La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Errani

Il futuro del PD si sviluppa se non nega le sue radici.

Errani

Messaggioda ranvit il 26/02/2017, 11:03

Un nuovo "campo"??? (L'ho ascoltato ieri....penoso! "Questi" sono davvero fuori tempo! Refusi del '900)
Ma andate ad arare! :lol: :lol: :lol:

Vasco Errani annuncia addio al Pd: "Serve un nuovo campo del centrosinistra

"C'è bisogno di un nuovo campo del centrosinistra". Con queste parole Vasco Errani, a Ravenna, ha annunciato il suo addio al Partito democratico. "Non voglio fare un nuovo partito e non lo farò", ha detto l'ex presidente della Regione Emilia-Romagna. "Vado dentro a nuova avventura ma sono sicuro che non si tratta di un addio. Si tratta invece di provare a dare contributo per ritrovarci in un nuovo progetto diverso da Ulivo e Pd ma con quella ispirazione. Perché io ho solo quella ispirazione", conclude.

Parlando alla platea del suo circolo di Ravenna, Errani ha chiarito di "non voler fare un nuovo partito e non lo farò. Voglio portare avanti queste idee ed è difficile farlo per me". "Sapete qual è la mia storia e non è facile - ha aggiunto - non è stata una scelta facile". Serve, ha argomentato ancora l'ex presidente della Regione Emilia-Romagna, un movimento che "in primo luogo proponga un cambio di idee. Un nuovo campo, abbiamo bisogno di un nuovo campo del centrosinistra".

http://www.huffingtonpost.it/2017/02/25 ... _ref=italy
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Errani

Messaggioda pianogrande il 26/02/2017, 12:07

Questo fatto che per rinnovarsi o rinnovare bisogna andarsene sta facendo danni seri.

La sbagliatissima idea di fondo è che si possa creare il nuovo buttando via il vecchio.

Tutto si trasforma, dice la fisica.

Il nuovo lo puoi davvero creare solamente modificando il vecchio.

Questo è stato anche l'errore principale di Renzi.

Quella rottamazione gli ha creato una vera e propria discarica in casa fino a convivenza assolutamente impossibile.

Chi non è in grado di trasformare non è in grado neanche di innovare.

Una volta era in voga l'espressione fuga in avanti.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9950
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Errani

Messaggioda ranvit il 26/02/2017, 13:15

Quello di Renzi non è stato un errore....l'errore lo fece Veltroni quando si dimise per non affrontare "la Ditta" (e oggi nell'intervista con Scalfari lo ammette lui stesso).
Se Renzi ha fatto un errore è stato quello di annacquare la sua verve sprecando soldi, pensando di potersi arruffianare gli elettori con mance e mancette, invece che fare investimenti pubblici ed avere mano dura con Magistrati e Dirigenti pubblici!
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Errani

Messaggioda mariok il 14/03/2017, 20:24

Cosa vuol dire in pratica creare il nuovo modificando il vecchio?

Un personaggio come D'Alema come lo modifichi?

Comunque il vero motivo della mini-scissione mi sembra abbastanza chiaro.

I "vecchi" che non volevano altro che continuare a comandare (attraverso il metodo dei famosi caminetti), prima hanno tentato in tutti i modi (in parte riuscendoci) di distruggere politicamente Renzi, poi hanno colto la palla al balzo del ritorno al proporzionale, che è il sistema ideale che consente ai piccoli gruppi di avere un potere di ricatto enorme.

Il passato è sempre un buon maestro: Mastella con un milione di voti poteva pretendere di essere il ministro della giustizia ed ha fatto cadere il governo prodi, ricavandone contropartite magari anche in denaro di cui non sappiamo e non sapremo mai (ma casi come quello di De Gregorio non lasciano tanto spazio alla fantasia).

Se gente come Mastella, Dini, Bertinotti, hanno avuto il potere di fare e disfare governi, perché non possono pensare di fare altrettanto D'Alema o Bersani ed i loro amici?

Veltroni quando si dimise per non affrontare "la Ditta pagò il fatto che era stato eletto segretario non sfidando il vecchio establishment, di cui aveva fatto parte, lo aveva relegato al ruolo di sindaco e che lo aveva ripescato per fargli fare il segretario in un momento in cui a nessuno conveniva farlo, a partire da Bersani che preferì saltare il giro.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Errani

Messaggioda Robyn il 14/03/2017, 20:43

he mariok ti dico soltanto che quelli là bisogna saperli prendere saper dialogare con loro il che non significa cedere acriticamente.La sinistra al suo interno è sempre stata plurale.Ad ex in Inghilterra corbyn canta is my friend ma nessuno si scandalizza.All'interno della sinistra ci sono sempre state le componenti laiche quelle ambientaliste quelle liberali,quelle sociali quelle massimaliste quelle cattoliche.Questi cantano bandiera rossa và bè lasciamoci la bandiera rossa anche se culturalmente bandiera rossa non fà parte di altri.In breve potremmo dire che il collante necessario è la tolleranza
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9483
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Errani

Messaggioda mariok il 14/03/2017, 22:28

Ma scherziamo? Vogliamo raccontarci che se ne sono andati per poter cantare Bandiera rossa?

Questa scissione è stata semplicemente una questione di potere di alcuni ben noti personaggi.

Non c'è stato nessuno scontro ideologico, nessun travaglio che abbia spaccato il partito. Solo un gruppetto che ha capito che per poter ancora occupare qualche posto doveva mettersi in proprio, approfittando del ritorno al proporzionale.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Errani

Messaggioda gabriele il 15/03/2017, 7:27

mariok ha scritto:Ma scherziamo? Vogliamo raccontarci che se ne sono andati per poter cantare Bandiera rossa?

Questa scissione è stata semplicemente una questione di potere di alcuni ben noti personaggi.

Non c'è stato nessuno scontro ideologico, nessun travaglio che abbia spaccato il partito. Solo un gruppetto che ha capito che per poter ancora occupare qualche posto doveva mettersi in proprio, approfittando del ritorno al proporzionale.


Io la vedo come una diversificazione dello stesso prodotto in un mercato saturo.

Il PD dovrà governare anche con questi soggetti se insieme avranno i numeri per farlo.
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01

Re: Errani

Messaggioda ranvit il 15/03/2017, 8:58

Il PD dovrà governare anche con questi soggetti se insieme avranno i numeri per farlo.


No! Non esiste! Devono andare affanc.....! :mrgreen:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Errani

Messaggioda mariok il 15/03/2017, 10:15

Il PD dovrà governare anche con questi soggetti se insieme avranno i numeri per farlo.

I numeri non li hanno mai avuti e tanto meno li avranno.

Prodi per vincere ha avuto bisogno dei voti di Dini e di Mastella.

Non parliamo poi di governare. Ammesso pure che vadano al governo, si spaccherebbero in pochi mesi.

Mdp si spacca sul decreto legge sulla sicurezza nelle città: gli ex Pd votano come il Pd, gli ex di Si come Si

http://www.huffingtonpost.it/2017/03/14 ... mg00000001
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2943
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Errani

Messaggioda Robyn il 15/03/2017, 12:26

Il problema penso non sia una questione di potere ma più che altro una parte di elettorato che ha fatto fatica a riconoscersi nel PD oltre che a un difetto di comunicazione del PD stesso pensiamo alla scuola,altrimenti i numeri messi insieme campo progressista e dp non raggiungerebbero quasi il 7%.Questa parte di elettorato si ricongiunge attraverso un rimodellamento del welfare contrastando la precarietà e attraverso più ambiente,ma naturalmente questo non si fà ripescando le ricette di un tempo.Più semplicemente è un'elettorato che deve riuscire a liberarsi dei paradigmi del passato.Per ex blair era riuscito a riconnettere i troskisti e a vincere perche sapeva che quest'area era molto sensibile ai temi del welfare poi la guerra in Iraq è una cosa completamente differente
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9483
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Prossimo

Torna a Ulivo e PD: tra radici e futuro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron