La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi XVI

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Re: Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi

Messaggioda Robyn il 16/06/2020, 11:51

Esiste un problema di <coordinamento> fra le varie azioni da intraprendere.Ad ex si puo' diminuire la spesa con investimenti nella Pa eliminando le partecipate inutili e ricollocando nella Pa chi in essa e' impiegato e la differenza attiva si usa per diminuire il debito pubblico.Attraverso la lotta all'evasione si diminuisce l'Irpef,attraverso la tassa di successione si diminuisce il cuneo fiscale.L'Irpef si puo' diminuire anche subito ma per evitare buchi di bilancio bisognerebbe coprirla con la tassa di successione,altrimenti bisogna capire se la logaritmica permette il recupero dell'evasione cosa che permetterebbe di passare successivamente ad una Irpef piu'scalinata 19% <23%> 27% 32% 36% dove il 19% e' per la classe operaia e il 23% per la classe media.Naturale che la burocrazia va' decisamente semplificata,chi mai puo' essere contrario alla semplificazione della burocrazia?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9413
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi

Messaggioda franz il 17/06/2020, 10:47

credo che l'imposta di successione (e donazione) sia una chimera.
se troppo bassa non dà gettito, se troppo alta fa fuggire i benestanti, che se ne vanno a morire nei paesi in cui non si paga (ce ne sono di bellissimi e dotati di ottime strutture sanitarie).
Uno ricco si fa la residenza dove vuole, basta che ci viva almeno più di sei mesi, poi magari si fa anche 1 mese di vacanze in Italia, 1 in spagna, 1 in grecia.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21189
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi

Messaggioda Robyn il 17/06/2020, 11:28

Le aliquote vanno fatte in modo da non disincentivare la formazione di ricchezza.Dopo il plafond minimo di 700.000 euro al di sotto del quale non si paga niente le aliquote crescono al crescere della ricchezza 1% 2% 4% 8 16 20.La tassa di successione non e' una patrimoniale ed esiste in tutta europa,piu' che altro le parti che si fronteggiano dovrebbero liberarsi dei riflessi condizionati secondo cui per una parte anche i ricchi piangono e dall'altra che e' un'attacco proletario alla proprieta' privata
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9413
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi

Messaggioda franz il 17/06/2020, 16:10

Non è vero che esiste in tutta europa (come continente) nemmeno in tutta la UE.
In Andalusia è stata abolita ed ora non ho voglia di elencare le nazioni in cui non c'è.
In realtà è l'Italia stessa ad essere una sorta di paradiso fiscale per questa imposta.
Ma anche se dovesse incassare come in Francia (14 miliardi, che è una rapina) funzionerebbe?
E che ci fa l'Italia con 14 miliardi, ammesso che chi potrebbe pagarli non si trasferisca in Svizzera o in Spagna?
Secondo me con 14 miliardi supplementari farebbe nuove spese. Non diminuirebbe certo l'IRPEF.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21189
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Gli Stati generali dell’economia e il fantasma di Luigi

Messaggioda Robyn il 17/06/2020, 20:10

L'Irpef la diminuirebbe momentaneamente.Questa tassa permetterebbe di far scendere l'Irpef e di recuperare l'evasione quindi in un secondo tempo sarebbe il recupero dell'evasione a diminuire le tasse.Potrebbe diminuire il costo del lavoro e quando non serve piu' per l'Irpef potrebbe abbattere il debito pubblico.E una tassa flessibile.Ad ex potrebbe finanziare anche un programma di edilizia popolare.Sarebbe comunque una tassa contro le disuguaglianze sociali e non dovrebbe essere usata per finanziare sprechi spese inutili o clientelari
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9413
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Precedente

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti