La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Perché le nazioni falliscono?

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

Perché le nazioni falliscono?

Messaggioda franz il 18/03/2017, 17:12

Perché le nazioni falliscono?
Daron Acemoglu
James Robinson

ISBN 978884281873
Pagine 527
====
Lettura appena finita. Decisamente uno dei migliori libri letti sul tema, dopo "Armi, acciaio e malattie. Breve storia degli ultimi tredicimila anni" di Jared Diamond e il suo recente seguito, sempre di Diamond, "Collasso. Come le società scelgono di morire o vivere".

Questo di Acemoglu e Robinson sul piano teorico supera nettamente le tesi di Diamond e di altri.
Una lettura che consiglio caldamente e se c'è qualcuno qui tra i forumulivisti che lo ha letto, sarò lieto di approfondire.

http://www.ilsaggiatore.com/argomenti/e ... alliscono/
Per quale ragione nel mondo convivono prosperità e indigenza?

Alcuni si soffermano sul clima e sulla geografia. Ma il caso del Botswana, che cresce a ritmi vertiginosi mentre paesi africani vicini, come Zimbabwe, Congo e Sierra Leone, subiscono miserie e violenze, smentisce questa interpretazione.

Altri chiamano in causa la cultura. Ma allora come si spiegano le enormi differenze tra il Nord e il Sud della Corea?

E che dire di Nogales, Arizona, che ha un reddito pro capite tre volte più alto di Nogales, Sonora, città gemella messicana?

http://www.ilpost.it/2013/11/02/perche- ... -robinson/
Quindi perché le nazioni falliscono?
La risposta è, apparentemente, molto semplice e risiede nel tipo di istituzioni politiche ed economiche che una società si dà. Gli autori raggruppano tutte le istituzioni possibili in due grandi categorie: quelle inclusive (o pluraliste) e quelle estrattive. L’economie basate sulle piantagioni nei Caraibi del XVIII secolo, la società feudale del Medioevo europeo o la Corea del Nord sono tutti esempi di istituzioni dell’ultimo tipo: quelle estrattive.
...
E perché prosperano?
Se istituzione politiche ed economiche estrattive sono la ricetta per il fallimento, va da sé che istituzioni economiche di tipo inclusivo e politiche di tipo pluralista sono invece la via per il successo. Le due cose, almeno secondo Robinson e Acemoglu, non possono quasi mai andare separate. Le istituzioni politiche pluralistiche permettono che nei luoghi dove si prendono le decisioni convivano i rappresentanti di numerosi e diversificati interessi – e non soltanto quelli di una precisa élite.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21027
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Perché le nazioni falliscono?

Messaggioda Robyn il 18/03/2017, 17:50

Bentornato Franz sono contento che tu sia tornato
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9065
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Perché le nazioni falliscono?

Messaggioda gabriele il 19/03/2017, 15:56

Grazie Franz. In versione kindle ha un costo piuttosto limitato
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01


Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron