La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

L'Europa rischia il collasso

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda ranvit il 11/02/2016, 12:37

Resta il fatto che in questi 8 anni l'Ue è andata indietro mentre gli Usa avanti...anche prima il livello di tassazione in Usa era piu' basso :roll: Poi è intervenuta una crisi mondiale, che ha causato i peggiori effetti proprio sulla Ue e proprio perchè ha troppo welfare e troppa burocrazia. Ma invece che rilanciare l'economia ha preferito indossare la cintura di castità....e si sa che questa mentre ti impedisce di essere violata, ti impedisce anche di goderti la vita :lol:...che ci sta portando ad una crisi sistemica!

Tenere stretto per le palle qualcuno puo' avere risultati nel brevissimo termine, a lungo andare si va verso l'asfissia e la morte....nel ns caso populismi a gogò, frantumazione dell'Unione , odio fra popoli, etc etc.
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda franz il 11/02/2016, 14:32

ranvit ha scritto: Poi è intervenuta una crisi mondiale, che ha causato i peggiori effetti proprio sulla Ue e proprio perchè ha troppo welfare e troppa burocrazia. Ma invece che rilanciare l'economia ha preferito indossare la cintura di castità ...

Giusto. Avrebbe potuto (l'Europa) rilanciare l'economia abbassando spesa pubblica, welfare, tagliando la burocrazia e quindi tasse. Ma nel complesso non lo ha fatto. Ovvero lo hanno fatto alcuni (Germania, con Agenda 2010, Svezia, Olanda, Belgio) ma non abbastanza, perché altri invece hanno incrementato la spesa e la burocrazia. Con il risultato, francamente surreale, che chi avendo fatto le riforme ora va meglio, viene accusato di essere troppo forte, di esportare troppo, di andare troppo bene. Accuse da parte di chi invece è rimasto indietro appesantito da sprechi e burocrazia ... che pero' non vuole e non puo' tagliare perché altrimenti addio sistema di potere e addio maggioranza di governo.
Vero è che il debito USA è salito piu' di quello europeo (per l'accumulo delle enormi spese militari irakene, direi, non per le spese correnti interne) ma alla fine rimane che la crescita americana è condita da basse spese, bassa tassazione, alti invenstimenti.

Il risultato lo si vede nel PIL procapite PPP http://www.google.com/publicdata/explor ... &ind=false
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20925
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda trilogy il 11/02/2016, 15:11

Per un verso o l'altro sono tutti in difficoltà perfino paesi come la Finlandia che era uno dei paesi simbolo del crescita ora ne parlano come la "grecia del nord". La Deutsche Bank è dovuta intervenire per rassicurare i mercati che ha i soldi per rimborsare i bond emessi. Una cosa impensabile qualche anno fa. La Svezia è con i tassi sotto zero ecc.:

La Riksbank ha deciso oggi di tagliare il repo rate a -0,5%, al nuovo minimo storico, dal -0,35% precedente. Le attese del mercato erano per un taglio meno marcato a -0,45%. L'istituto centrale di Stoccolma ha sottolineato come il taglio dei tassi è volto a salvaguardare il raggiungimento del target di inflazione del 2% .........
http://forex.borse.it/notizie/tassi-sve ... eto-564032

Gli USA nell'affrontare la crisi hanno reagito meglio perchè sono stati veloci nel decidere.
La tempistica e la credibilità di chi decide in questi casi può essere determinante, più della quantità delle risorse investite.
In Europa le discussioni sono infinite, le posizioni spesso ideologiche, la credibilità "del decisore politico" è pressochè nulla.
Se a ribaltare la situazione non fosse intervenuto Draghi con il discorso di Londra seguito dal QE, l'Europa sarebbe andata in pezzi.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4235
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda ranvit il 11/02/2016, 15:34

l'Europa sarebbe andata in pezzi.


Grazie ai vari "franz" è ancora in tempo :cry:

L'errore dei "vari franz" non è esporre il corretto concetto che non si puo' e non si deve scialaquare o spendere quello che non si ha....su questo siamo tutti d'accordo!
Ma è quello di non capire che le differenze storiche, sociali, culturali, politiche ed istituzionali non si possono colmare in breve tempo: ci vogliono decenni e decenni! Ma nel momento in cui si scelgono compagni di viaggio per raggiungere un obiettivo indispensabile per il successo di un obiettivo comune, li si conosce bene....non è che chi zoppica(va) e non riesce a camminare bene possa essere preso e tirato per le palle! Cosi' non si va da nessuna parte!
Nello specifico il risultato è sotto gli occhi di tutti: esponenziale aumento dei populismi in tutti i Paesi...odio crescente fra popoli....egoismi nazionalistici....prossima deflagrazione dell'UNione.....è questo che si vuole? :roll: :oops:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda franz il 11/02/2016, 20:02

trilogy ha scritto:Per un verso o l'altro sono tutti in difficoltà ....

No proprio tutti no. L'Irlanda, che era in crisi e che è l'emblema stessa delle politiche di rigore imposte dalla UE, dalla BCE e dal FMI (la cosiddetta Troika) cresce ora a ritmi impressionanti (5% all'anno).
Anzi il 7% nel 2015. Poche palle. Forse l'Italia avrebbe fatto bene a sottoporsi al torchio della Troika incece di restarne fuori e continuare a giocare al chiagni e fotti che ben conosciamo.
Le differenze storiche, culturali, politiche ed istituzionali sono cose che tempo fa Ranvit stesso definiva "seghe mentali" quando sono i "sinistri" (sua definizione) a argomentarli ma in realtà sono solo alibi funzionali a voler rimanere come si è, perseverando nel chiagni e fotti.

http://it.ibtimes.com/irlanda-pil-cresc ... e-crescere
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20925
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda trilogy il 11/02/2016, 20:39

Gl'irlandesi sono bravi, buona birra, buona musica, parlano inglese, le tasse sulle imprese al 12,5% e quindi attraggono multinazionali che creano lavoro. In Italia le tasse sono il triplo e la pubblica amministrazione un incubo per chiunque.
I vantaggi fiscali irlandesi però non reggeranno a lungo alla fame di soldi degli altri paesi europei.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4235
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda ranvit il 11/02/2016, 20:52

Le differenze storiche, culturali, politiche ed istituzionali sono cose che tempo fa Ranvit stesso definiva "seghe mentali" quando sono i "sinistri" (sua definizione) a argomentarli ma in realtà sono solo alibi funzionali a voler rimanere come si è, perseverando nel chiagni e fotti.


No, ti sbagli, non erano queste le seghe mentali :lol:

Queste sono cose serie e mi meraviglia molto che una persona intelligente come te non riesca ad afferrare.....
Proprio come i tedeschi, sono cosi' convinti di avere sempre ragione e che agiscono in nome di un'etica non discutibile che, loro malgrado (il che è molto peggio), sono disposti a distruggere tutto (ed autodistruggersi) pur di affermare le loro convinzioni; ci avevano già provato col nazismo....non siamo molto lontano :twisted:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda franz il 11/02/2016, 20:59

trilogy ha scritto:I vantaggi fiscali irlandesi però non reggeranno a lungo alla fame di soldi degli altri paesi europei.

Ottimo. Se gli altri paesi abbasseranno le spese e le tasse, per competere con l'Irlanda, ci guadagneremo tutti.
Viva l'Irlanda, la sua birra, le sue tasse e la buona musica!
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20925
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda ranvit il 12/02/2016, 10:36

Una volta la Spagna, una volta la Svezia, poi l'Irlanda..... Di volta in volta ci si attacca a questo o quel successo nelle politiche di risanamento obbligate dall'austerity di Bruxelles....
In realtà le cose sono un po' piu' complicate delle facili teorie teutoniche.

Lasciando da parte la Finlandia che sembrava l'ira di Dio e che ora traballa come ci ha ricordato trilogy, e la Spagna ed il Portogallo che ormai stanno andando in mano ad una gestione euroscettica, e la Deutsche Bank che rischia di far saltare persino la grande Germania. Leggiamo qualcosa sull'Irlanda.... ;)


http://www.panorama.it/economia/euro/irlanda-i-pericoli-uneconomia-cresce-troppo/


Irlanda, i pericoli di un'economia che cresce troppo
Pil, investimenti ed esportazioni a ritmi record, ma un assetto finanziario ancora traballante può vanificarne gli effetti espansivi


................

L'assetto finanziario del paese è traballante (a titolo di esempio, vale la pena ricordare che la quota di crediti non parformanti, vale a dire di attività che non riescono più a ripagare il capitale e gli interessi dovuti ai creditori in mano a Bank of Ireland ha superato il tetto record del 70 per cento), e nel contesto europeo che ancora arranca anche crescere troppo può diventare un problema. O almeno questa è l'opinione degli esperti di economia del Financial Times Robert Armstrong e Oliver Ralph. Una corsa agli investimenti potrebbe essere mortale per l'Irlanda oggi. Ma i capitali tendono ad andare laddove i fondamentali dell'economia sembrano stabili.
Per evitare problemi Dublino e la Banca Centrale irlandese dovrebbero essere messe nelle condizioni di poter controllare autonomamente politica monetaria e tasso di interesse, rendendo temporaneamente meno conveniente investire in Irlanda mantenendo i margini per invertire questo trend nonappena le finanze nazionali lo permetteranno. Ma visto che priorità attuali della politica monetaria europea dipendono dalle esigenze di paesi come Francia, Germania, Italia, e non dall'Irlanda, che ha esigenze opposte alle loro, tutto questo non potrà succedere.

Gli investitori alla ricerca di guadagni facili, quindi, sono stati avvertiti, e anche Dublino sa di non potersi permettere di abbassare la guardia, pena la vanificazione immediata di tutti gli sforzi fatti fino ad ora.


................

Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L'Europa rischia il collasso

Messaggioda franz il 12/02/2016, 19:14

Diciamo le cose come stanno.
Vorremo noi avere e vivere i "pericoli di un'economia che cresce troppo".
Purtroppo sono quasi 50 anni che non proviamo l'ebrezza.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20925
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

PrecedenteProssimo

Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti