La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Eutanasia?

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Eutanasia?

Messaggioda Robyn il 10/05/2019, 20:01

Zingaretti lasci perdere l' eutanasia perche il PD ha diverse anime.L' eutanasia non e' neanche costituzionale perche la Repubblica tutela la salute.La legge sul fine vita presenta solo delle incompletezze da colmare
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8762
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Eutanasia?

Messaggioda pianogrande il 11/05/2019, 0:53

Se qualcuno si riduce in quello stato sarà semmai la repubblica ad essere "incostituzionale" visto che questa tutela ha i suoi grossi limiti.
Ma questa è solo una provocazione.
Lo stato deve tutelare l'interesse pubblico.
Quando un fatto è assolutamente privato perché lo stato se ne deve interessare?
Come non deve entrare nel letto coniugale non dive entrare neanche in quello di degenza, salvo per curare (quando è possibile, ovvio).
Quando lo stato, più che tutelare la salute, tutela la malattia, c'è qualcosa che non va.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9725
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Eutanasia?

Messaggioda Robyn il 11/05/2019, 19:17

Infatti uno puo' essere sottoposto a terapia se ci sono speranze di recupero,quando invece la terapia si trasforma in atti contrari al senso di umanita' inutile insistere,se attraverso il consenso informato chi ha una malattia incurabile chiede la fine della vita,ma da qui ad arrivare all'eutanasia ce ne passa perche e' una cosa radicalmente diversa.Mi pare che la legge non permette l'utilizzo della morfina che allieva il dolore ma conduce anche ad uno stato di letargo che porta alla fine della vita senza sofferenze.Per ex in casi di irreversibilita' della malattia non si puo' parlare di eutanasia,ma il protrarsi delle terapie puo' costituire accanimento terapeutico anche in assenza di sofferenze per ex i casi Englaro e Welby.L'eutanasia c' e' quando si agisce senza il consenso informato oppure si chiede di porre fine alla vita se ci sono possibilita' di reversibilita'
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8762
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Eutanasia?

Messaggioda Robyn il 11/05/2019, 20:14

Per ex nel caso della tetraplegia la sofferenza non e' fisica ma psicologica e insistere nelle terapie e' accanimento terapeutico che porta ad una sofferenza psicologica
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8762
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Eutanasia?

Messaggioda Robyn il 12/05/2019, 0:51

Per chiarire meglio i casi di Eluana e Welby possono inserirsi nella legge sul fine vita solo come un'estensione del concetto di "accanimento terapeutico" e mai e poi mai possono essere confusi con l'eutanasia,mai la legge può fare riferimento all'eutanasia.Se per ex si cade in stato vegetativo permanente che significa l'irreversibilità della condizione clinica insistere nelle terapie senza la minima possibilità di risveglio costituisce accanimento terapeutico sù un corpo che con il tempo tende a deteriorarsi nelle sue funzioni vitali,anche se non c'è sofferenza fisica.Nel caso delle tetraplegia in cui si è coscienti,ma non c'è dolore fisico insistere con le terapie significa fare accanimento terapeutico,perche la sofferenza è soprattutto psicologica.Per capire ciò dobbiamo immedesimarci in chi diventa tetraplegico.Si vede paralizzato e gli arti oltre alla paralisi tendono ad infragilirsi,deve essere veramente qualcosa di molto triste per la persona che vive questa condizione sapere che non ci sono speranze di vita che senza la vita non avrà più la libertà che prima o poi dovrà morire.Questo stato psicologico tanto può essere accettato tanto che no.Quindi servono le Dat e la libera informata e cosciente scelta senza condizionamenti da parte di terze persone e la possibilità di utilizzare la morfina per giungere ad una fine vita dolce.Per le dichiarazioni anticipate di trattamento il cnb stabilisce le willing will che è un materiale cartaceo dove ci sono scritte tutte le volontà della persona redatte antecedentemente quando era in stato libero e cosciente.Se le Dat fossero obbligatorie per il medico il medico stesso si ritroverebbe ad eseguire le disposizioni contenute in queste Dat anche quando queste non possono applicarsi.Se fossero facoltative queste darebbero un potere ultimativo di vita e di morte al medico e non è detto che il paziente si vedrebbe riconosciuta sempre l'inapplicabilità dell'accanimento terapeutico.Quindi di regola si dovrebbero prima stabilire le dichiarazioni anticipate di trattamento ed il medico dovrebbe applicarle sempre ad eccezione che queste siano incongrue,inattuali,non coincidenti con lo stato clinico,con il referto clinico etc.Però mai si dovrebbe parlare di disposizioni,ma sempre di dichiarazioni
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8762
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Eutanasia?

Messaggioda Robyn il 12/05/2019, 20:15

Il rifiuto di trattamenti clinici non può essere considerata eutanasia ma è afferente alla libertà di scelta della persona relativamente alla gravità della sua condizione clinica.L'estensione dell'accanimento terapeutico possono essere l'accanimento clinico e terapie futili.L'eutanasia è una cosa che riguarda un'atto illecito un fatto grave non ha niente a che fare con la libera scelta di rifiutare i trattamenti.Per temperare la scelta di rifiutare i trattamenti,fermo restando la libera scelta di rifiutarli,è utile l'alleanza terapeutica medico,familiari,paziente perche chi versa in una situazione clinica grave si sente solo è depresso il suo stato psicologico è compromesso e ha bisogno dell'affetto dei suoi cari che lo aiutano psicologicamente.Quindi mai e poi mai si potrà parlare di eutanasia,mai si potrà confondere la libera scelta relativa ad uno stato clinico grave,patologico e che è senza speranze di recupero con l'eutanasia
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8762
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52


Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti

cron