La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

stato di emergenza a chi serve veramente?

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda trilogy il 30/07/2020, 21:37

Erano quelli dello streaming ora secretano anche i pareri del cts. Che gente... :evil:

Il governo ha fatto ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar di rendere pubblici i documenti secretati del Comitato tecnico scientifico della Protezione civile. Contengono i pareri usati da Conte per emanare i dpcm di marzo e aprile, quelli del lockdow

di MICHELE BOCCI
30 Luglio 2020

Il governo ha fatto ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar di rendere pubblici i verbali secretati del Comitato tecnico scientifico della Protezione civile. Cioè tutti i documenti tecnico scientifici usati dal presidente del consiglio Giuseppe Conte per emanare i dpcm di marzo e aprile, quelli del lockdown.

Tre avvocati della fondazione Luigi Einaudi di Roma - Rocco Mauro Todero, Andrea Pruiti Ciarello e Enzo Palumbo - già ad aprile avevano fatto ricorso al tribunale amministrativo regionale del Lazio contro il rifiuto di far conoscere i documenti del Cts.

Il Tar il 22 luglio scorso ha deciso di rendere tutto pubblico entro 30 giorni ma il governo, cioè la Protezione civile che di questo è un dipartimento, ha messo in campo l'avvocatura dello Stato per ricorrere contro la decisione. Nell'appello è presente una domanda di sospensione cautelare della sentenza di primo grado.[..]

[...] È grave aver fatto l'appello perché dimostra che il governo non è disponibile ad essere trasparente su atti così importanti - dice l'avvocato Andrea Pruiti Ciarello, consigliere di amministrazione della fondazione - Atti che hanno compresso i diritti e le libertà costituzionali per i cittadini come mai nella storia della repubblica"[...]

Fonte: https://www.repubblica.it/cronaca/2020/ ... 263250508/
non c'è nulla di "smart" nel cosiddetto "smart working , chiamiamolo lavoro a distanza.
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4469
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda franz il 30/07/2020, 23:46

...
..
.
Allegati
Conte_emergenza.png
Conte_emergenza.png (145.38 KiB) Osservato 510 volte
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21216
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda trilogy il 31/07/2020, 20:05

Vignetta profetica, hanno anche eliminato il distanziamento sui treni per rilanciare l'epidemia e prorogare l'emergenza. :lol: Auto privata forever!

Ansa: Da oggi i treni a lunga percorrenza Frecciargento e Frecciarossa di Trenitalia e i treni Italo possono viaggiare al 100% dei posti. Da oggi infatti, secondo quanto si apprende, si sono realizzate le condizioni poste dal dpcm del 14 luglio. Il provvedimento disponeva infatti la possibilità di far viaggiare i treni a piena capacità purché in presenza di alcune condizioni: tra queste, la misurazione della temperature prima del viaggio; l'autodichiarazione dei passeggeri che certifica di non aver avuto contatti con persone contagiate dal Covid; l'obbligo della mascherina con la sostituzione dopo 4 ore. La situazione comunque, potrebbe cambiare nelle prossime ore alla luce delle nuovi indicazioni che verranno pubblicate nell'ultimo dpcm.

La possibilità che i treni ad alta velocità tornino a viaggiare al 100% dei posti disponibili desta "molta preoccupazione". E' quanto affermano fonti del Comitato tecnico scientifico del governo sottolineando che la decisione è stata presa "senza aver ricevuto il parere del Comitato".
non c'è nulla di "smart" nel cosiddetto "smart working , chiamiamolo lavoro a distanza.
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4469
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda Robyn il 02/08/2020, 12:31

Sulla pandemia c'è un pò di suspance perche si aspetta il vaccino,ma per evitare che la pandemia riprenda bisogna continuare a seguire la linea precauzionale perche la ripresa della pandemia significa altri danni all'economia,si farebbe ancora ricorso al lockdawn cosa da evitare e da scartare in partenza.Quando arriverà il vaccino la linea precauzionale andrebbe mantenuta fino a quando non c'è un campione significativo di vaccinazioni per evitare che il virus torni ad espandersi fra il decadimento di tutte le prescrizioni e l'inizio delle vaccinazioni che sono facoltative.Per la scuola ancora non è chiara la linea da seguire.La linea da seguire sarebbe quella del tempo pieno metà classe in orario am e metà classe in orario pm,sterilizzando gli ambienti scolastici fra am e pm, ponendo un limite al numero di alunni per classe in am e in pm per mantenere la distanza di sicurezza e stando con le mascherine e se ci sono alunni in eccedenza possono seguire le lezioni a distanza con il pc alternando periodicamente questa quota di alunni con altri alunni.Questo eviterebbe anche il sovraffollamento dei mezzi pubblici per andare a scuola.Per evitare concentrazioni di alunni in ingresso e in uscita dalle scuole si possono intervallare gli ingressi nelle aule scolastiche l'una dall'altra per ex di dieci minuti e di conseguenza si intervalleranno le ricreazioni e le uscite e per ogni classe sia all'ingresso all'uscita e alla ricreazione si uscirà uno per volta per evitare concentrazioni,ogni alunno avrà un numeretto oltre che la classe di riferimento e in aggiunta alle aule bisogna sfruttare altri spazi per ex la palestra.I banchi non servono che siano mobili ma fissi sulle croci fatte sul pavimento fissati con l'adesivo a due strati e sono sufficenti 40 minuti per lezione per max quattro lezioni intervallate dalla ricreazione,perche 60 minuti per lezione si rischia di dare troppe nozioni creando troppa confusione nell'alunno
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9448
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda Robyn il 02/08/2020, 13:35

All'ingresso per ogni alunno si farà la temperatura con il termoscanner
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9448
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda mauri il 02/08/2020, 15:53

Robyn ha scritto:All'ingresso per ogni alunno si farà la temperatura con il termoscanner


così le ore dureranno 30 minuti
arrivano i temporali
mauri
mauri
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1867
Iscritto il: 16/06/2008, 10:57

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda Robyn il 02/08/2020, 16:29

Il termoscanner e' solo una volta all'ingresso quando si arriva in classe e per fare 10,12 alunni che saranno metà classe ci vorranno si e no 5 minuti se non di meno.Il termoscanner è utile e' una misura precauzionale a cui non si può rinunciare se c'è un pò di febbre si sta a casa
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9448
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda trilogy il 04/08/2020, 11:42

Nel provvedimento che allunga lo stato di emergenza fino al 15 ottobre spunta a sorpresa la norma che consente al premier Conte di prorogare la dirigenza degli 007 tricolori per altri quattro anni.... :lol:

https://www.repubblica.it/politica/2020 ... 263687673/
non c'è nulla di "smart" nel cosiddetto "smart working , chiamiamolo lavoro a distanza.
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4469
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: stato di emergenza a chi serve veramente?

Messaggioda franz il 05/08/2020, 16:12

bene, così gli 007 stabiliranno una volta per tutte se libanesi e libici sono lo stesso popolo.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21216
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Precedente

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 18 ospiti

cron