La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Nucleare iraniano

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda trilogy il 09/05/2018, 7:39

franz ha scritto:...Sanzioni, ho appena sentito, che riguarderanno in qualche modo anche i paesi europei che sostengono l'accordo.


Si, è un atto formalmente illegale ma utilizzato spesso dagli americani. E' una formula che anche l'Unione europea ha imparato ad utilizzare estendendo la giurisdizione di proprie leggi al resto del mondo. Ad esempio il nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali si applica a qualunque impresa, ovunque abbia sede che tratti dati di cittadini europei.
La decisione americana porterà ad una nuova guerra commerciale, perchè l'Europa applicherà sanzioni di reciprocità su imprese americane.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 3870
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda trilogy il 09/05/2018, 7:43

Brutta gente. L' Unione europea dovrebbe inviare negli uffici di questi individui, uomini delle forze speciali, arrestare tutti, confiscare tutto il materiale e chiudere la loro attività. Queste società rappresentano una minaccia alla sicurezza e agli interessi dell'Unione europea.

Un’agenzia di intelligence privata israeliana è stata incaricata di scavare nella vita di due consiglieri dell’ex presidente americano Barack Obama dell’epoca dell’accordo nucleare con l’Iran – per screditarli, creare un clima di sospetto su quell’intesa e rendere più facile l’uscita degli Stati Uniti dal trattato, come annunciato da Donald Trump. Di nuovo nella bufera c’è Black Cube, la stessa azienda assunta dal produttore cinematografico Harvey Weinstein per diffamare le attrici che intendevano testimoniare contro di lui.[..]

I giornali israeliani riprendono con ampiezza la nuova spy story che coinvolge ex agenti del Mossad, la Casa Bianca, ex funzionari dell’amministrazione Obama. La Black Cube – che ha sedi a Tel Aviv, Londra e Parigi e offre ai suoi clienti i servizi di “agenti altamente esperti e addestrati nelle unità militari di élite israeliane” – è stata ingaggiata – secondo il New Yorker e l’Observer da collaboratori del presidente degli Stati Uniti Donald Trump per gestire l’operazione che si è svolta tra Londra e Washington. Nel pomeriggio la smentita. Black Cube non ha lavorato per il presidente Trump. Ufficialmente l’incarico è venuto da un “privato” con interessi legati alle sanzioni sull’Iran che – guarda davvero il caso – combaciano con quelli della Casa Bianca.

[..]Gli uomini della Black Cube avrebbero anche compilato dettagliati profili di diverse persone, tra cui i Rhodes e i Kahl, con i loro indirizzi, informazioni sui componenti la famiglia in cerca di debolezze (persino quali erano le marche delle loro automobili). Lo scopo era “quello di sporcarsi le mani”, scavare nel letame, trovare qualcosa in grado di screditarli. Secondo il quotidiano israeliano Haaretz, è stata anche compilata una lista di “trenta giornalisti che si riteneva fossero in contatto con funzionari dell’amministrazione Obama, con le istruzioni su dove cercare informazioni negative anche sui reporter”. Uno schema di operazione molto ampio che nel suo sviluppo prevede risorse economiche importanti e l’uso di decine di uomini e donne sul campo per la raccolta delle informazioni.

[..]L’incarico a Black Cube sarebbe venuto pochi giorni dopo la visita del presidente Trump in Israele lo scorso anno. Durante quel viaggio il presidente Usa promise al premier Benjamin Netanyahu che l’Iran non avrebbe mai avuto le armi nucleari”. Il patto siglato nel 2015 sul nucleare iraniano dalle cinque potenze mondiali – Usa, Cina, Russia, Gran Bretagna, Francia -, la Germania e l’Unione Europea da una parte e l’Iran dall’altra, è stato sempre descritto da Trump “come il peggiore mai visto”. L’idea dell’operazione – scrive Haaretz – era che le persone che agivano per Trump screditassero coloro che erano stati fondamentali nel negoziato dell’accordo, rendendo così il clima favorevole all’uscita degli Stati Uniti”. Fra queste anche le affermazioni chiaramente infondate che Rhodes e Kahl avevano lavorato alla stesura con un gruppo di lobbisti filo-iraniani in cambio di denaro.

Le rivelazioni indicano che la moglie di Ben Rhodes – ex consigliere senior di Obama e membro del Consiglio di Sicurezza Nazionale – ha ricevuto mail sospette l’anno scorso da una società cinematografica con sede a Londra – la Shell Productions – che si è rivelata poi una falsa compagnia creata dalla Black Cube. Una tattica simile era stata usata per contattare la moglie di Colin Kahl, un altro ex funzionario della Sicurezza Nazionale, attraverso una finta società finanziaria – la Reuben Capital Partners – anch’essa basata nella capitale inglese.

fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... n/4339220/
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 3870
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda franz il 09/05/2018, 9:24

trilogy ha scritto:
franz ha scritto:...Sanzioni, ho appena sentito, che riguarderanno in qualche modo anche i paesi europei che sostengono l'accordo.


Si, è un atto formalmente illegale ma utilizzato spesso dagli americani. E' una formula che anche l'Unione europea ha imparato ad utilizzare estendendo la giurisdizione di proprie leggi al resto del mondo. Ad esempio il nuovo Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali si applica a qualunque impresa, ovunque abbia sede che tratti dati di cittadini europei.
La decisione americana porterà ad una nuova guerra commerciale, perchè l'Europa applicherà sanzioni di reciprocità su imprese americane.

A quanto ho letto le sanzioni americane saranno operative tra 3 o 4 mesi.
Quindi come sempre nella politica di Trump, siamo di fronte ad annunci e tempo per rimediare.
Le sanzioni coinvolgeranno anche le imprese che collaborano con l'Iran nel settore nucleare.
Non so quale tipo di sanzione reciproca potrebbero inventare gli europei.

Qui alcuni brani su cui vale la pena riflettere
Donald Trump conferma quanto già previsto alla vigilia del discorso alla Casa Bianca appena avvenuto: «gli Stati Uniti d’America hanno deciso di uscire dall’accordo sul nucleare con l’Iran visto che il regime di Rohani finanzia il terrorismo proprio con i soldi di quest’accordo». Si chiude così l’accordo raggiunto da Obama, Putin, Rohani e Unione Europea nel 2015, con le parole durissime del Presidente repubblicano: «l'accordo ha permesso all'Iran di continuare ad arricchire l'uranio e raggiungere un punto di rottura. Contro l'Iran reintrodurremo sanzioni economiche di massimo livello», prosegue ancora Donald Trump dal palco della Casa Bianca, prima di firmare il memorandum davanti ai fotografi. In conclusione del discorso “incendiario”, il primo cittadino americano ha aggiunto che l’Iran dovrà mettere a punto un nuovo accordo che miri finalmente al bene, alla pace e alla stabilità dell’intero Medio Oriente. «So che loro ora non lo vorranno, e li capisco forse farei così anche io, ma sappiamo che siamo pronti in ogni momento per sedersi al tavolo e rinegoziare un accordo che non veda crescere il sostegno al terrorismo come invece avvenuto finora». L’Europa non crede, ovviamente, e spinge per tenere l’accordo attuale in condivisione con la Russia e lo stesso regime di Teheran, ovviamente.

http://www.ilsussidiario.net/News/Ester ... sa/819917/

le mie considerazioni.
L'Europa ora non molla perché le sue imprese stanno facendo affari d'oro con l'Iran, e questo è più che comprensibile.
Tuttavia non è chiaro se e come l'Europa potrà sopperire, sul piano economico, alle sanzioni americane. Per l'Iran si prospetta un futuro economico nero. La sua valuta in questi mesi, in attesa della decisione americana è precipitata. In un anno ha perso il 30%. L'inflazione è attorno all' 11% ma nel campo food vede punte del 60%. Come avrete letto ci sono state manifestazioni contro il carovita e la corruzione che hanno causato 22 morti.

All'Iran si prospettano tre alternative
1) uscire dall'accordo e a questo punto chiudere anche con l'Europa (la Russia continuerà sicuramente, la Cina non si sa).
2) rimanere nell'accordo e cercare di rimediare alla sanzioni USA
3) Far passare qualche mese, prime che le sanzioni diventino operative, e poi sedersi di nuovo al tavolo per un nuovo accordo.

L'ultima opzione è la più remota ma visto cosa è successo tra USA e Corea del Nord, tutto è possibile.
Tutto sommato, anche se mi ripugna ammetterlo, su quel fronte Trump ha vinto.
Per la Corea il ruolo della Cina è stato determinante.
Vedremo se l'Europa avrà un ruolo attivo o farà il pesce in barile. Diamo tempo.
La stupidità naturale è molto più pericolosa dell’intelligenza artificiale.
Cit. GiordanoBrunoGuerri
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 19687
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda pianogrande il 09/05/2018, 14:02

Ringrazio per questo dibattito davvero istruttivo.

Sono portato a non fidarmi, oltre che di Trump, al quale non chiederei neanche che ore sono, delle tecniche di informazione dell'America in generale.
Dopo le armi di distruzione di massa imputate a Saddam, la credibilità degli USA non ha recuperato abbastanza terreno neanche con Obama.

L'affidabilità delle "prove" di Netanyahu è inversamente proporzionale alla forza dei legami tra USA e Israele.

Ah!
Dimenticavo.
L'affidabilità dell'Iran è allo stesso livello detto sopra.

Un bel casino.
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9065
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda franz il 09/05/2018, 14:24

Quindi ci si dovrebbe fidare piu' dell'Iran, di regime teocratico ? Buon per voi!
Perché se la (s)fiducia è pari, quindi identica, non si fa politica. Meglio star zitti.

Si fa la classica figura dei nè-nè di alcuni anni fa.
Né con Saddam, né con Bush.

Tornando indietro nel tempo ... Morire per Danzica?
Nè con Hitler, nè con Churchill o Roosevelt.

Buon divertimento.
La stupidità naturale è molto più pericolosa dell’intelligenza artificiale.
Cit. GiordanoBrunoGuerri
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 19687
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda franz il 09/05/2018, 14:29

franz ha scritto:All'Iran si prospettano tre alternative
1) uscire dall'accordo e a questo punto chiudere anche con l'Europa (la Russia continuerà sicuramente, la Cina non si sa).
2) rimanere nell'accordo e cercare di rimediare alla sanzioni USA
3) Far passare qualche mese, prime che le sanzioni diventino operative, e poi sedersi di nuovo al tavolo per un nuovo accordo.

Ecco che per ora si punta sulla seconda. Chiedendo di più all'Europa per sopperire al colpo delle sanzioni usa.
Dopo lo strappo unilaterale degli Usa, l'Iran non resterà nel JCPOA (il piano d'azione globale congiunto) senza "garanzie solide" da parte dell'Europa. Lo ha detto la Guida suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, all'indomani dell'annuncio del presidente Usa Donald Trump di rompere l'intesa sul nucleare e reintrodurre le sanzioni economiche.

https://www.huffingtonpost.it/2018/05/0 ... _23430439/
La stupidità naturale è molto più pericolosa dell’intelligenza artificiale.
Cit. GiordanoBrunoGuerri
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 19687
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda Robyn il 09/05/2018, 18:28

Dopo le elezioni di midterm basta, Trump si và a mangiare la patatine e le pop corn mentre si guarda la tv
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 7549
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda franz il 09/05/2018, 19:11

Robyn ha scritto:Dopo le elezioni di midterm basta, Trump si và a mangiare la patatine e le pop corn mentre si guarda la tv

Probabile.
La stupidità naturale è molto più pericolosa dell’intelligenza artificiale.
Cit. GiordanoBrunoGuerri
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 19687
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda pianogrande il 09/05/2018, 19:25

franz ha scritto:Quindi ci si dovrebbe fidare piu' dell'Iran, di regime teocratico ? Buon per voi!
Perché se la (s)fiducia è pari, quindi identica, non si fa politica. Meglio star zitti.

Si fa la classica figura dei nè-nè di alcuni anni fa.
Né con Saddam, né con Bush.

Tornando indietro nel tempo ... Morire per Danzica?
Nè con Hitler, nè con Churchill o Roosevelt.

Buon divertimento.


Né, né, a questo punto della storia del mondo, diventa un diritto sacrosanto; anzi un dovere verso se stessi.

Anche non fidarsi di nessuno è una scelta e anche alquanto coraggiosa e faticosa da mantenere.

Scegliere una parte per partito preso è sicuramente più comodo e rassicurante e questo sopratutto se è la parte più forte.

E quindi si sceglie un regime non teocratico e neanche razzista, alleato di acciaio di una democrazia (all'America glie lo riconosco ancora nonostante Trump) comandata da un teppistello col parrucchino che vuole armare anche gli insegnanti (roba da matti) e gli si dà ragione.

Io, di tutta quella gente (Iran compreso, nel caso non fosse chiaro), non scelgo proprio nessuno e ricambio di cuore il "buon divertimento".
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9065
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Nucleare iraniano

Messaggioda franz il 10/05/2018, 8:07

pianogrande ha scritto:Né, né, a questo punto della storia del mondo, diventa un diritto sacrosanto; anzi un dovere verso se stessi.

Anche non fidarsi di nessuno è una scelta e anche alquanto coraggiosa e faticosa da mantenere.

Scegliere una parte per partito preso è sicuramente più comodo e rassicurante e questo sopratutto se è la parte più forte.

L'Italia ha scelto di fidarsi (e affidarsi) ad un patto atlantico e non solo perché molto probabilmente era il più forte ma anche perché era il più libero. Anche Berlinguer 42 anni fa disse, destando un certo scalpore: " Mi sento più sicuro stando di qua, sotto l’ombrello della NATO". Mancavano pochi giorni alla elezioni politiche del 20 giugno 1976.

Non ci si può fidare di tutti (pericoloso) e per me è patologico non fidarsi di nessuno.
Comunque è giusto non fidarsi di qualcuno. Io mi fido poco di chi dichiara di voler distruggere Israele e lavora per possedere l'arma atomica e missili balistici.
La stupidità naturale è molto più pericolosa dell’intelligenza artificiale.
Cit. GiordanoBrunoGuerri
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 19687
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Precedente

Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron