La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Cose di sinistra...

Il futuro del PD si sviluppa se non nega le sue radici.

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda Robyn il 12/01/2016, 20:31

Il problema non sono i funzionari pubblici,il rmg si può fare con l'imposta negativa.Però non darei 600 euro ma 350 400 euro e il resto come contributo per pagare l'affitto,le utenze,altri benefici.Se si danno 600 euro una parte potrebbe andare a pagare affitti in nero,cosa che non accade se si specificano i benefit da integrare
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9362
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda flaviomob il 13/01/2016, 0:13

Funzionari e dipendenti pubblici ne abbiamo già in abbondanza, non credo proprio che ce ne servano altrii: magari ora avranno qualcosa da fare. Quindi a parità di spesa attuale per la PA si può istituire il RM.

Renzi ha fatto una scelta certamente e squisitamente politica: andare a foraggiare il suo "bacino d'utenza" elettorale, ovvero in prevalenza il reddito da lavoro dipendente, tra l'altro con gravi disparità. In una situazione di incremento della povertà avrebbe dovuto, invece, agire sulle fragilità maggiori. Chi è senza reddito non riceve nulla, ma i suoi figli in futuro si faranno pure carico dell'aumento del debito pubblico inerente a questa manovra!

Qui è spiegato molto bene:

http://www.blitzquotidiano.it/economia/ ... i-1858639/

Un dipendente single che percepisce 23mila euro lordi l’anno ottiene un bonus pieno di 80 euro mensili. Una famiglia monoreddito da 26mila euro lordi l’anno con tre figli a carico non ottiene nulla

A quel 20% di famiglie italiane considerato povero (sotto il 60% del reddito medio) il governo destina appena il 12% dei 6 miliardi e mezzo complessivi. Il 29% dei redditi bassi sarà gratificato con un bonus compreso tra 388 e i 588 euro.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda ranvit il 13/01/2016, 16:06

Senza consenso vieni sbalzato dal comando e non puoi fare piu' niente :D

Nel merito, il reddito minimo in Italia diventerebbe una manna per fior fiore di sfaticati: 600 euro aggratis piu' qualche lavoretto in nero e voilà! Alla faccia di chi prende una pensione dello stesso importo dopo aver lavorato tutta la vita!

Il RM è una cosa seria che si puo' fare solo in presenza di un tambureggiante controllo abbinato ad offerte di lavoro (e ndo' stanno?) che se rifiutate ti fanno perdere il diritto a percepirlo! Ne riparliamo se e quando l'economia del Paese si sarà ripresa per bene, con relativa drastica riduzione della disoccupazione!
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda Robyn il 13/01/2016, 18:04

Il rmg non è solo una misura per il reingresso nel mercato del lavoro,ma è anche per chi non riesce a reinserirsi e rimane nell'area dell'indigenza.Il rmg se fosse stato già presente avrebbe aiutato ad uscire con più rapidità dalla crisi finanziaria come è avvenuto in altri paesi europei e non avremmo gli esodati i falsi invalidi la trappola che costringe molti giovani ad andarsene o peggio nel mezzogiorno di Italia finire nella mano della criminalità e del lavoro nero.Intanto che si stà con il rmg si seguono corsi di formazione che permettono il reingresso nel mercato del lavoro e per lo spazio di tempo che occupano non permettono di lavorare in nero
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9362
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda gabriele il 13/01/2016, 18:26

ranvit ha scritto:Nel merito, il reddito minimo in Italia diventerebbe una manna per fior fiore di sfaticati: 600 euro aggratis piu' qualche lavoretto in nero


Questa definizione te la sei creata da solo o te l'ha raccontata qualcuno?
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda ranvit il 13/01/2016, 18:43

A te invece come l'hanno raccontata? :lol:
Ai bimbi (o infantili velleitari) raccontano le fiabe.... :lol:
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda gabriele il 13/01/2016, 21:08

ranvit ha scritto:A te invece come l'hanno raccontata? :lol:
Ai bimbi (o infantili velleitari) raccontano le fiabe.... :lol:


Semplice, "cose" del genere non le raccontano.
E anche se fosse una manna per gli arraffoni dei 600 euro, non si dovrebbe approvare un misura civile, perlopiù di carattere europeo (per essere europeisti, l'europa va misurata sempre con la nostra realtà, non solo quando fa comodo), solo perché ci sono 4 idioti che rubano?
Non sai che tali idioti usufruiscono già di fatto di un reddito minimo? Magari corrompendo qualche medico o qualche ispettore inps. Magari con qualche pensione di invalidità...

E' OVVVIO (lo rimarco, perché a volte occorre essere chiari) che il reddito minimo è ben altro da quello che si vuol far passare fra i media italiani. Deve essere vincolato a precise condizioni (ricerca di lavoro, ad esempio). Ciò comporta come di dovere una riforma totale dello Stato sociale e dell'organizzazione dello Stato.
Il reddito minimo non è solo un dare soldi agli amici, è un paracadute sociale sempre più indispensabile in un società dove il lavoro diventa sempre più flessibile. Un ammortizzatore economico ANCHE per il sistema imprenditoriale, perché è mezzo utilissimo per la ridistribuzione verso chi ha meno a sfavore di chi ha di più. E se c'è qualche ladro, che venga scovato e punito.
Ovviamente qui si apre un altro capitolo, quello di mettere nella condizione agli enti di controllo di funzionare...ma questo rientra nella riforma dello Stato che qualcuno si vede ben bene da non toccare (in meglio)
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda flaviomob il 14/01/2016, 0:21

Sono fiabe che raccontano in tutta Europa. Il mondo civile ha una forma di reddito minimo e indennità di disoccupazione decenti. Da noi si rubano molti soldi pubblici, si fa demagogia coi dané di Pantalone, poi ci raccontano che non ci sono risorse: questa è la vera favoletta. Tutto qua.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda ranvit il 14/01/2016, 9:40

Avevo scritto e ripeto:
Il RM è una cosa seria che si puo' fare solo in presenza di un tambureggiante controllo abbinato ad offerte di lavoro (e ndo' stanno?) che se rifiutate ti fanno perdere il diritto a percepirlo! Ne riparliamo se e quando l'economia del Paese si sarà ripresa per bene, con relativa drastica riduzione della disoccupazione!

Ma a quanto pare non è chiaro alle anime belle: "i 4 idioti" sono in realtà la stragrande maggioranza dei tanti italiani sempre alla ricerca di come "fottere" lo Stato. Vedi l'esenzione dal ticket sanitario e piu' in generale la formulazione di un Isee da poverelli...possibile grazie ai mancati controlli.

Nel frattempo per i veri (o quasi...) poveri ci sono già altre forme di sostegno.
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Cose di sinistra...

Messaggioda gabriele il 14/01/2016, 12:23

ranvit ha scritto:Avevo scritto e ripeto:
Il RM è una cosa seria che si puo' fare solo in presenza di un tambureggiante controllo abbinato ad offerte di lavoro (e ndo' stanno?) che se rifiutate ti fanno perdere il diritto a percepirlo! Ne riparliamo se e quando l'economia del Paese si sarà ripresa per bene, con relativa drastica riduzione della disoccupazione!

Ma a quanto pare non è chiaro alle anime belle: "i 4 idioti" sono in realtà la stragrande maggioranza dei tanti italiani sempre alla ricerca di come "fottere" lo Stato. Vedi l'esenzione dal ticket sanitario e piu' in generale la formulazione di un Isee da poverelli...possibile grazie ai mancati controlli.

Nel frattempo per i veri (o quasi...) poveri ci sono già altre forme di sostegno.


Rnvit, se non fai un minimo di sforzo mentale per capire chi ti scrive, non riuscirai a capire cosa l'interlocutore vuole comunicarti.
Hai cercato di capire almeno un po' di quanto ti ho scritto? o devi per forza screditarmi per affermare a tamburo battente la tua idea?

Quando scrivo ad esempio: "un ammortizzatore economico ANCHE per il sistema imprenditoriale", è un concetto che escludi a priori o vuoi ragionarci?

Oppure quando scrivo: "ovviamente qui si apre un altro capitolo, quello di mettere nella condizione agli enti di controllo di funzionare...ma questo rientra nella riforma dello Stato che qualcuno si vede ben bene da non toccare (in meglio)", comprendi che voglio discutere anche di altro?

Discutere del reddito minimo vuol dire discutere di come si vuole l'Italia, perché il reddito minimo potrebbe comportare uno stravolgimento della forma mentis che ha caratterizzato il legislatore italiano e l'italiano medio stesso degli ultimi decenni.
E mi lascia basito che, anche dal governo che si dice di sinistra, la risposta puntuale sia: occorre più lavoro.
In ciò non percepisci una singolare, e attesa, chiusura in un conformismo che nel resto d'europa ormai non esiste più?
Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.
Avatar utente
gabriele
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 2690
Iscritto il: 18/05/2008, 16:01

PrecedenteProssimo

Torna a Ulivo e PD: tra radici e futuro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti