La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Politically correct

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Politically correct

Messaggioda Robyn il 22/09/2021, 13:31

Una volta i turisti e chiunque in generale poteva sedersi sulle scalette mangiare un panino e bere una coca cola adesso non si può fare più,sicuramente gettare la carta a terra è un'altra cosa và messa nei cestini.In passato sui treni e nei locali pubblici c'era l'area riservata per i fumatori adesso non più,ma sicuramente i filtri delle sigarette non si gettano per terra.Ma che significa tutto questo?Il politically correct può limitare le libertà e andare contro i più deboli e l'Italia un tempo pareva essere un paese più liberale
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10134
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Politically correct

Messaggioda diffidente il 22/09/2021, 16:04

Parlando con una coppia di Olandesi, lui mi pare ingegnere lei non ricordo, che anni fa hanno comprato una casetta sulle alture della località rivierasca di Varazze, mi avevano detto che in Italia vedevano molta più libertà che in Olanda, in cui nonostante sia una democrazia vera, vi è un opprimente insieme di proibizioni che influiscono molto sulla vita quotidiana. Dicevano che l' Olanda aveva sì molti servizi efficienti, ma sembrava una grande prigione a cielo aperto, tutta pulita e ordinata, ma pur sempre una prigione. Probabilmente questa differenza con il Nord Europa, soprattutto i Paesi influenzati dalla cultura tedesca, è frutto della cultura del '68, che da noi è ancora ben viva e ha innegabilmente contribuito a rimuovere molte proibizioni e regolamenti che limitavano fortemente le libertà personali. Ricordiamo che nella cultura civica del Nord Europa, che, per me, è tutto tranne che un esempio da seguire, lo Stato è tutto, il cittadino non vale nulla. Se ci pensiamo la Rivoluzione Francese ha sostituito un Ancién Régime autoritario con una Repubblica rivoluzionaria e poi un Impero ancora più totalitari e oltre il Reno Hegel diceva tranquillamente che la "vera libertà" è obbedire alla polizia. Marx, poi, ideò la dittatura del proletariato perché il concetto di Stato onnipotente e di cittadino nullo è insito nella cultura tedesca. A mio parere, quedta ondata di proibizionismo da un lato è motivata dal desiderio di porre un limite al fatto che, in effetti, da noi talvolta la libertà individuale sfocia in un "faccio quello che mi pare, gli altri vadano al diavolo" (abusivismo edilizio, inciviltà per strada...) , ma è anche in un certo senso effetto dell' estendersi della cultura nord europea in Italia.
diffidente
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 402
Iscritto il: 09/03/2014, 14:25

Re: Politically correct

Messaggioda Robyn il 22/09/2021, 17:39

Il problema è che in Italia abbiamo il vizio di buttare il bambino con l'acqua sporca.La mia libertà vale fino a quando non calpesto quella dell'altro,quindi se posso mangiare il panino sulle scalette non posso buttare la carta per terra ma nei cestini per mantenere la città pulita
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10134
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Politically correct

Messaggioda trilogy il 22/09/2021, 21:51

diffidente ha scritto:Parlando con una coppia di Olandesi, lui mi pare ingegnere lei non ricordo, che anni fa hanno comprato una casetta sulle alture della località rivierasca di Varazze, mi avevano detto che in Italia vedevano molta più libertà che in Olanda, in cui nonostante sia una democrazia vera, vi è un opprimente insieme di proibizioni che influiscono molto sulla vita quotidiana....


Conosco piuttosto bene l'Olanda i figli hanno studiato e vissuto là. La differenza è che in Olanda hanno poche regole ma quelle che ci sono le fanno rispettare. In genere le loro leggi sono pratiche ed hanno un senso logico. C'è un grande rispetto per i cittadini da parte dello Stato e viceversa.
In Italia è l'esatto contrario, abbiamo leggi che vietano tutto poi per fare funzionare il paese nessuno le rispetta, però tornano utili quando devono fregare qualcuno. Lo Stato non ha alcun rispetto dei cittadini e li tratta come deficienti e viceversa.

L'Olanda è un paese molto pragmatico, L'Italia è un paese ideologico. Le libertà individuali in Olanda sono reali in Italia devi sempre chiedere il permesso a qualcuno. Hanno i loro difetti, se c'è un imprevisto non sanno che fare. Per noi è la norma, quindi sappiamo sempre che fare. Il loro problema principale è che mangiano solo per nutrirsi e non sanno cucinare
L'Europa non deve omologarsi alle follie del politically correct che si vedono sempre più spesso altrove, anche perché a livello di diritti umani e di umanità in generale abbiamo tanto da insegnare a molte nazioni". (E. Canalis)
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Politically correct

Messaggioda trilogy il 23/09/2021, 10:37

questo è uno degli esempi della dittatura del politically correct. Il dramma è che quando penetra nei motori di ricerca scrittori, artisti, pensatori, possono finire nell'oblio per compiacere minoranze di fanatici

Arte, Facebook censura "Fiore Nero", l'opera più famosa di Mirella Bentivoglio: "Incita all'odio"
di Lucio Luca

Chiusi i canali social della Stazione dell'Arte che organizza la mostra in Sardegna della grande artista scomparsa quattro anni fa. I curatori: "Siamo amareggiati, speriamo riconoscano presto l'errore"
L'Europa non deve omologarsi alle follie del politically correct che si vedono sempre più spesso altrove, anche perché a livello di diritti umani e di umanità in generale abbiamo tanto da insegnare a molte nazioni". (E. Canalis)
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58


Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 46 ospiti

cron