La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

L’inguaribile tara genetica della sinistra

Il futuro del PD si sviluppa se non nega le sue radici.

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda ranvit il 27/10/2017, 7:38

Speranza? Neanche se mi pagano :lol: :lol: :lol:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10639
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda mariok il 04/11/2017, 10:05

"Nei prossimi giorni, anche attraverso l'iniziativa nazionale che terremo domenica 12 novembre a Roma, presenteremo - si annuncia - una proposta per l'Italia che guardi al futuro. Una proposta che delinei un perimetro di campo e contenuti in cui ritrovarsi: dalla scuola all'ecologia, dalla sanità al lavoro, dai diritti civili alle questioni di genere".
In verità fino ad oggi si è parlato di Renzi, di leader, di schieramenti, mai di contenuti.
Speriamo che sia la volta buona. :?
"Alle elezioni ci saremo con la nostra lista". Pisapia rompe gli indugi
Basta indugi. Campo Progressista sarà presente con la propria lista alle politiche, e alle prossime Regionali, per "dare una nuova casa a milioni di elettori di centrosinistra confinati nell'astensionismo o non soddisfatti dalle politiche di questi ultimi anni". E' la decisione emersa dopo la riunione di oggi al Centro congressi Cavour, alla presenza di Giuliano Pisapia con i riferimenti territoriali, i consiglieri regionali e i parlamentari. Dunque viene avviato da subito "un confronto con le forze politiche del campo del centrosinistra, per costruire una nuova forza plurale, europeista e progressista che poggi le sue fondamenta sulla valorizzazione delle migliori culture politiche del Paese: dal cattolicesimo democratico, agli ecologisti e ai Verdi, dalle battaglie e la storia dei radicali al civismo, dalla storia della sinistra italiana al volontariato e all'associazionismo".
Interlocutori privilegiati sono sicuramente i Radicali italiani guidati da Emma Bonino. Come spiegano da Campo Progressista ad HuffPost, "con loro dialoghiamo tutti i giorni, io stesso sono intervenuto al loro Congresso", afferma Marco Furfaro. Certo, "c'è ancora da costruire un percorso, ma c'è interesse da parte di tutti", dice.
La riunione. "Dinanzi all'avanzata delle destre e dei populismi in tutta Europa e alla precaria condizione di molti strati sociali del Paese, fotografiamo un'inadeguatezza dell'offerta delle forze di centrosinistra divise tra un racconto trionfalistico del Pd e il rischio di un confinamento minoritario delle forze di sinistra", è l'analisi della situazione emersa dal vertice di oggi.
"La nostra linea, a maggior ragione dinanzi a un quadro che porterebbe il Paese in mano alle larghe intese o al ritorno di Salvini e Berlusconi, non cambia", si rivendica. "Nei prossimi giorni, anche attraverso l'iniziativa nazionale che terremo domenica 12 novembre a Roma, presenteremo - si annuncia - una proposta per l'Italia che guardi al futuro. Una proposta che delinei un perimetro di campo e contenuti in cui ritrovarsi: dalla scuola all'ecologia, dalla sanità al lavoro, dai diritti civili alle questioni di genere". Il tutto per mettere in piedi "una nuova casa comune e contenuti attraverso i quali intendiamo sfidare tutte le forze politiche e sociali del campo del centrosinistra per costruire una nuova e larga coalizione capace di competere e battere le destre per cambiare l'Italia e l'Europa".
http://huffp.st/GVs1e41
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2750
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda pianogrande il 04/11/2017, 19:38

Non credo che questa sia la prima nuova forza plurale pronta a dialogare con tutti.

Credo che la sinistra continui a partorirne da tempo.

Va bene anche Pisapia.
Lo mettiamo alla lettera P.

Vedo un rilancio dei Radicali; ne abbiamo parlato a proposito di Europa.

Saranno elezioni interessanti.
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8622
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda Robyn il 05/11/2017, 6:59

Il programma di MDP può essere utile per alcune cose.La prima cosa è non prevedere il quoziente familiare e il fattore famiglia "prevedendo uno specifico veto sia al quoziente familiare che al fattore famiglia nel programma di alleanza di csx" di modo che da riuscire a programmare un welfare familiare come lo vuole la sinistra liberal con bonus bebe fino 27 mila euro ,carta family,assegni familiari,nidi,edilizia sociale rmg più agevolazioni per le utenze l'affitto i bimbi che studiano contrasto alla precarietà,questo perche in genere fra il parlamentare Lepri ed altre parti della sinistra,la sinistra in generale ha le idee poco chiare ha perso le coordinate sulla famiglia.In questo modo in vista di un'alleanza il PD non può inserire il quoziente familiare e il fattore famiglia nel suo programma.Il quoziente familiare affossa le fasce deboli perche iniquo e affossando queste affossa il paese.Quello del quoziente familiare e del fattore famiglia è un tema populistico propagandistico per il cdx e i cinquestelle che parlano di sistema francese

Avete presente bimbi sono Silvio Berlusconi e per voi c'è un'assegno di 1000 euro fino ad un reddito massimo di 100,000 euro

Bimbi sono il governo Monti mi dovete restituire 1000 euro perche l'importo non era netto ma lordo siete stati presi bene bene in giro da Silvio Berlusconi
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 7092
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda ranvit il 07/12/2017, 12:29

http://www.ilsole24ore.com

Liberi e uguali, Mdp, il Pd e 96 anni di allegre scissioni della sinistra italiana
Filippo Mastroianni 7 dicembre 2017
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10639
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda pianogrande il 07/12/2017, 22:01

mariok ha scritto:"Nei prossimi giorni, anche attraverso l'iniziativa nazionale che terremo domenica 12 novembre a Roma, presenteremo - si annuncia - una proposta per l'Italia che guardi al futuro. Una proposta che delinei un perimetro di campo e contenuti in cui ritrovarsi: dalla scuola all'ecologia, dalla sanità al lavoro, dai diritti civili alle questioni di genere".
In verità fino ad oggi si è parlato di Renzi, di leader, di schieramenti, mai di contenuti.
Speriamo che sia la volta buona. :?
"Alle elezioni ci saremo con la nostra lista". Pisapia rompe gli indugi
Basta indugi. Campo Progressista sarà presente con la propria lista alle politiche, e alle prossime Regionali, per "dare una nuova casa a milioni di elettori di centrosinistra confinati nell'astensionismo o non soddisfatti dalle politiche di questi ultimi anni". E' la decisione emersa dopo la riunione di oggi al Centro congressi Cavour, alla presenza di Giuliano Pisapia con i riferimenti territoriali, i consiglieri regionali e i parlamentari. Dunque viene avviato da subito "un confronto con le forze politiche del campo del centrosinistra, per costruire una nuova forza plurale, europeista e progressista che poggi le sue fondamenta sulla valorizzazione delle migliori culture politiche del Paese: dal cattolicesimo democratico, agli ecologisti e ai Verdi, dalle battaglie e la storia dei radicali al civismo, dalla storia della sinistra italiana al volontariato e all'associazionismo".
Interlocutori privilegiati sono sicuramente i Radicali italiani guidati da Emma Bonino. Come spiegano da Campo Progressista ad HuffPost, "con loro dialoghiamo tutti i giorni, io stesso sono intervenuto al loro Congresso", afferma Marco Furfaro. Certo, "c'è ancora da costruire un percorso, ma c'è interesse da parte di tutti", dice.
La riunione. "Dinanzi all'avanzata delle destre e dei populismi in tutta Europa e alla precaria condizione di molti strati sociali del Paese, fotografiamo un'inadeguatezza dell'offerta delle forze di centrosinistra divise tra un racconto trionfalistico del Pd e il rischio di un confinamento minoritario delle forze di sinistra", è l'analisi della situazione emersa dal vertice di oggi.
"La nostra linea, a maggior ragione dinanzi a un quadro che porterebbe il Paese in mano alle larghe intese o al ritorno di Salvini e Berlusconi, non cambia", si rivendica. "Nei prossimi giorni, anche attraverso l'iniziativa nazionale che terremo domenica 12 novembre a Roma, presenteremo - si annuncia - una proposta per l'Italia che guardi al futuro. Una proposta che delinei un perimetro di campo e contenuti in cui ritrovarsi: dalla scuola all'ecologia, dalla sanità al lavoro, dai diritti civili alle questioni di genere". Il tutto per mettere in piedi "una nuova casa comune e contenuti attraverso i quali intendiamo sfidare tutte le forze politiche e sociali del campo del centrosinistra per costruire una nuova e larga coalizione capace di competere e battere le destre per cambiare l'Italia e l'Europa".
http://huffp.st/GVs1e41


Pisapia "rompe gli indugi" piuttosto spesso.

Come era facile prevedere, è saltato in aria in breve tempo.

Non ho capito bene a cosa mirasse con le sua "aperture" ma, alla fine, se una scatola è vuota finisce nel riciclo della carta.

Continuo a tenere d'occhi Grasso per vedere come faranno per togliergli la terra da sotto i piedi.
Fino alle elezioni lo lasceranno in vita.
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8622
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: L’inguaribile tara genetica della sinistra

Messaggioda mariok il 08/12/2017, 10:47

Continuo a tenere d'occhi Grasso per vedere come faranno per togliergli la terra da sotto i piedi.
Fino alle elezioni lo lasceranno in vita.

Trovo questa di Grasso un'operazione squallidissima, peraltro non nuova nella sinistra.
Prendono qualcuno che ci metta la faccia, dal momento che nessuno di loro ha ormai un minimo di credibilità, lo usano per le elezioni e poi lo scaricano.
Stessa operazione fatta alle europee, in cui usarono la faccia di Tsipras e la foglia di fico Spinelli, che addirittura pretendevano che si dimettesse per far posto ad uno dei loro.
Mi meraviglio, ma non più di tanto, di Grasso che fa finta di non accorgersene e che pare non si renda ben conto con chi ha a che fare.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2750
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Precedente

Torna a Ulivo e PD: tra radici e futuro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron