La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda trilogy il 17/04/2017, 15:30

Referendum Turchia: vince il "sì", passa la riforma presidenziale voluta da Erdogan, ma il Paese si spacca
I voti a favore sono stati 24 milioni 325mila, quelli contro 23 milioni 170mila. Lʼopposizione denuncia brogli e contesta il 37% delle schede


Recep Tayyip Erdogan diventa "super-presidente", ma la Turchia resta spaccata in due. Come previsto dai sondaggi, il cruciale referendum costituzionale che blinda il "Sultano" fino al 2034 finisce con un testa a testa. Il "sì" vince con il 51,2%, con un margine di poco di un milione di voti di vantaggio. I sostenitori della riforma sono stati 24 milioni 325mila voti, i contrari 23 milioni 170mila. La commissione elettorale ha confermato la vittoria del "sì".

La denuncia di brogli - Ma è un successo macchiato da forti polemiche sui brogli, con l'opposizione che annuncia di voler contestare almeno il 37% delle schede dopo che il Consiglio elettorale supremo (Ysk) ha autorizzato, per la prima volta in Turchia, il conteggio tra i voti validi di schede non timbrate, salvo esplicite prove di frodi.

I filo-curdi: "Manipolazione tra il 3 e il 4%" - "I nostri dati indicano una manipolazione tra il 3 e il 4%, da stamani abbiamo individuato 2,5 milioni di voti problematici", ha denunciato il vice-leader dei kemalisti del Chp, Erdal Aksunger.

La Commissione elettorale conferma la vittoria - Il capo della Commissione elettorale turca, Sadi Goven, ha confermato ufficialmente la vittoria del "sì" al referendum costituzionale che fa di Recep Tayyp Erdogan un super-presidente. La dichiarazione di Guven è arrivata poco dopo il discorso del presidente. Al leader del maggiore partito d'opposizione Keman Kilicdaroglu, che contestava la validità di schede prive del timbro ufficiale, Guven ha risposto che le regole sono state rispettate.

Risultati definitivi solo tra 12 giorni - "I risultati finali definitivi del referendum costituzionale saranno resi noti entro 11-12 giorni", ha quindi dichiarato la Commissione elettorale.

Erdogan trionfa nella Turchia islamica e tradizionalista - A decidere la vittoria di Erdogan è stato ancora una volta lo zoccolo duro dei suoi sostenitori nell'Anatolia profonda, islamica e tradizionalista, mentre deludente è apparso l'apporto dei nazionalisti del Mhp, a loro volta spaccati sulla scelta referendaria.

Nelle grandi metropoli vince il "no" - Al presidente hanno voltato le spalle le grandi metropoli, dove il suo Akp governa da più di vent'anni. A Istanbul e nella capitale Ankara il "no" e' sopra il 51%, mentre a Smirne, terza città del Paese e storica roccaforte laica, sfiora il 70%. Anche i curdi, duramente colpiti dalla repressione prima e dopo il fallito golpe della scorsa estate, si sono espressi in maggioranza contro Erdogan. Che però, ancora una volta, l'ha spuntata sulla linea del traguardo

Affluenza alta, anche all'estero - Alta la partecipazione al voto, come da tradizione in Turchia. L'affluenza finale è dell'84%, mentre fa il record l'affluenza all'estero, superando il 45%. Con gli emigrati, la retorica nazionalista anti-Ue ha funzionato. Il "sì" all'estero sfiora il 60%, va anche oltre in Germania e Olanda.

Festeggiamenti in strada - Festeggiamenti in strada a Istanbul per i sostenitori del presidente Erdogan. Sono scesi in strada in diverse zone della città - sparando anche fuochi d'artificio - tra cui il quartiere di Uskudar sulla sponda asiatica, dove Erdogan ha una delle sue residenze. "Questa è una nuova pagina nella storia della nostra democrazia, il risultato verrà usato per garantire la pace e la stabilità della Turchia", ha detto ai sostenitori accalcati sotto la pioggia il premier Binali Yildirim che, salvo crisi di governo, sarà l'ultimo della storia turca, fino all'entrata in vigore del nuovo sistema presidenziale nel 2019. "D'ora in poi, c'è una nuova Turchia", ha esultato il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu.
Ultima modifica di trilogy il 17/04/2017, 15:58, modificato 1 volta in totale.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda trilogy il 17/04/2017, 15:36

Il dato più rilevante di questa consultazione è che l'Unione europea, fuori della retorica, è incapace di diffondere valori democratici nelle comunità di immigrati, e questo è un problema serio per la politica europea.

[..]Altro dato rilevante: è stato il voto all'estero a regalare il maggior successo a Erdogan: dalla Germania all'Olanda, passando per Austria e Belgio il 'Sì' ha superato il 60 per cento, andando in molti casi anche oltre, mentre la riforma è stata bocciata dai turchi residenti in Svizzera.A schierarsi con Erdogan sono state soprattutto le comunità residenti in quei paesi - Olanda, Germania e Austria - contro i quali il presidente ha alzato i toni della polemica negli ultimi mesi[..]


[..]Il voto all'estero. Sono 1.326.000 i turchi che dall'estero hanno partecipato al referendum. Nel computo complessivo delle preferenze il sì ha prevalso con il 58,6 per cento dei voti, una percentuale assai più alta di quella risultata decisiva su scala nazionale e complessiva. E il sì ha stravinto in Germania, Olanda e Austria, tutti Paesi finiti negli ultimi tempi al centro di dure polemiche con Erdogan per aver vietato ad esponenti del governo turco di incontrare i connazionali. Il no ha invece prevalso tra i turchi che vivono in Canada, Inghilterra e Arabia Saudita.[..]

articolo completo: http://www.repubblica.it/esteri/2017/04 ... 163199495/
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda pianogrande il 17/04/2017, 16:56

Vince con uno scarto di un milione di voti ma con (guarda caso) un milione e mezzo di schede non timbrate ma promosse dalla "commissione elettorale".

http://www.repubblica.it/esteri/2017/04 ... P1-S1.8-T1

Non so come funziona il loro voto dall'estero ma è voto largamente anticipato e lo vedo (sarò maligno) facilmente manipolabile.

Insomma Erdogan ha perso e lo sa benissimo anche lui e tutti i teorici delle dittature necessarie.

Ed ora avanti tutta con la pena di morte.

Perché perde l'Europa?
Cosa perde l'Europa?
I confini dell'Europa democratica si delineano più precisamente e questo è l'unico dato positivo di questa tragedia della democrazia e della civiltà.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9797
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda ranvit il 17/04/2017, 18:32

Il dato più rilevante di questa consultazione è che l'Unione europea, fuori della retorica, è incapace di diffondere valori democratici nelle comunità di immigrati, e questo è un problema serio per la politica europea.


Non è questione d'incapacità dell'Europa ma della refrettarietà di tanti troppi islamici, anche tra i cosiddetti "moderati", di accettare le regole occidentali del vivere.....
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda trilogy il 17/04/2017, 21:36

ranvit ha scritto:Il dato più rilevante di questa consultazione è che l'Unione europea, fuori della retorica, è incapace di diffondere valori democratici nelle comunità di immigrati, e questo è un problema serio per la politica europea.


Non è questione d'incapacità dell'Europa ma della refrettarietà di tanti troppi islamici, anche tra i cosiddetti "moderati", di accettare le regole occidentali del vivere.....


Che ci sia una fetta di islamici refrattaria alla democrazia e' evidente. Però quelli che vivono in canada svizzera e inghilterra hanno votato no. Quindi c'è stata una differenziazione.
Quelli che vivono in Arabia Saudita, hanno potuto sperimentare sulla loro pelle le gioie dello stato islamico, ed hanno chiaramente votato no. :mrgreen:
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4294
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Referendum in Turchia: vince Erdogan perde l'Europa

Messaggioda pianogrande il 10/07/2017, 1:38

Erdogan deve ormai inventarsi un altro "golpe".
L'altro è vecchio di un anno e il popolo sta continuando a presentare il conto.

http://www.repubblica.it/esteri/2017/07 ... P6-S1.4-T1

Il popolo scende in piazza a centinaia di migliaia e non per salvare gli ulivi o per fermare un gasdotto.

Scende in piazza rischiando la vita, il carcere le torture e per fermare una dittatura; una dittatura vera e sanguinaria (e finanziata anche dall'Europa).
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9797
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52


Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron