La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Genova: crolla il Viadotto Morandi

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda trilogy il 15/08/2018, 10:55

franz ha scritto:
......

La seconda responsabilità è però della politica. Per quale motivo non sono state costruite altre autostrade? A parte che come sappiamo i soldi non abbondano, la resistenza è stata politica. In pratica tutta la nostra struttura di opere civili è stata creata negli anni '60 ed era allora un vero fiore all'occhiello dell'industria italiana, tanto che poi gli italiani costruirono in mezzo mondo (strade e dighe in america latina, africa, medio oriente). Ma tutto si fermò negli anni '70. Un po' il movimento ecologista, che indusse un ripensamento, un po' per tangenti che facevano lievitare i costi, tutto si fermò fino agli anni '90, quando in occasione dei mondiali di calcio si iniziarono alcuni progetti per la terza corsia. Oggi abbiamo una struttura vecchia, che richiede molta manutenzione. Il paese intanto è cresciuto ed i posti in cui costruire nuovi tracciati diventano sempre di meno. Poi la sindrome NIMBY (che vede nel M5S la sua massima espressione) ha dato il colpo di grazia. Cercate "no-gronda" con google....



Siamo un paese che riesce a coniugare infrastrutture vecchie con un consumo di suolo esagerato anche perchè non si demolisce. Negli altri paesi fanno manutenzione e quando è opportuno demoliscono il vecchio: palazzi, ponti, strade. In Italia vedere una demolizione è un evento rarissimo. In Italia conserviamo praticamente tutto. Aggiungici procedure burocratiche infinite e i vari comitati "no a tutto" che sono un cancro nazionale, il risultato finale è che non si realizza nulla nei tempi necessari.

[..]Il comunicato dei «No Gronda»
Dice oggi il ministro per i Trasporti e le Infrastrutture Danilo Toninelli, che dovrà trovare una soluzione per rimediare nei tempi più brevi possibili al disastro dell’interruzione dell’unica via diretta tra Italia e Francia: «In questi 60 giorni di governo abbiamo dato immediatamente mandato di lavorare su manutenzione e messa in sicurezza dei viadotti e al loro monitoraggio attraverso dei sensori. Quasi tutti, costruiti tra gli anni 50 e 70 hanno bisogno di manutenzione ordinaria. Questo governo metterà i soldi proprio lì, per evitare che capitino ancora tragedie di questo tipo». Di più: «La manutenzione viene prima di tutto e i responsabili dovranno pagare fino all’ultimo». Parole d’oro. Che finiranno presto in secondo piano dopo la scoperta che, nei minuti successivi al crollo del viadotto, una manina ha cancellato un comunicato online targato M5S «Coordinamento dei comitati No Gronda», gli attivisti nemici acerrimi della nuova autostrada ligure. Comunicato che non si limitava a sparare a zero sul progetto con le parole di Beppe Grillo («Questa gente va fermata. Con l’esercito italiano. Perché l’esercito deve stare con gli italiani») ma ironizzava: «Ci viene poi raccontata, a turno, la favoletta dell’imminente crollo del Ponte Morandi, come ha fatto per ultimo anche l’ex presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione Conclusiva del Dibattito Pubblico»...


fonte: https://www.corriere.it/cronache/18_ago ... 366b.shtml
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4130
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda Robyn il 15/08/2018, 11:14

Il ponte Morandi non poteva mai reggere non aveva strutture di sostegno nella parte centrale.La parte centrale essendo priva di strutture di sostegno ed essendo più sottile fletteva troppo per le eccessive sollecitazioni e per i carichi che portava.Quando si progetta un ponte il carico che può sopportare deve essere maggiore dell'effettivo carico che porta.Poi vedendo le altre strutture di sostegno queste sono anche sottilissime.Era necessario fare anzitempo la variante gronda e successivamente demolire il ponte esistente.La Liguria è la regione più antica d'Italia le prime popolazioni in Italia furono i liguri.L'Italia risorge solo se risorge la Liguria regione dalla bellezza straordinaria
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8554
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda franz il 15/08/2018, 19:56

Cosa fa il governo rosso-bruno?
Scatena i social contro i Benetton e minaccia di togliere la concessione.
Ma se lo fanno, chi fa manutenzione?
E poi chi ha detto che il crollo sia dovuto a mancanza di (o cattiva) manutenzione?
Solo un'inchiesta può stabilirlo.
Questi fascisti mi fanno paura.
E però, in ogni nostra diliberazione si debbe considerare dove sono meno inconvenienti, e pigliare quello per migliore partito: perché tutto netto, tutto sanza sospetto non si truova mai.
Niccolò Machiavelli (Firenze, 3.5.1469 – Firenze, 21.6.1527)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20738
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda mariok il 15/08/2018, 20:37

franz ha scritto:Cosa fa il governo rosso-bruno?
Scatena i social contro i Benetton e minaccia di togliere la concessione.
Ma se lo fanno, chi fa manutenzione?
E poi chi ha detto che il crollo sia dovuto a mancanza di (o cattiva) manutenzione?
Solo un'inchiesta può stabilirlo.
Questi fascisti mi fanno paura.


Vedrai, è solo uno dei tanti annunci di cui non si farà niente.

Genova, crollo del ponte: il governo pensa alla revoca della concessione, ma dovrebbe risarcire Autostrade
La convenzione stabilisce che Anas dovrebbe versare al concessionario gil utili previsti fino alla scadenza, circa 20 miliardi di euro. Per questo è più probabile una sanzione
https://www.corriere.it/economia/18_ago ... 6b87.shtml
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2941
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda Robyn il 15/08/2018, 20:47

Quindi non è vero che si scavano buche per poi riempirle al fine di acquisire consenso con la spesa pubblica.Le infrastrutture servono sono funzionali al funzionamento dell'economia.Se un ponte è vecchio e pericolante si butta giù e lo si rifà per intero se una ferrovia è vecchia e pericolante se un quartiere è fatiscente si butta giù e si rifà per intero senza l'utilizzo di altro spazio di verde.Se un'autostrada passa per per il centro storico di una città si fà la variante a valle e si butta giù la vecchia autostrada.Dal grafico si vede che l'Italia ha costi alti per i gli investimenti pubblici a differenza di altri paesi.Allora che cosa è che fà lievitare i costi?La manutenzione?la burocrazia?la corruzione?In che modo si può agire al fine di stimolare l'economia diminuendo gli sprechi della spesa pubblica per infrastrutture?Quando facciamo un'infrastruttura perche non la facciamo in modo che sia armoniosa con l'ambiente e il paesaggio?Perche siamo ideologicamente lassisti?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8554
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda franz il 15/08/2018, 22:50

[quote="mariok"]Vedrai, è solo uno dei tanti annunci di cui non si farà niente.[quote]
Solo riguardo ad Atlantia, essa paga 513 milioni per la concessione e 632 milioni di imposte.

In pratica se lo stato gestisse in proprio la manutenzione, come si usa in Germania e Svizzera (e chissà quanti paesi) dovrebbe come minimo sborsare un miliardo di spese mentre così il miliardo lo incassa.
I pedaggi costerebbero 1/4 (75% in meno).

Poi che lo stato italiano sia capace lo dubito (salvo nel Trentino) ma una riflessione si impone.
E però, in ogni nostra diliberazione si debbe considerare dove sono meno inconvenienti, e pigliare quello per migliore partito: perché tutto netto, tutto sanza sospetto non si truova mai.
Niccolò Machiavelli (Firenze, 3.5.1469 – Firenze, 21.6.1527)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20738
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda Robyn il 15/08/2018, 23:30

Dalla tabella si vede che l'Italia è seconda alla Norvegia per costi delle infrastrutture.La gran parte sicuramente è corruzione,ritardi burocratici etc ma una parte la gioca anche l'orografia della penisola.Infatti l'Italia è attraversata da appennini e bisogna scavare i tunnel per le gallerie ma qui non ci si può fare niente per i costi.In Francia,in Inghilterra e in Germania che sono per la gran parte pianeggianti i costi sono più contenuti proprio perche l'orografia è diversa
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8554
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda trilogy il 15/08/2018, 23:43

franz ha scritto:Cosa fa il governo rosso-bruno?
Scatena i social contro i Benetton e minaccia di togliere la concessione.
Ma se lo fanno, chi fa manutenzione?
E poi chi ha detto che il crollo sia dovuto a mancanza di (o cattiva) manutenzione?
Solo un'inchiesta può stabilirlo.
Questi fascisti mi fanno paura.


L'agenzia pubblicitaria che gestisce il governo ha scatenato i social per coprire la storia dei "no gronda". Gridano forte, alzano la posta, per coprire le evidenze contrarie. Quello sembra un evento marginale ma mina alla base l'ideologia della setta a 5 Stelle: Il sostegno a tutti i movimenti del no;Il parere degli esperti ridicolizzato perchè al servizio delle multinazionali, le decisioni per il paese prese inseguendo la piazza, o con una consultazione on-line di tuttologi da bar dello sport. Questa vicenda nella sua drammaticità, mette in evidenza oltre all'incapacità del paese di prendere decisioni, la ridicolaggine fallimentare dell'ideologia grillina . Ora aspettiamo l'ennesima e inutile analisi costi benefici di Toninelli, un modo come un altro per non decidere e perdere tempo.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4130
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda Robyn il 16/08/2018, 21:56

La difesa nei confronti dei Benetton è un'atteggiamento di prepotenza.In una democrazia liberale secondo Locke non esistono "privilegiati" che non possono essere rimossi e il popolo ha diritto a ribellarsi.Autostrade Italia non doveva dire che il ponte poteva stare sù per altri cento anni a fronte di una manutenzione ordinaria per incassare i pedaggi cosa che poi i pentastelle hanno ripetuto come una cantilena,doveva fare una perizia di un perito e dire il ponte è pericolante và chiuso,demolito e ricostruito e il percorso autostradale và deviato a nord di Genova sulle bretelle anche a fronte di un'aumento del pedaggio per via di un percorso più lungo.Poi la regola che bisogna restituire 20 mld ai Benetton è alquanto truffaldina e illegale perche a fronte di anadempienze contrattuali gravi con delle vittime sarebbe difficile la revoca della concessione.Il magistrato accerterà quanto accaduto.A fronte di revoca non sono favorevole alla gestione statale ma a fare un nuovo bando che non sia per gli amici degli amici e che assegni la concessione ad un'altro gestore.Benetton mi pare che è anche quello che per ripicca sul dl dignità non vuole reiterare il contratto ad una ragazza
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8554
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Genova: crolla il Viadotto Morandi

Messaggioda Robyn il 16/08/2018, 23:23

Il magistrato appurerà quanto accaduto e se i Benetton saranno nel torto la concessione andrà tolta e non verra' dato nulla a titolo di indennizzo cioè i 20 mld ed in seguito verrà fatto un'altro bando.Solo i magistrati in una democrazia liberale non possono essere rimossi.Alla rimozione,trasferimento e sanzioni disciplinari ci pensa il Csm perche l'ordine giudiziario è un'ordine indipendente.Cosa dicono i Benetton?rimuovere chi dice la verità ed esprime liberamente il proprio pensiero perche non fà l'interesse dei capitalisti.Bella democrazia dovrete passare sul mio corpo
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8554
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

PrecedenteProssimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti

cron