La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Sorridere...

Informazioni aggiornate periodicamente da redattori e forumisti

Re: Sorridere...

Messaggioda franz il 04/06/2019, 18:26

Minibot? :-)
...
..
.
Allegati
minibot.jpg
minibot.jpg (90.43 KiB) Osservato 1998 volte
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Sorridere...

Messaggioda flaviomob il 06/06/2019, 0:25

M... pulite
Allegati
altan.jpg
altan.jpg (33.67 KiB) Osservato 1982 volte


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Sorridere...

Messaggioda franz il 08/06/2019, 8:33

Una pagina che svela un Salvini diverso .... ;-)
Una pagina da seguire!

https://www.facebook.com/permalink.php? ... __tn__=K-R

È da un po’ di giorni che rimugino sull’inchiesta fatta nei giorni scorsi da ‘La Repubblica’ sulla mia presunta scarsa presenza al Ministero. Come sapete Repubblica non è mai stato un giornale tenero nei miei confronti e questo io non solo lo accetto ma addirittura lo incoraggio, perché ho sempre pensato che l’informazione dovesse svolgere anche un ruolo di cane da guardia del potere e non solo intrattenere, come del resto mi ha insegnato il mio Maestro di giornalismo a ‘La Padania' Gigi Moncalvo. Non ho però difficoltà ad ammettere, con voi che frequentate questo mio piccolo e riservato locus amoenus di riflessione, che inchieste di questo tipo mi feriscono profondamente (dal punto di vista umano, non politico) perché hanno un approccio ragionieristico e da Ispettorato del Lavoro alla funzione sacra che io svolgo.

Il mio rapporto con il Ministero che ho l’onore e il peso di presiedere è duplice: da un lato vi sono l’orgoglio e la responsabilità di servire il paese sulla scia di grandi uomini come Mario Scelba, Giorgio Napolitano e Angelino Alfano, dall’altro quei corridoi tetri e polverosi mi danno inquietudine. Sì, mi danno inquietudine, perché dovrei negarlo?
Come sempre faccio ho cercato di esorcizzare la ferita umana di quell’inchiesta con la letteratura, unico balsamo di una vita frenetica e scandita da orari, protocolli, formalismi, rigidità e pasti da postare sui social. La mia scelta è caduta sullo straordinario ‘Bartleby lo scrivano’ di Melville. (E qui faccio un inciso per svelarvi un piccolo segreto: nonostante le ottime edizioni odierne, curate da Bompiani, rileggo sempre questo racconto nella traduzione di Orsola Nemi ed Henry Furst per Longanesi e non per un vezzo letterario ma perché il loro sodalizio culturale, professionale ed umano mi ricorda i bei giorni perduti con la mia fidanzatina del liceo con la quale lo lessi la prima volta e con la quale ci dilettavamo a tradurre le poesie di Emily Dickinson. Spero mi perdonerete questa debolezza e questo inciso).

Ebbene, tornando a Bartleby, molti commentatori, anche autorevoli come Calvino o Gianni Celati, vedono in lui una figura quasi sepolcrale, spettro di quella depressione che - spesso - finisce per attanagliare le grandi menti. Il “preferirei di no” così insistentemente pronunciato dal protagonista si traduce per loro in una rinuncia a qualsiasi slancio, inedia esistenziale di un mondo ormai perso dietro ai demoni del profitto.

Pur rispettando questa lettura (del resto chi sono io per mettere in discussione Calvino e Celati?) non concordo. Due giorni orsono, discorrendo con l’amico Massimo Casanova (e dopotutto cos’è la sua nota discoteca Papeete di Milano Marittima se non un estremo, dionisiaco e disperato messaggio apotropaico lanciato contro la morte?), finalmente ho avuto l’intuizione giusta e realizzato che anche Bartleby è in realtà una figura dalla grande dimensione vitalistica, il “preferirei di no” è rifiuto del conformismo, non arrendevolezza.

Come Bartleby io non intendo diventare uno di quei politicanti la cui figura Melville descrive come "pallidamente linda, penosamente decorosa, irrimediabilmente squallida!”. Non voglio più rinunciare alla mia vita, a me stesso, alle mie piccole gioie quotidiane per inseguire un modello tratteggiato da un giornale – pur autorevole – come Repubblica che credo sia spesso vittima di abbagli derivanti dall’estrazione giacobina del suo fondatore.

E voi amici? Condividete questa mia lettura del breve racconto del papà di Moby Dick o siete d’accordo con Calvino e Celati? Non mi offenderei se voi la pensaste in modo diverso naturalmente, siamo qui per confrontarci.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Sorridere...

Messaggioda flaviomob il 11/07/2019, 14:14

Figli di Putin
Allegati
putin.jpg
putin.jpg (85.81 KiB) Osservato 1673 volte


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Sorridere...

Messaggioda franz il 30/07/2019, 17:41

...
..
.
Allegati
rospi.jpeg
rospi.jpeg (155.91 KiB) Osservato 1540 volte
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Sorridere...

Messaggioda franz il 05/09/2019, 22:14

L'importanza di conoscere le lingue
...
..
.
PS: ora non sa l'Inglese, ... ma sicuri che prima ne capisse di lavoro?
Allegati
Inglese.jpeg
Inglese.jpeg (82.63 KiB) Osservato 1233 volte
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Sorridere...

Messaggioda franz il 05/09/2019, 22:19

...
..
.
Allegati
non ci credo.jpeg
non ci credo.jpeg (85.87 KiB) Osservato 1233 volte
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Sorridere...

Messaggioda pianogrande il 11/09/2019, 17:52

CONTE <==> SALVINI

POLTRONE <==> SOFA'
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9760
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Scuola, sì del PD a crocifissi alti 3 metri ...

Messaggioda franz il 12/10/2019, 10:01

Scuola, sì del PD a crocifissi alti 3 metri che fungano da pilastri anticrollo
4 Ottobre 2019
Gianni Zoccheddu

CRIS (TO) – “Prenderemo due piccioni con una fava, la fava di Gesù!” È questo l’entusiastico annuncio con cui il deputato del Partito Democratico Peppino Leccapreti ha presentato un disegno di legge per introdurre nelle scuole crocifissi alti tre metri che funzioneranno anche come piloni reggi soffitto, per evitare crolli e incidenti.

Da giorni il tema dei crocifissi nella scuola pubblica è tornato d’attualità nell’agenda politica di tutti i partiti, provocando l’ennesimo scontro tra i laici di centrosinistra, favorevoli a mantenerli, e i laici di centrodestra, favorevoli a mantenerli. Ma quello delle figure religiose nelle aule non era l’unico aspetto in discussione. Sono anni infatti che il Censis lancia allarmi sullo stato degli oltre 41.000 edifici scolastici statali: 9.000 strutture hanno gli intonaci a pezzi, in 7.200 edifici occorrerebbe rifare tetti e coperture, ma sopratutto 3.600 sedi necessitano di interventi sulle strutture portanti, che significa quasi una scuola su dieci a rischio crollo.

Fino ad oggi i problemi strutturali erano però giustamente passati in secondo piano, di fronte alla indispensabile presenza nelle aule dell’immagine sadomaso di un uomo seminudo che sgocciola sangue da tutto il corpo, inchiodato agli arti, con una corona di spine in testa e un fianco squarciato. In futuro però si potrà coniugare l’utilità e necessità della Santa Croce con la più frivola volontà di salvare la vita a qualche studente. Il deputato PD ha trovato la quadratura del cerchio con la proposta di dotare ogni scuola di crocifissi alti fino al soffitto – laddove necessario anche più di uno per aula – che sorreggeranno gli eventuali soffitti cadenti.

Leccapreti, parlamentare padovano di 54 anni, proviene dall’area centrista del PD e prima ancora dal mondo dell’associazionismo cattolico (in gioventù è stato responsabile del gruppo scout ‘I cinghiali di Dio’). Ai giornalisti ha spiegato che da tempo segue con preoccupazione i problemi legati al mondo della scuola: “Tante volte mi sono fermato a pensare ai rischi che corrono, in caso di crollo, i poveri piccoli crocifissi di 10-20 centimetri appesi nelle nostre aule scolastiche. Potrebbero finire sotto le macerie e, a meno che qualche bambino non faccia loro da scudo con il proprio corpo, restare sepolti per sempre. Tutto ciò è inaccettabile, per questo vogliamo rendere più sicure le nostre scuole. Certo – ammette – qualche adolescente delle medie o delle superiori potrebbe sentirsi a disagio di fronte ai fantastici addominali di Gesù in bella mostra in classe, ma siamo sicuri che le ragazze apprezzeranno con sguardi languidi e ammiccamenti”. E a una domanda su eventuali traumi psicologici dei bambini più piccoli, di fronte alla statua gigante di un uomo torturato a morte, Leccapreti risponde piccato: “I giovani sono importanti nessuno lo mette in dubbio, ma dobbiamo prima pensare ai crocifissi, perché rappresentano il futuro del nostro Paese”

Gianni Zoccheddu

https://www.lercio.it/scuola-si-del-pd- ... nticrollo/
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20947
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Mi piace il titolo

Messaggioda pianogrande il 24/10/2019, 21:45

Il cazzaro verde

https://www.arezzonotizie.it/eventi/cul ... canzi.html

Ovviamente non l'ho letto ma il titolo mi piace così tanto che sento già il bisogno di parlarne.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9760
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

PrecedenteProssimo

Torna a Rubriche fisse

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron