La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

La profonda crisi di consensi del Pd

Il futuro del PD si sviluppa se non nega le sue radici.

Re: La profonda crisi di consensi del Pd

Messaggioda ranvit il 30/11/2017, 18:38

Renzi ha fatto esattamente il contrario, in un contesto di precariato diffuso, basse retribuzioni e disoccupazione record tra i giovani, ipotecando la vita (e la pensione) di un'intera generazione. Per regalare 80 euro a parte della sua base elettorale, già garantita.


Ancora??? :lol: :lol: :lol:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: La profonda crisi di consensi del Pd

Messaggioda flaviomob il 01/12/2017, 17:00

Sempre confusione.


No Pianogrande, sei tu che ti confondi. I governi che ridussero il debito furono Prodi, D'Alema e Amato II. E Bersani da ministro si mosse per le liberalizzazioni e obbligò le compagnie telefoniche a togliere l'odioso balzello (che peraltro ora cercano di riproporre sottobanco riducendo le ricariche a 28 giorni anziché al mese intero, mentre l'attuale governo ronfa).


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: La profonda crisi di consensi del Pd

Messaggioda pianogrande il 01/12/2017, 23:53

OK.
Sono stato un po' frettoloso dimenticandomi un po' di cose.

http://www.ilsole24ore.com/art/commenti ... d=Abavl6bI

In effetti il debito pubblico ha avuto un andamento un po' più elaborato e fermo restando il disastro Berlusconi e la cura da cavallo di Monti.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9948
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: La profonda crisi di consensi del Pd

Messaggioda flaviomob il 02/12/2017, 0:07

E senza scordarci di Lui, l'allievo che supera il maestro! :mrgreen:

NEXT QUOTIDIANO mercoledì 18 gennaio 2017 08:46

Il Fatto pubblica oggi questa infografica elaborata da Bloomberg nella quale si mostra l’andamento del debito pubblico negli ultimi dieci anni, quando alla presidenza del Consiglio si sono alternati Romano Prodi, Silvio Berlusconi, Mario Monti, Enrico Letta e Matteo Renzi. In particolare, con Renzi a Palazzo Chigi, l’onere del debito pubblico per ogni italiano è aumentato di 2617 euro: quando si è insediato era a quota 2110 miliardi, a novembre era di 2230 miliardi:

Durante il governo del fiorentino, quindi, il debito pubblico è aumentato di 2.617 euro a persona, nonostante “la sua promessa –spiega Bloomberg –di tagliarlo per ‘il bene delle generazioni future’”. La crescita nel triennio del livello pro capite è stata quindi del 7,6%. Un dato,nota l’agenzia, che posiziona lo statistadi Rignano al primo posto. Neanche il governo di Silvio Berlusconi, con i suoi 42 mesi, ha saputo fare di meglio visto che in quel caso la crescita è stata del 7%. L’andamento del debito pro capite è aumentato dello 0,9%, invece, nel breve governo guidato dal predecessore di Renzi, Enrico Letta (aprire 2013 – febbraio 2014).

Poi è salito del 5,5“per cento”durante ilgoverno del “tecnico” Mario Monti la cui stangata fiscale ha aiutato i successori almeno in numeri assoluti (il rapporto debito/Pil è invcece andato sempre peggio, anche perché il secondo è crollato). Solo con Prodi il debito pro capite è sceso. Pier Carlo Padoan, che come tutti gli economisti con un cursus honorum nelle istituzioni europee è particolarmente sensibile al tema debito pubblico, nell’ultima legge di Bilancio ha stimato che quest’anno inizierà finalmente a calare in rapporto al Pil. L’Ue, però, la pensa diversamente.


https://www.nextquotidiano.it/debito-pu ... odi-renzi/

Immagine


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Precedente

Torna a Ulivo e PD: tra radici e futuro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti

cron