La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Neve: gran parte d'Italia nel caos

Discussioni su aspetti locali di attualità, specifici o comuni a vari luoghi, ove già non affrontati nei forum tematici. Riforme locali: decentramento e federalismo.

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda annalu il 04/02/2012, 18:15

franz ha scritto:Ma qui sta il punto. La nevicata attuale non è straordinaria

Ecco.
Pur restando valide tutte le critiche, comincio a dubitare che l'evento (neve+bufera di vento) non sia stato così ordinario.
Mi sarebbe piaciuto postarvi un paio di foto di oggi pomeriggio come dimostrazione, ma non so come si fa, dal computer.

annalu
annalu
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1387
Iscritto il: 17/05/2008, 11:01

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda franz il 04/02/2012, 18:24

annalu ha scritto:
franz ha scritto:Ma qui sta il punto. La nevicata attuale non è straordinaria

Ecco.
Pur restando valide tutte le critiche, comincio a dubitare che l'evento (neve+bufera di vento) non sia stato così ordinario.
Mi sarebbe piaciuto postarvi un paio di foto di oggi pomeriggio come dimostrazione, ma non so come si fa, dal computer.

Ok, magari a Nord si ironizza sul fatto che a Roma ogni nevicata è straordinaria, ma per sfuggire alla soggettività della valutazione occorre basarsi su misurazioni il piu' possibili oggettive.
Questa stazione ci racconta quanta acqua/neve è caduta, quanto vento c'era, da che direzione proveniva.
http://www.meteocentocelle.it/?page_id=45
Penso che gli amici in ascolto possano aiutarci a trovarne altre.

Ora non metto in dubbio che in una piccola zona possa esserci stato un episodio piu' intenso (con venti turbinosi) ma non è possibile che questo accada conteporaneamente in gran parte d'Italia.
Ci sono state migliaia di trombe d'aria?
Non credo. Il disagio in Italia è legato a disorganizzazione, impreparazione, faciloneria, mancanza di mezzi o di manutenzione. E come sempre, caso Costa Concordia insegna, ci sono anche centianai e migliaia di persone che si sono date da fare per sopperire a queste mancanze.

Ma da qui a dire, come fa Almenno che è colpa delle previsioni .... :lol: fa ridere per infantilità e sfrontatezza.

PS: per le foto, mandamele che provo a vedere io che si puo' fare.

PS2: l'albero caduto che si vede in questo servizio http://video.repubblica.it/dossier/neve ... 7368/85761 è palesemente un sempreverde, visto che la tutta la chioma. Non si capisce bene ma sembrerebbe un pino marittimo.
Le immagini permettono di capire che non si è spezzato il tronco ma si è sradicato per incosistenza o debolezza dell'apparato radicale. Credo che sia dovuto al fatto che l'albero avesse bisogno di maggior terreno libero attorno ed era troppo "cementificato" o circondato di asfalto.

Altre stazioni meteo http://www.meteostatuario.altervista.org/
elenco: http://forum.ilmeteo.it/showthread.php?t=144228
Ultima modifica di franz il 04/02/2012, 18:40, modificato 1 volta in totale.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21195
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda flaviomob il 04/02/2012, 18:35



"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda flaviomob il 04/02/2012, 18:47

Alemanno, impara...

Il Comune di Pescopennataro, 1.200 metri di quota e poco più di 300 abitanti, è sotto quasi due metri di neve, ma grazie alla pronta attuazione del piano neve, coadiuvata anche dal decreto sullo stato di emergenza emesso ieri dal presidente della Regione Molise, Michele Iorio, ha le strade percorribili e raggiungibili, oltre alle due piste da sci aperte per l'utenza: a renderlo noto è il sindaco, Pompilio Sciulli.

da Repubblica

-

http://a2.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos- ... 8352_n.jpg


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Le foto di Annarosa (1)

Messaggioda franz il 04/02/2012, 19:02

Neve a Villa Ada (1)
Allegati
Roma_2012_ridotte001.JPG
Roma_2012_ridotte001.JPG (515.5 KiB) Osservato 1637 volte
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21195
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

le foto di Annarosa (2)

Messaggioda franz il 04/02/2012, 19:03

Neve a Villa Ada (2)
Allegati
Roma_2012_ridotte002.JPG
Roma_2012_ridotte002.JPG (271.09 KiB) Osservato 1635 volte
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21195
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Neve, l 'odissea di 110 passeggeri da 18 ore

Messaggioda franz il 04/02/2012, 19:35

Non è solo Roma, dove si puo' capire il disagio di una grande città trafficata quando c'è una bella nevicata e l'organizzazione è impreparata.

Il problema è un po' ovunque.



MALTEMPO, L'ITALIA IN TILT
Neve, l 'odissea di 110 passeggeri da 18 ore
intrappolati al gelo sul treno Roma-Avezzano

Paura sul traghetto da Civitavecchia. Tre morti ad Avellino, l'Aquila e Perugia, 160 mila persone senza energia elettrica

http://www.corriere.it/cronache/12_febb ... 9d61.shtml

Nevica in mezza Italia, Roma nel caos
Alemanno attacca i servizi meteo
sette le vittime per neve e gelo


http://www.repubblica.it/cronaca/2012/0 ... -29304908/

Sul tema andrebbe impostato un dibattito politico apposito.
Che d'inverno nevichi è noto e che ogni 20-25 anni ci possano essere inverni piu' rigidi e nevosi pure.
Bisogna essere preparati. Organizzati.
Parola purtroppo priva di significato in gran parte d'Italia.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21195
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda Iafran il 04/02/2012, 20:28

franz ha scritto:Che d'inverno nevichi è noto e che ogni 20-25 anni ci possano essere inverni piu' rigidi e nevosi pure.
Bisogna essere preparati. Organizzati.
Parola purtroppo priva di significato in gran parte d'Italia.

Aggiungerei, che ognuno facesse il mestiere per cui è pagato; non ci si può allarmare e invocare la Protezione Civile per la pioggia, per il vento, per la neve, per il caldo, per liberare i sottopassi, per il ritardo dei treni, per sistemare i parcheggi, per allarghare le aiuole, per liberare le strade, etc. etc.
L'organizzazione richiede serietà (e responsabilità) a tutti i livelli: se c'è o non c'è una, c'è o non c'è l'altra (o le altre).
Le calamità naturali ... con la disorganizzazione ... hanno dato ... "buonumore" a Piscicelli ...
Iafran
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 4269
Iscritto il: 02/03/2009, 12:46

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda flaviomob il 04/02/2012, 20:47

Non mi pare che siano state segnalate bufere sull'Urbe romana. Se gli alberi non hanno retto il peso della neve, evidentemente nessuno se ne è curato prima, quando ci si doveva occupare della manutenzione del verde urbano, con potature adeguate. Anche questa è una responsabilità del comune e Alemanno dovrebbe essere mandato a casa a calci.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Neve: gran parte d'Italia nel caos

Messaggioda annalu il 04/02/2012, 21:45

flaviomob ha scritto:http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=_OH5QNIDKFw

Drammatiche immagini romane...

Mi sbaglio, o il filmato mostra la nevicata del 1956 (anno più anno meno)?
Grazie di averlo postato, me la ricordo benissimo: la scuola chiusa e noi tutti per le strade a giocare a palle di neve!
Però c'era neve per terra, e gli alberi erano in piedi, non erano successi i guai di quest'anno, e non erano successi nemmeno nel 1985. Per questo penso al vento, oltre che alla neve.
Le foto degli alberi caduti che ha inserito Franz singolarmente non sono molto significative; un albero sradicato o un grosso ramo spezzato sono cose che succedono, ma è il numero che fa la differenza: pare siano caduti centinaia di alberi, quasi un migliaio, se non ho letto male.
Comunque, l'impressione che il clima in Italia si stia "radicalizzando" non è di oggi. Per "radicalizzazione" intendo concentrazione dei fenomeni: se piove, magari dura poco, ma per quel breve tempo la pioggia è molto intensa. Lo stesso con il vento, e forse anche con la neve. Quando sono stata negli USA ero rimasta colpita dalla gravità e dall'intensità dei fenomeni atmosferici, a volte improvvisi e molto brevi, ma molto violenti. Ultimemente ho avuto l'impressione che accadesse lo stesso anche qui.
Allegati
20120204-neve-a-Villa-Ada-0.gif
20120204-neve-a-Villa-Ada-0.gif (444.41 KiB) Osservato 1598 volte
Ultima modifica di annalu il 04/02/2012, 22:19, modificato 1 volta in totale.
annalu
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1387
Iscritto il: 17/05/2008, 11:01

PrecedenteProssimo

Torna a Dai Comuni alle Regioni, Locale e Globale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron