La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Il futuro del PD si sviluppa se non nega le sue radici.

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda Robyn il 05/03/2019, 17:42

Devi slegare la fedeltà perche la fedeltà non esiste anche il divieto di vincolo di mandato slega alla fedeltà.Bisogna parlare di contenuti e avere spirito critico anche nei confronti del rappresentante che al momento sembra esserti più vicino.Ad ex pur votando favorevolmente al referendum della riforma costituzionale inizialmente ero affiliato alla Boschi e quando il numero dei senatori è sceso da 190 a 100 non sono stato più affiliato.Ebbene sì cara Maria Elena ti ho tradito.Pensare di fare un ricambio contravvenendo alle regole della democrazia interna è deleterio.Quindi è importante il limite ai due mandati parlamentari.Se i cittadini attraverso il voto riconfermano un parlamentare non si può parlare di fedeltà ma si può solo dire che ha operato bene.Quando non c'è la riconferma significa che l'elettore ha deciso che non andava più bene.Quindi la fedeltà non è un parametro con cui eleggere un rappresentante nè tanto meno può essere un parametro i favori che ti può fare
Ultima modifica di Robyn il 05/03/2019, 17:52, modificato 2 volte in totale.
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8759
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda franz il 05/03/2019, 17:46

gabriele ha scritto:
pianogrande ha scritto:O la sinistra rinasce e con gente nuova o ci teniamo i rancorosi parassiti che l'hanno rovinata.


E' dai tempi di Occhetto che la sento...

Io devo ancora capire qual'è il tema centrale del PD di Zingaretti. Il sì all'immigrazione? Il sì alla TAV? Magari il tutto contornato da bei paroloni sull'importanza dell'accoglienza e dell'europa?

La solita minestrina riscaldata? E' questo il nuovo di Zingaretti?

Scommetto che fra un po' tornerà fuori con lo slogan sulla centralità del lavoro, che alla fin fine non vuol dire proprio un caxxo 8-)

Giusto. Anche io voglio proprio capire quale sarà il tema centrale del PD di Zingaretti.
Spero non il "NO alla CETA" detto a luglio 2017 e che tanti oggi gli rinfacciano sui social.
Se deve copiare grillini e protezionisti sovranisti, forse meglio gli originali.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20857
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda Robyn il 05/03/2019, 17:53

Zingaretti si era incontrato con Prodi prima delle primarie.Prodi ha suggerito a Zingaretti di non rifare più gli stessi errori dei suoi predecessori
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8759
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda franz il 05/03/2019, 18:00

Romano Prodi ed Enrico Letta, ritorno a casa

Il primo riavvicina la tenda dopo la "riscossa" delle primarie Pd, il secondo riprende la tessera dopo "l'insurrezione contro Salvini"
By Huffington Post

Si potrebbe dire "Sweet Home Pd". Romano Prodi ed Enrico Letta commentano con entusiasmo la partecipazione ai gazebo dem e l'elezione a larga maggioranza di Nicola Zingaretti come nuovo segretario. Prodi, in un'intervista al Corriere della Sera, parla di "riscossa" e dice di sentirsi "quasi a casa". Letta, in un'intervista alla Repubblica, annuncia la volontà, dopo 5 anni, di riprendere la tessera del partito.

Romano Prodi riparte dalla metafora della tenda, dice la sua "si è già molto riavvicinata", ma non annuncia di voler riprendere la tessera del Pd. Chiede che segua "una linea di apertura e di inclusione". Si dice "soddisfatto" delle primarie dem.

"Tra le persone che votavano ai gazebo ho avvertito la rinascita di uno spirito antico. Una riscossa psicologica inaspettata. Ritenevo che un'affluenza importante fosse indispensabile per dare forza al candidato vincente. E un'affluenza importante c'è stata. Le primarie sono la più grande manifestazione di democrazia nel nostro Paese, non i giochini calati dall'alto sulle piattaforme digitali"... "Un milione per me era già un grande traguardo. Non si possono fare paragoni con le altre primarie. Questi numeri contano perché servono a chiudere con il passato e, allo stesso tempo, danno la possibilità di aprire un nuovo capitolo".

Le aspettative su Nicola Zingaretti sono altissime, anche per il Professore, perché "il Pd è il più grande partito veramente nazionale che, in quanto tale, ha la possibilità di unificare l'Italia".

"Io credo che ora non si debbano più commettere i vecchi errori. Il Pd, ancor più con il voto di domenica, si conferma come la forza maggioritaria del riformismo in Italia. Ma solo le coalizioni possono aspirare al governo. È un dato imposto dalla legge elettorale. Serve una forza larga che guardi al centro e a sinistra".

E siccome il non detto è sempre Matteo Renzi, alla domanda sul renzismo, Prodi replica che "puòbenissimo essere inclusivo anche Renzi". C'è però un punto su cui il Professore insiste.

"Ai gazebo delle primarie c'era, appunto, molta gente. Ma era un elettorato in gran parte anziano. Ecco, dobbiamo partire da qui, dai giovani che non c'erano. E l'Italia deve diventare un Paese che attira i migliori fra loro, non che li allontana, come accade attualmente".

Enrico Letta fa invece quel passo decisivo per il ritorno a casa. Riprenderà la tessera del Pd dopo 5 anni, ma conferma la sua vita extraparlamentare. Alla Repubblica si dice convinto che si sia aperta una fase davvero nuova:

"Il valore di queste primarie è doppio, perché sono state uno straordinario successo di partecipazione nonostante una campagna che non è stata al centro del dibattito politico"... "Il momento è grave. Di fronte a un Movimento 5 stelle in liquefazione e al rischio di un governo Salvini è scattata l'insurrezione".

Letta avverte un "clima cambiato", con la luna di miele finita per il Governo, con i gialloverdi che "hanno dimostrato di non avere un progetto bensì solo l'arroganza del potere". Nelle mani di Nicola Zingaretti c'è un'opportunità.

"Al Pd è stata concessa una occasione vera. Gli è stato chiesto di salvare il Paese, non di esercitarsi in tatticismi di piccolo cabotaggio".

Per Letta se cade il Governo si deve votare, il Pd non può fare da stampella ad altre maggioranze.

"Sarebbe sbagliato, non servono scorciatoie. Il Pd deve avere come bussola l'indisponibilità a qualunque operazione di trasformismo in Parlamento. L'obiettivo è arrivare a elezioni anticipate il più presto possibile. Qualsiasi altra operazione sarebbe di breve respiro e non sarebbe capita. La connessione sentimentale si ricrea parlando al Paese, non agli altri partiti. Zingaretti metta in campo una opposizione credibile, ciò che è mancato in questi mesi".

Enrico Letta vede "la potenzialità di un partito forte e generoso, con un progetto chiaro e autonomo per il governo del Paese. Ricordiamocene quando toccherà di nuovo a noi: servono anticorpi contro l'arroganza. Il Pd non deve più essere il partito antipatico".

Renzi resterà nel Pd? Possono convivere vecchio e nuovo corso?

"Le prime parole di Renzi sono state intelligenti e incoraggianti. Mi è sembrato costruttivo. E se lo dico io...".

Renzi dice che lei non supera il rancore.

"Avrei tante cose da dire, ma la cosa più ridicola sarebbe sciupare un momento così bello riaprendo capitoli che per fortuna sono chiusi".

Prima delle politiche arriveranno le europee. Al Pd basterà prendere più del 18 per cento?

"In Italia si gioca la partita più importante per allontanare l'incubo del sovranismo dall'Europa. Come noi tifiamo per i democratici affinché battano Trump, così nel resto del contintente si guarda al Pd nella speranza che diventi il motore dell'alternativa".

Non è ancora troppo fresco il ricordo dell'ultima stagione di governo chiusa con il 18 per cento?

"Quel tempo è passato. Ma ricordiamocene quando toccherà di nuovo a noi governare: servono anticorpi contro l'arroganza. Il Pd non deve più essere il partito così antipatico e respingente da spingere la gente a votare il M5S".

https://www.huffingtonpost.it/2019/03/0 ... _23684354/
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20857
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda Robyn il 05/03/2019, 18:15

Zingaretti ha detto nel suo discorso basta tatticismi e giochi di potere serve recuperare la politica vera.In merito alla Tav,la Tav si farà con buona pace di gabriele.Per l'immigrazione il global compact è un buon punto di riferimento cioè controllare i flussi ma anche attuare programmi di sviluppo affinche "diminuiscano di intensità" secondo la prassi liberi di andare via liberi di rimanere.Il multiculturalismo ha anche i suoi limiti che se superati genera contrasti.E importante integrare ed evitare quartieri ghetto.Per l'integrazione vale il principio di tolleranza cioè permettere a pieno l'espressione delle altre culture fino a quando non vanno in contrasto con il nostro preambolo delle libertà e impedire allo stesso tempo che ci sia un'omologazione sia da parte nostra nei confronti di altre culture sia di altre culture attraverso il principio assimilazionista sulla nostra cultura.Poi c'è tutto il capitolo dei diritti umani in particolare i problemi dei campi profughi in Libia del contrasto ai trafficanti di esseri umani e del rispetto dello stato di diritto dei profughi e degli extracomunitari che sono presenti nel nostro paese.Il ceta?certo che si farà.Si farà perche Canada e Italia sono paesi più o meno omogenei sui prezzi,perche una cosa è commercializzare con la Cina che può praticare il dumping sui lavoratori e quindi sono necessarie norme antidumping altra cosa è commercializzare con paesi omogenei cioè anch'essi con il welfare come possono essere il Canada e il Giappone in cui non c'è competizione sleale
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8759
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda pianogrande il 05/03/2019, 21:34

gabriele ha scritto:
pianogrande ha scritto:O la sinistra rinasce e con gente nuova o ci teniamo i rancorosi parassiti che l'hanno rovinata.


E' dai tempi di Occhetto che la sento...

Io devo ancora capire qual'è il tema centrale del PD di Zingaretti. Il sì all'immigrazione? Il sì alla TAV? Magari il tutto contornato da bei paroloni sull'importanza dell'accoglienza e dell'europa?

La solita minestrina riscaldata? E' questo il nuovo di Zingaretti?

Scommetto che fra un po' tornerà fuori con lo slogan sulla centralità del lavoro, che alla fin fine non vuol dire proprio un caxxo 8-)


Concreti comportamenti vs processo alle intenzioni.

Non vale.

Aspettiamo quello che Zingaretti farà e non facciamo confronti di comodo tra falliti bolliti e chi deve ancora cominciare.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9724
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda Robyn il 05/03/2019, 23:35

Questa la soluzione per liberarsi dall'oppressione del pensiero acritico Locke "La critica dell'innatismo"

L'illuminismo è dunque l'uscita dell'uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso.Minorità è l'incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un'altro,Imputabile a se stesso è questa minorità,se la causa di esso non dipende da un difetto d'intelligenza,ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un'altro.Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza è questo il motto dell'illuminismo
http://it.wikipedia.org/wiki/John_Locke ... del_potere
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8759
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Caxxo che strano!!!!! (o meglio seconda stranezza)

Messaggioda flaviomob il 07/03/2019, 2:01

Cominciamo bene
Allegati
tav.jpg
tav.jpg (54.55 KiB) Osservato 833 volte


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Precedente

Torna a Ulivo e PD: tra radici e futuro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite