La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Repubblica e le notizie "verificate"

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Repubblica e le notizie "verificate"

Messaggioda franz il 22/03/2020, 19:42

Anna Lombardi, su Repubblica, scrive che la Russia ha pronto “un super razzo, capace di superare di 27 volte la velocità della luce, percorrendo fino a 33 mila chilometri in un'ora” (copia permanente su Archive.org).

Per l’ennesima volta, Repubblica decide di far scrivere sulle proprie pagine gente che non sa nemmeno la differenza fra velocità della luce e velocità del suono. E Repubblica ha anche il coraggio di parlare di “notizie verificate” nel suo testo promozionale, proprio sotto un articolo che dice che 33.000 chilometri l’ora equivale a 27 volte la velocità della luce.

https://attivissimo.blogspot.com/2020/0 ... ce-di.html
Il comportamento più adeguato per un essere umano è quello di sentirsi fortunato di essere vivo, umile di fronte all'immensità del tutto. Magari facendosi una birra.
Karry Mullis, Biochimico, Nobel per la Chimica 1993, (28/12/1944 – 07/08/2019)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21108
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Repubblica e le notizie "verificate"

Messaggioda pianogrande il 22/03/2020, 23:57

franz ha scritto:Anna Lombardi, su Repubblica, scrive che la Russia ha pronto “un super razzo, capace di superare di 27 volte la velocità della luce, percorrendo fino a 33 mila chilometri in un'ora” (copia permanente su Archive.org).

Per l’ennesima volta, Repubblica decide di far scrivere sulle proprie pagine gente che non sa nemmeno la differenza fra velocità della luce e velocità del suono. E Repubblica ha anche il coraggio di parlare di “notizie verificate” nel suo testo promozionale, proprio sotto un articolo che dice che 33.000 chilometri l’ora equivale a 27 volte la velocità della luce.

https://attivissimo.blogspot.com/2020/0 ... ce-di.html


Salto a pie' pari la storia della velocità della luce; magari l'articolo è stato scritto al buio e passo direttamente alla seconda accusa e cioè di aver scritto delle mascherine partite per gli USA senza prima "verificare".

A prescindere dal godimento de "Il Post" nel poter parlare male di "Repubblica" . attaccandoci lo spot pubblicitario (sì lo so che l'articolo non è del Post ma... "Godetevi il risultato. Io vado ad abbonarmi a Il Post" non è uno spot pubblicitario?) ma quell'operazione credo che scandalizzi non per la sua più o meno legalità (Non mi risulta che qualcuno abbia accusato quella azienda di contrabbando; e ci mancherebbe).
Quello che scandalizza è che quel prezioso materiale è partito per gli Stati Uniti invece di restare in Italia.
Infatti l'articolo dice, nel sottotitolo, "Ma in Italia qualcuno lo sapeva"?
E vuole dire sicuramente: ma il governo italiano che piange la penuria di mascherine, ci ha almeno provato ad aggiudicarsi quella fornitura?

Mi permetto di strafare: ma quella azienda non poteva consultare qualcuno in Italia prima di vendere agli USA?

Magari per banalissimo e buonista senso civico?

Insomma non capisco quale cavolo di "verifica" avrebbe potuto cambiare questo stato d'animo che anche per me personalmente non è cambiato di una virgola dopo aver letto cotante precisazioni.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9882
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Repubblica e le notizie "verificate"

Messaggioda franz il 25/03/2020, 1:08

A quanto mi risulta in Italia non c'è penuria di tamponi (perché di questo si parla, non di mascherine) ma il problema casomai è il personale per eseguire il testo e/o i macchinari, sofisticati, per automatizzare l'esame.
Di tamponi ne abbiamo a sufficienza.
Il comportamento più adeguato per un essere umano è quello di sentirsi fortunato di essere vivo, umile di fronte all'immensità del tutto. Magari facendosi una birra.
Karry Mullis, Biochimico, Nobel per la Chimica 1993, (28/12/1944 – 07/08/2019)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21108
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Repubblica e le notizie "verificate"

Messaggioda pianogrande il 25/03/2020, 15:31

franz ha scritto:A quanto mi risulta in Italia non c'è penuria di tamponi (perché di questo si parla, non di mascherine) ma il problema casomai è il personale per eseguire il testo e/o i macchinari, sofisticati, per automatizzare l'esame.
Di tamponi ne abbiamo a sufficienza.


Meglio così.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9882
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52


Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

cron