La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

legge contro razzismo e xenofobia

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

legge contro razzismo e xenofobia

Messaggioda Robyn il 04/08/2018, 20:12

Ma mica per caso Fontana beve?Bisogna verificare se al ministero della famiglia ci sono rubinetti dove anziche uscire l'acqua esce il vino.Se esce il vino bisogna scollegarli e mandarci l'acqua
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 7776
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: legge contro razzismo e xenofobia

Messaggioda pianogrande il 04/08/2018, 20:40

Cosa c'entra il post con il titolo?
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9272
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: legge contro razzismo e xenofobia

Messaggioda Robyn il 04/08/2018, 21:42

Cioè che ha detto una cosa senza senso e che è inimmaginabile.I detrattori dicono che la legge è contro la libertà d'espressione sancita all'art 21,ma lo stesso articolo pone dei limiti.Afferma che le manifestazioni contrarie al buon costume sono vietate e la legge ne reprime le violazioni in questo caso i reati di razzismo e xenofobia.Però a fianco della legge bisogna fare prevenzione culturale.Per ex la legge che vietava i simboli del fascismo non è stata fatta ma a fianco a questa è necessaria la prevenzione culturale come documentari storici prevenendo cioè culturalmente sul nascere certe deviazioni.Spesso la contrarietà a certe leggi non deriva da ciò che la legge afferma,ma dalla paura di dire sbadatamente cose che non si pensano ad ex pronunciare sbadatamente una frase sbagliata,senza il movente intenzionale.In questo caso quando non c'è il movente intenzionale il giudice archivia la pratica ,la cestina,ma è a sua discrezione valutati gli elementi di prova.La legge non è una legge anti-italiana reprime i reati di razzismo e xenofobia commessi da soggetti singoli.Non fà di tutta l'erba un fascio perche la responsabilità di certe azioni ricade sui singoli e non sulla comunità.La responsabilità penale è individuale.Se c'è qualcuno che fà atti di razzismo e xenofobia questo esclude categoricamente che gli italiani siano razzisti
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 7776
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: legge contro razzismo e xenofobia

Messaggioda pianogrande il 04/08/2018, 23:14

"...Non fà di tutta l'erba un fascio...".

Occhio a come usi le parole!

A prescindere dagli scherzi e da Fontana, sono stato sempre contrario e l'ho ampiamente dichiarato anche in questo forum, ai reati di opinione comprendendoci il negazionismo e il fascismo.

Sono anche contrario alle "aggravanti" dei reati di violenza contro la persona (femminicidio, odio razziale, omofobia etc.).

La legge deve punire severamente (e, sopratutto, sempre) i reati di violenza contro la persona (sia fisica che verbale) e contro l'ordine pubblico in generale.

Se questo avvenisse davvero non ci sarebbe bisogno di tutto il resto che diventa solo un appiglio per chi, come Fontana, non sa come passare il tempo tra uno stipendio e l'altro.
Capitano che hai trovato - principesse in ogni porto - pensi mai al rematore - che sua moglie crede morto (Lucio Dalla)
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9272
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: legge contro razzismo e xenofobia

Messaggioda Robyn il 04/08/2018, 23:56

Immagino che adesso lei mi farà arrestare
Penso che la formulazione sarebbe troppo blanda perche se da un lato il modello adversary si avvicina a quello civil law garantendo parità di condizioni fra difesa ed accusa il civil law tende a tipizzare e ad applicare il principio di proporzionalità per garantire la certezza del diritto come nel common law,infatti anche noi abbiamo la cassazione che svolge una funzione monofilattica,il corpo dei magistrati deve attenersi alle sue istruzioni per garantire la certezza del diritto.Più che altro tutto è in funzione della gravità del reato,per alcuni tipi di reati è sufficente una sanzione amministrativa,per altri la detenzione domiciliare,per altri più gravi la detenzione vera e propria.Anche in quest'ultimo caso si applica un principio di proporzionalità in funzione della gravità del reato con la detenzione che può essere di 6 mesi,12 mesi,due anni etc.Alla fine della filiera si arriva al 41 bis dove in ogni caso non possono esserci trattamenti inumani,ma nel creare un'ambiente impermeabile e chiuso all'interno del carcere fatto di mancanza di comunicazione per l'elevata pericolosità del soggetto interessato
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 7776
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52


Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti