Il programma dell'Ulivo del '96
Le realizzazioni ottenute
in questi quattro anni di governo

Con le sue 88 tesi di definizione della piattaforma programmatica, la coalizione dell’Ulivo vinse le elezioni del 21 aprile 1996.

Gli indirizzi programmatici del governo Prodi così come l’azione concreta del suo esecutivo e della sua maggioranza parlamentare miravano alla loro realizzazione.

A partire da quelle linee si sono verificati mutamenti della maggioranza e sono stati poi elaborati e presentati gli indirizzi programmatici dei due governi D’Alema.

Nelle pagine che seguono troverete delle schede raggruppate per grandi temi. Sono costruite confrontando, tesi per tesi (come indicato nel titolo di ogni scheda), i punti più rilevanti del programma dell’Ulivo del ’96 con le maggiori realizzazioni ottenute in questi quattro anni di governo. Vengono inoltre evidenziati i provvedimenti in itinere ed emergono le questioni su cui impegnarsi nell’anno che resta fino alla fine della legislatura. Tra il materiale presentato vi è anche un grafico sui più significativi risultati conseguiti in questi anni in termini di risanamento e di governo della finanza pubblica.

Il bilancio degli impegni mantenuti e il quadro dei principali problemi oggi sul tappeto delineano anche il ruolo che i gruppi parlamentari possono svolgere nella definizione del programma della coalizione – "L’Ulivo, il nuovo centrosinistra" – per le politiche del 2001.

I raggruppamenti tematici sono sette:

 

 

 



Il futuro ha radici antiche