La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

L'opposizione responsabile

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Siete d'accordo con Piero Ostellino?

Sì, sono d'accordo pienamente
10
24%
Si, sono parzialmente d'accordo
9
21%
No, non condivido buona parte del ragionamento
15
36%
No, sono totalmente in disaccordo
8
19%
Non so, non rispondo
0
Nessun voto
 
Voti totali : 42

Re: L'opposizione responsabile

Messaggioda ranvit il 12/07/2008, 18:23

Per quanto mi riguarda le lobby possono (e devono) essere legittime a condizione che agiscano alla luce del sole e bilanciate da regole chiare e democratiche.

Vittorio
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: L'opposizione responsabile

Messaggioda lucameni il 12/07/2008, 18:53

Le lobby in democrazia sono una cosa normale.
Non so semmai se si possa realmente parlare di "lobby" nel caso della Magistratura, visto che ha compiti istituzionali molto chiari e non si tratta di una società per azioni con interessi economici palesi od occulti.
In questo caso si dice "lobby" in senso "a-tecnico", giusto per capirci, e magari polemizzare su certa difesa corporativa di casta (forse è l'espressione più adatta). Difesa corporativa che sicuramente esiste.
Da discutere semmai sarà la sua reale incidenza sulla nostra vita e sulla credibilità della Magistratura in quanto tale.
Le lobby italiane se, come succede, agiscono come corporazioni che ledono gli interessi dei cittadini per difendere dei privilegi che non hanno ragion d'essere (vedi i liberi professionisti e gli appartenenti agli ordini), ovviamente si meritano le nostre critiche e la pretesa che vi siano autentiche liberalizzazioni.
Ma - ripeto - la Magistratura è altro.
E noi non abitiamo in un paese "normale".
Questo dovrebbe impedirci sia di santificare che di fare crociate contro una lobby, quella della magistratura, che poi non è una lobby come comunemente intesa.
La riforma della Magistratura è qualcosa che si sente periodicamente, ma sempre a seguito di qualche inchiesta che ha coinvolto esponenti politici o loro protetti. Sia a destra che a sinistra.
Questo, ancora a maggior ragione, come cittadini dovrebbe renderci diffidenti verso questo "zelo" e non dovrebbe renderci indifferenti nei confronti di quanto hanno fatto un Davigo o un Caselli.
"D' Alema rischia di passare alla storia come il piu' accreditato rivale di Guglielmo il Taciturno" (I. Montanelli, 1994)
lucameni
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1679
Iscritto il: 22/06/2008, 1:36

Re: L'opposizione responsabile

Messaggioda ranvit il 12/07/2008, 19:32

Anche le mie parole sono a-tecniche. Dico lobby per sintetizzare ma concordo che la Magistratura non è una lobby nel senso stretto della parola.
Per un Davigo o Caselli ce ne sono altri mille....molto diversi!
Si tratta infatti di una casta autoreferenziale, arrogante e spocchiosa che si fa scudo della separazione dei poteri per fare il bello ed il cattivo tempo.....come i politici.....come i sindacalisti.....come i giornalisti.....come i medici della mutua e non.... come i tassisti...etc etc

Ovviamente il discorso non vale per tutti. ma per molti!

L'Italia è un Paese fatto cosi'....arretrato, mezzo sovietico, mezzo fascista....un disastro!

Vittorio
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Precedente

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 7 ospiti

cron