La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non vedere

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non vedere

Messaggioda franz il 20/09/2021, 9:16

Dopo le sortite del ministro Cingolani (autore un durissimo attacco all'ambientalismo radicale, accusato di essere più pericoloso della crisi climatica) si riparla di nucleare.


I numeri che l’ambientalismo ideologico fa finta di non vedere
scritto da Econopoly il 13 Settembre 2021
VICOLO CORTO
L’autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell’Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG). Autore di “La decarbonizzazione felice” –

Il 2 settembre, durante un evento pubblico, il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani ha indirizzato un durissimo attacco all'ambientalismo radicale, accusandolo di essere più pericoloso della crisi climatica. “È pieno di ambientalisti oltranzisti, ideologici: loro sono peggio della catastrofe climatica verso la quale andiamo sparati, se non facciamo qualcosa di sensato. Sono parte del problema, spero che rimaniate aperti a un confronto non ideologico, che guardiate i numeri. Se non guardate i numeri rischiate di farvi male come mai successo in precedenza”.

A quali numeri faceva riferimento Cingolani? Solo il ministro può chiarirlo, intanto però vale la pena analizzare quegli aspetti della transizione ecologica su cui i tecnici cercano disperatamente di attirare l’attenzione ma che gli “ambientalisti da Twitter” fanno di tutto per nascondere all'opinione pubblica.

I costi reali
L’Agenzia Internazionale dell’Energia, la Commissione Europea, il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, tutti i principali think tank energetici e le società di consulenza prevedono un drastico aumento del costo dell’elettricità a causa della transizione ecologica ma i guru verdi continuano a ripetere che l’energia rinnovabile costa meno di quella fossile. Chi non la racconta giusta? Il trucco è nelle parole.

Effettivamente, soprattutto se tassiamo le centrali termoelettriche più di quelle eoliche o fotovoltaiche, alla fine l’energia rinnovabile può costare meno di quella fossile. Quando c’è, però. Facciamo un esempio. Normalmente in Inghilterra l’energia eolica copre circa un quarto della domanda di elettricità. Dall'inizio del mese, però, al largo delle coste inglesi c’è pochissimo vento.

[L'articolo è pieno di tabelle e grafici quindi non lo riporto integralmente]

https://www.econopoly.ilsole24ore.com/2 ... e-energia/
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21730
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda pianogrande il 20/09/2021, 9:52

Uno "scienziato" pronto ad attaccare il nemico ecologico lo troviamo sempre.

Alla fine non si può discutere con i talebani e si vuole mano libera?

Sarebbe così bello discutere nel merito senza cadere nella vecchissima storia di marchiare l'interlocutore prima che la discussione cominci.

A me piace discutere ma, se appena apro bocca mi danno, a seconda dei casi, del Komunista o del fascio di solito trovo il coraggio di rispondere con un vaffanculo.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10345
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda franz il 20/09/2021, 16:05

Non comprendo. Qualcuno qui ti ha dato del talebano, del comunista o del fascio?
Quell'articolo di Mariutti riporta dati e di dati possiamo discutere.
Poi come il Cingolani Ministro decide di comunicare durante i convegni, sono fatti suoi, non del dialogo qui sul forum, direi.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21730
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda Robyn il 20/09/2021, 17:30

Le centrali nucleari non si faranno mai perché costa molto la realizzazione e per farla ci vogliono dieci anni,costa molto la manutenzione,non sono molto sicure "Fukushima" e il costo dell'energia non è molto differente da adesso,chi invoca le centrali nucleari è affetto da ideologismo,naturalmente bisogna prendere le distanze anche dall'ambientalismo estremo,quindi si andrà avanti con il green ,pannelli fotovoltaici,plastica biodegradabile ed altre fonti di energia alternativa.Ma Cingolati che cosa sta facendo?fa tutte battute populistiche senza senso,mentre il csx è ambientalista

Cingolani:non mi bastano 50 gradi all'ombra d'estate
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10133
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda pianogrande il 20/09/2021, 18:32

franz ha scritto:Non comprendo. Qualcuno qui ti ha dato del talebano, del comunista o del fascio?
Quell'articolo di Mariutti riporta dati e di dati possiamo discutere.
Poi come il Cingolani Ministro decide di comunicare durante i convegni, sono fatti suoi, non del dialogo qui sul forum, direi.


Sorry.
Non mi riferivo certamente a te o ad altri del forum

Mi riferivo a

"Il 2 settembre, durante un evento pubblico, il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani ha indirizzato un durissimo attacco all'ambientalismo radicale, accusandolo di essere più pericoloso della crisi climatica. “È pieno di ambientalisti oltranzisti, ideologici: loro sono peggio della catastrofe climatica verso la quale andiamo sparati, se non facciamo qualcosa di sensato. Sono parte del problema, spero che rimaniate aperti a un confronto non ideologico, che guardiate i numeri. Se non guardate i numeri rischiate di farvi male come mai successo in precedenza”.

Tra l'altro "scienziato", l'ho messo e non per caso tra virgolette.

Sono stato un po' troppo frettoloso?
Forse ma, molto francamente, quello stile mi ha fatto passare anche la voglia di leggere l'articolo.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10345
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda franz il 21/09/2021, 12:13

Appunto, questo stile nella premessa aveva proprio l'obiettivo poi di cambiare registro, parlando di dati.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21730
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda mauri il 21/09/2021, 21:24

ma di fatto la sostanza on cambia, cingolani o è un gran incompetente o un gran farabutto
ciao mauri
mauri
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1916
Iscritto il: 16/06/2008, 10:57

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda mauri il 22/09/2021, 16:16

CVD, opto per farabutto
ciao mauri

https://www.micromega.net/mercalli-cres ... cingolani/
Cingolani vuole garantire lo status quo dell’economia per evitare rischi di perdita di posti di lavoro o di aumento delle tasse e mantenere una sorta di pace sociale che non venga intaccata da scelte incisive in tema ambientale. Questa, quindi, non è una transizione ecologica, ma un tentativo di conciliare il business esistente, che poi è quello che crea i danni climatici, con qualche palliativo, un pannello solare qui, una pala eolica lì.

Il nocciolo della questione è invece capire che le forze naturali che stiamo aizzando con le attività umane sono enormemente più grandi di noi e possono creare, soprattutto per le generazioni più giovani, un pianeta invivibile. La posta in gioco è alta e non può essere messa a confronto con un piccolo aumento delle tasse sull’energia fossile o con qualche posto di lavoro che si perde. Posti di lavoro che tanto si perderanno comunque, perché la spinta dell’economia di mercato è quella di ridurre sempre di più il lavoro umano a favore di quello delle macchine. In questo caso non viene detto nulla: va benissimo che la tecnologia automatizzi i processi mandando a casa le persone.
mauri
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1916
Iscritto il: 16/06/2008, 10:57

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda trilogy il 22/09/2021, 17:23

Secondo me Cingolani è uno dei pochi manager della ricerca e innovazione bravi che abbiamo in Italia. Chiarito come la penso su di lui, l'uscita sul nucleare di terza generazione non l'ho capita. Capisco gl'interessi nazionali di Enea e Ansaldo ma quella tecnologia non ha futuro economico.
Diverso il discorso sulla fusione che è cosa completamente diversa e la ricerca in questo ambito non può essere abbandonata, sarebbe pura follia.
L'aumento vertiginoso del prezzo del gas la carenza di componenti elettronici e di alcune materie prime rare dovrebbe fare riflettere perché se non guardiamo i numeri rischiamo una crisi ambientale ed energetica in parallelo.
L'Europa non deve omologarsi alle follie del politically correct che si vedono sempre più spesso altrove, anche perché a livello di diritti umani e di umanità in generale abbiamo tanto da insegnare a molte nazioni". (E. Canalis)
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4667
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Ciò che l’ambientalismo ideologico fa finta di non veder

Messaggioda Robyn il 22/09/2021, 17:45

Draghi all'Onu ha fatto intendere che non c'è tempo per il nucleare,per l'ambiente rischiamo il punto di non ritorno,e che bisogna investire di più sulla ricerca scientifica relativamente a cattura del carbonio,sull'idrogeno,sul materiale biodegradabile ed altre fonti di energia biologicamente compatibili con l'ambiente.L' Europa inquina solo per l'8% inquinano molto i paesi emergenti tra cui Cina e India.Il nome di ministero della transizione ecologica non ha nessun senso oltre a snaturare quella che è la funzione del ministero dell'ambiente è un nome brutto,è un'invenzione tutta cinquestelle.Si chiama ministero dell'ambiente e basta
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10133
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52


Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 14 ospiti

cron