La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

La Svizzera e l'Islam

Discussioni su quanto avviene su questo piccolo-grande pianeta. Temi della guerra e della pace, dell'ambiente e dell'economia globale.

La Svizzera e l'Islam

Messaggioda flaviomob il 07/03/2021, 21:29

GINEVRA, 07 MAR - Il referendum 'Sì al divieto di dissimulare il proprio viso', detto 'anti-burqa', è stato approvato dalla maggioranza degli elettori svizzeri. Stando ai risultati definitivi, il testo di modifica costituzionale promosso dalla destra conservatrice e combattuto dal governo, ha ottenuto il 51,2% dei consensi degli elettori e l'adesione di 20 dei 26 cantoni, ha riferito l'agenzia di stampa Keystone-Ats.

Nel 2009, gli Svizzeri avevano approvato anche un'iniziativa contro la costruzione di minareti con il 57,5% di voti a favore.

(ANSA).


La famosa "democrazia diretta" in quest'ultimo caso mi sembra alquanto lacunosa, proprio in termini democratici.

E' più una "dittatura della maggioranza".


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12889
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda cardif il 07/03/2021, 23:58

flaviomob ha scritto:La famosa "democrazia diretta" in quest'ultimo caso mi sembra alquanto lacunosa, proprio in termini democratici.


Secondo me se il popolo viene interpellato c'è democrazia diretta. E' con la famosa 'disintermediazione' tra il Capo e il popolo che viene meno, come voleva il governante di pochi anni fa. Perché tendenzialmente il popolo acclama, anche senza capire che dice il Capo. Intanto quel termine tanto abusato non lo si pronuncia più, ed è un bene.
Se poi il popolo predilige alcuni valori, come quello di non lasciar libere le persone di vestirsi come vogliono, vuol dire che è un popolo illiberale, tendente alla xenofobia.
Secondo me la democrazia c'è finché è il popolo a decidere, qualunque cosa decida. E' il principio di autodeterminazione.
Anche di tenersi il Mussolini di turno, se lo vota e non fa una rivoluzione per abbatterlo.
Se poi il 'votato' limita le libertà e diventa oppressore dell'opposizione, allora finisce la democrazia e comincia la dittatura.

Però ho scritto di getto; può darsi che su qualcosa ci ripenso :?:
Ma mo' mi so' capito bene?
cardif
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1700
Iscritto il: 13/04/2009, 18:29

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda franz il 08/03/2021, 12:50

Premesso che il tema è complesso (ma non esistono temi semplici) la decisione non riguarda solo il burka o altro ma anche huligans e manifestanti violenti. Non va affrontato in termini ideologici.
Premetto anche che ho votato NO, ma capisco le ragioni del SI.

Divieto di dissimulare il proprio viso
Nessuno può dissimulare il proprio viso negli spazi pubblici né nei luoghi accessibili al pubblico o nei quali sono fornite prestazioni in linea di massima accessibili a ognuno; il divieto non si applica ai luoghi di culto.

Nessuno può obbligare una persona a dissimulare il viso a causa del suo sesso.
La legge prevede eccezioni. Queste possono essere giustificate esclusivamente da motivi inerenti alla salute, alla sicurezza, alle condizioni climatiche e alle usanze locali.


Ora di fatto non cambierà nulla. La competenza in merito di sicurezza è e rimane cantonale.
Entro due anni i Cantoni dovranno aggiornare la loro legislazione per ottemperare all'indicazione costituzionale.

Tra i forti motivi a favore del Sì, la protezione della donna musulmana, che però a questo punto o non potrà più uscire di casa oppure magari troverà il modo di liberarsi. Si vedrà. I turisti troveranno altri lidi.

https://www.easyvote.ch/it/votazioni/7- ... e-del-viso?
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda flaviomob il 08/03/2021, 19:37

Mi riferivo alla parte che ho evidenziato in neretto: il divieto di costruire nuovi minareti. E' estremamente discriminatorio, immagino che una norma simile applicata alle confessioni cristiane (cattolici, luterani, calvinisti) avrebbe provocato una sollevazione popolare. E' una evidente lesione della libertà religiosa.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12889
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda pianogrande il 12/03/2021, 12:18

Mi viene qualcosa da dire sul discorso della eccezione per le "usanze locali".

Cioè, se coprirsi il volto fosse una usanza svizzera, allora, andrebbe bene?

C'è qualcosa che non va.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10345
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda franz il 12/03/2021, 12:24

flaviomob ha scritto:Mi riferivo alla parte che ho evidenziato in neretto: il divieto di costruire nuovi minareti. E' estremamente discriminatorio, immagino che una norma simile applicata alle confessioni cristiane (cattolici, luterani, calvinisti) avrebbe provocato una sollevazione popolare. E' una evidente lesione della libertà religiosa.

Sono d'accordo. E ricordo che votai no al divieto.
Ma non mischiamo cose diverse. Fare confusione fa solo fumo e non aiuta a capire. Secondo me, of course.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda franz il 12/03/2021, 12:25

pianogrande ha scritto:Mi viene qualcosa da dire sul discorso della eccezione per le "usanze locali".

Cioè, se coprirsi il volto fosse una usanza svizzera, allora, andrebbe bene?

C'è qualcosa che non va.

Certo, l'allusione palese è al Carnevale o eventuali costumi locali.
Che però si manifestano in occasioni particolari.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda Robyn il 12/03/2021, 19:43

Il fatto che la donna mussulmana non possa uscire di casa senza il velo o non possa andare a lavorare perché in contrasto con la religione mussulmana non sta né in cielo né in terra,siamo in occidente e se deve essere garantita la libertà di culto gli usi e costumi pari diritti e pari doveri ai cittadini mussulmani che hanno i cittadini europei,allo stesso tempo le loro tradizioni non possono entrare in contrasto con le nostre libertà civili,non esiste che sul treno non ci si possa sedere a fianco di una donna mussulmana.In questi casi non può esserci nessun ripiegamento della cultura occidentale.I mussulmani che costringono le loro donne a certe condizioni vanno contro le legge.I mussulmani in generale devono rispettare le nostre leggie le nostre libertà civili perché siamo democrazie laiche
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10130
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda flaviomob il 13/03/2021, 23:22

Chiunque costringa una donna a fare ciò che non vuole va contro la legge, in un paese civile.

Anche vietare di costruire luoghi di culto dovrebbe essere impossibile, in una liberaldemocrazia.

La questione è determinare se un referendum può intervenire su scelte che comportano una regressione a periodi storici illiberali. In Italia un referendum non è ammesso se va contro la Costituzione.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12889
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: La Svizzera e l'Islam

Messaggioda franz il 14/03/2021, 10:22

flaviomob ha scritto:Chiunque costringa una donna a fare ciò che non vuole va contro la legge, in un paese civile.

Anche vietare di costruire luoghi di culto dovrebbe essere impossibile, in una liberaldemocrazia.

La questione è determinare se un referendum può intervenire su scelte che comportano una regressione a periodi storici illiberali. In Italia un referendum non è ammesso se va contro la Costituzione.

Ok per il primo punto.
Sul secondo, si fa confusione. Il divieto è sui minareti, non sui luoghi di culto.
Il minareto: Costruzione a forma di torre di notevole sviluppo verticale, adiacente alla moschea, e dalla quale il muezzin ripete, in date ore del giorno, l'appello alla preghiera ai credenti musulmani. (Da Wikipedia)
Non è un luogo di culto (moschea) ma la torre da cui si declama. Un po' come da noi il campanile con le campane.
Sono oggetti per cui va richiesto un permesso di costruzione. Anche per le chiese.
A poche centinaia di metri da casa mia c'è una chiesa nuova ma non ha avuto il permesso di costruire il classico campanile con le campane. Gli abitanti delle case vicine hanno fatto opposizione. Semplicemente perché, detto papale-papale, "rompono". Anche i muezzin. Non c'è nessun divieto a costruire moschee (che è il luogo di culto).

Sul terzo punto, in Svizzera non esiste la Corte Costituzionale. Tutti i referendum sono ammessi (in certi casi, che in Italia sono vietati) sono addirittura obbligatori.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Prossimo

Torna a Temi caldi nel mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron