e autostradale sono state mobilitate complessivamente 9 mila pattuglie della polizia stradale.

L'ALLARME PER ROMA - Il ministro ha parlato anche della situazione della Capitale, dove i disagi sono stati amplificati da interventi non coordinati e dove si è assistito ad uno scontro istituzionale tra il sindaco Gianni Alemanno e il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli. La Cancellieri ha di fatto avallato la posizione della Protezione civile che ha sempre sostenuto di avere inviato al Campidoglio informazioni puntuali sulla situazione meteo e sui possibili rischi: «Per quanto riguarda la città di Roma - ha detto il ministro nell'aula di Palazzo Madama -, colpita pesantemente dal maltempo, giovedì 2 febbraio il Dipartimento della Protezione civile ha raccomandato a rappresentanti degli enti territoriali la puntuale applicazione delle pianificazioni previste per le precipitazione nevose». Alemanno ha invece sostenuto in più occasioni, anche con interventi televisivi, di non essere stato messo adeguatamente al corrente dell'entità dei fenomeni nevosi in arrivo e delle possibili conseguenze.

ALLERTA WEEKEND - In ogni caso anche per il prossimo weekend le strutture della protezione civile sono state allertate: «In considerazione della forte probabilità che si verifichino nuovamente gli eccezionali eventi atmosferici che hanno contrassegnato lo scorso fine settimana - ha annunciato il ministro - il governo ha adottato un decreto per coinvolgimento delle strutture operative nazionali della Protezione civile, al fine di fronteggiare l'emergenza e di assicurare ogni forma di assistenza e di tutela degli interessi pubblici primari delle popolazioni interessate».

Redazione Online http://www.corriere.it
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21192
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nuova allerta: probabili nuovi eventi eccezionali

Messaggioda franz il 09/02/2012, 19:16

«L'ondata di gelo di questi giorni si avvicina a quelle registrate nel gennaio 1985 e nel febbraio 1956: si tratta di condizioni meteorologiche del tutto inusuali per il nostro clima, destinate a ripresentarsi, secondo gli esperti, entro un arco di 30 anni»

In effetti sono 27-29 anni e si ricordano anche eventi notevoli nel 1945 (inverni freddi ed estati calde) e soprattutto il dic 1939, con 35 cm di neve a Roma ed il febbraio 1901 (grande nevicata a Roma).
Un elenco abbastanza completo è qui http://it.wikipedia.org/wiki/Inverni_fr ... _XV_secolo
Qui si puo' vedere che gli eventi in passato erano anche piu frequenti dei 30 anni citati.

Il problema non è pero' solo il gelo, anche perché quando fa troppo freddo non nevica. Il problema è la combinazione di freddo (non esagerato) e grandi precipitazioni, perché come recentemente ha scoperto Alemanno, i mm di acqua diventano cm di neve. Ed è qui che l'inverno passa alla storia. In sè di inverni freddi ne abbiamo molti di piu' che ogni 30 anni, ma solo alcuni combinano freddo e precipitazioni. Altri inverni risultano piovosi ma miti oppure freddi ma secchi. Pare che questo sia uno di quelli freddi e piovosi, con il freddo che da Nord si espande verso Sud e con una annessa perturbazione carica di umidità.

Neve anche in Algeria, infatti.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21192
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58


Torna a Dai Comuni alle Regioni, Locale e Globale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron