La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello nordi

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello nordi

Messaggioda ranvit il 06/12/2014, 11:51

O cacchio!


http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/ ... &nmll=2707

Svezia, Finlandia, Norvegia e Danimarca si scoprono più fragili sotto i colpi della crisi economica, dell'insostenibile pesantezza del Welfare di fronte alle sfide demografiche e migratorie, delle tensioni innescate dal populismo. A complicare il quadro, ora, si aggiunge il crollo del petroliodi Michele Pignatelli
di Michele Pignatelli - Il Sole 24 Ore - leggi su http://24o.it/Jp3xDm
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda franz il 06/12/2014, 16:41

Non mi pare una novità. Il modello (socialdemocratico) è andato in crisi con la caduta del muro e con i conseguenti venti della globalizzazione. E molti di quei paesi hanno per lunghi anni abbandonato la guida socialdemocratica per affidarsi a conservatori e liberali. La cosa è nota da 20 anni. E non è ancora finita.
Reggono ancora un po' la Norvegia e la Danimarca, per il valore delle attività estratitve (Mare del Nord), che pero' si è assottigliato di parecchio in pochi mesi. Inoltre il grande ed ingombrante vicino a Est, la Russia, è il grande malato (il Rublo ha perso il 40% in pochi mesi) e questo compromette, piu' delle sanzioni gli interscambi commerciali che da sempre sono fonte di ricchezza. Comunque quelli anche se di poco, crescono. Noi no.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20948
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda ranvit il 06/12/2014, 17:16

Comunque quelli anche se di poco, crescono. Noi no.

Non ci vuole molto visto che noi siamo sottozero!

E' comunque un segnale anche questo che l'eurozona è in crisi....ci sarà da cambiare qualcosa, infine??? :roll:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda franz il 06/12/2014, 18:48

ranvit ha scritto:E' comunque un segnale anche questo che l'eurozona è in crisi....ci sarà da cambiare qualcosa, infine??? :roll:

Bene, è da cambiare qualche cosa nell'europa, non nell'eurozona.
Non sfugge (spero ai più) che delle nazioni sopra elencate per essere in crisi (Norgevia, Svezia, Danimarca, Finlandia) solo l'ultima dell'elenco è nell'euro. Le altre tre No. Quindi tirare in ballo l'eurozona è quanto meno singolare.
Se sono in crisi, secondo l'articolo, anche quelle fuori dall'euro, la moneta non c'entra una beata fava.
La finlandia è quella tra le altre che piu' soffre per la crisi del vicino gigante russo, con una frontiera lunga 1.340 km.

Comunque si', qualcosa nell'europa va cambiato, e di corsa.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20948
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda trilogy il 06/12/2014, 18:51

penso che molti in Italia farebbero a cambio con i loro problemi ;)
Tra l'altro, a parte la Finlandia, sono paesi fuori dal'euro e i problemi che devono gestire sono dovuti a fattori differenti:

Considerati i trend internazionali relativamente deboli, le condizioni della crescita sono state dure per i paesi nordici che, quasi tutti, dipendono dal commercio estero. Sia Svezia che Norvegia, tuttavia, hanno fatto registrare tassi di crescita discreti, spinti anche da un forte aumento della domanda interna, mentre Danimarca e Finlandia sono rimaste indietro nella corsa alla crescita dei paesi del nord. Ciò non cambierà nei prossimi anni, periodo in cui ci aspettiamo che la crescita complessiva della regione nordica passi dall’1,3% di quest’anno al 2% nel 2016” dichiara Helge J. Pedersen, Global Chief Economist di Nordea.

In Svezia l’inflazione è rimasta estremamente bassa, tanto che la Riksbank ha tagliato in maniera aggressiva I tassi al minimo storico dello 0%. La crescita del credito resta forte e un brusco aumento dei prezzi delle case potrebbe minacciare la stabilità finanziaria. Si cerca di mitigare questi rischi attraverso misure prudenti a livello macro.

Le previsioni per l’economia norvegese dipenderanno molto dall’andamento del prezzo del petrolio. La decisione dell’OPEC di non ridurre le quote di produzione comporta che l’incertezza sulla crescita nel 2015 e nel 2016 sia maggiore di quanto preventivamente supposto.

Ci aspettiamo, tuttavia, che un possibile brusco peggioramento della congiuntura possa essere mitigato da politiche fiscali significativamente accomodanti. Cinque trimestri consecutivi di crescita indicano che la Danimarca ha buone probabilità di uscire dalla crisi grazie alle migliori condizioni del mercato del lavoro e ad un mercato immobiliare più stabile.

La Finlandia, per contro, è ancora bloccata in una fase di recessione. Il rallentamento della Russia ha colpito l’economia del paese più duramente rispetto agli altri paesi del nord e, alla luce di seri problemi strutturali contro cui la Finlandia continua a lottare, vediamo il rischio di nuove delusioni legate alla crescita.
Fonte: Finanza.com
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4254
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda franz il 06/12/2014, 19:01

trilogy ha scritto:penso che molti in Italia farebbero a cambio con i loro problemi ;)

Soprattutto i disoccupati http://www.google.com/publicdata/explor ... &ind=false
Vedere anche: https://www.google.com/publicdata/explo ... &ind=false
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20948
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda ranvit il 06/12/2014, 19:50

Intanto o europa o euro zona siamo sempre nelle mani dei crucchi... :D

Ma la Finlandia non è uno dei falchi del rigore a tutti i costi? :roll:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: C'è del marcio in Scandinavia: così declina il modello n

Messaggioda trilogy il 06/12/2014, 21:53

ranvit ha scritto:
Ma la Finlandia non è uno dei falchi del rigore a tutti i costi? :roll:


Si il loro commissario a Bruxelles è un super falco. La Merkel ha voluto per lui la delega agli investimenti... :roll:

(AGI) - Bruxelles, 4 dic. - Il vicepresidente della Commissione Ue, responsabile per la politica di investimenti, Jyrki Katainen, ha negato categoricamente oggi che investimenti nazionali in progetti cofinanziati dall'Ue o in altri progetti selezionati attraverso il piano di Jean-Claude Juncker, possano essere scomputati dal deficit e dal debito dei paesi Ue (la cosidetta "golden rule"), smentendo dunque alcune ipotesi circolate nelle ultime ore[..]

http://www.agi.it/economia/notizie/ue_k ... co-rt10194
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4254
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58


Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron