La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Finanziamento Partiti

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 29/11/2019, 22:44

Il PD non pronuncerà una sola parola sulla vicenda che vede coinvolti Iv e Matteo Renzi con la magistratura sono problemi esistenti fra Matteo Renzi e la magistratura.Possiamo affrontare il tema del finanziamento ai partiti nella sua generalità e complessita'.La legge sul finanziamento ai partiti prevede donazioni del 2x1000 e la possibilità per i privati di finanziarli per un'ammontare non superiore ai 100,000 euro l'anno,come è possibile sforare questo limite?Questo limite c'è proprio per limitare il più possibile una azione di influenza che possa compromettere la separazione dei partiti dai soggetti privati,si evitano cioè i partiti padronali fatti da un solo soggetto privato che gestisce il partito.Naturalmente qualsiasi forma di finanziamento dovrebbe essere "trasparente" che significa conoscere i soggetti che finanziano e devono essere registrate tutte le entrate e tutte le uscite per ogni singola spesa e l'eventuale differenza non spesa e tutto deve essere pubblico.La regola almeno per il PD è che dovrebbe finanziarsi con la forza delle idee ,ma l'esperienza insegna che senza liquidità non è facile la vita di un partito.Andrebbero immaginate altre forme di finanziamento come la pubblicità commerciale per ex fatta alle assicurazioni la vendita di libri e bandiere i dividenti di azioni acquistate.Poi c'è il finanziamento pubblico in forma molto attenuata che è solo una parte del finanziamento ai partiti e riservata solo ai partiti di opposizione che si apprestano a realizzare l'alternanza.Quale influenza possono esercitare i finanziamenti privati sui partiti?Quali saranno gli emendamenti alla luce del sole?saranno in linea con la costituzione?Cercheranno di danneggiare altre fasce sociali?Si chiederanno dei privilegi?Perche esistono nella immensa galassia degli interessi particolari anche interessi particolari legittimi.Gli emendamenti che gli influecer presenteranno attraverso i loro parlamentari,saranno interessi legittimi?indeboliranno i partiti nella loro libertà di azione nel rappresentare il popolo?danneggeranno altre categorie sociali?si chiederanno dei privilegi?Perche non bisogna chiedere l'indipendenza dei partiti dalla magistratura ma dalle lobbies,perche la magistratura applica le leggi del parlamento e i giudici sono soggetti soltanto alla legge.La legge sul finanziamento ai partiti garantirà i poveri?L'art 49 della costituzione afferma chiaramente che tutti i cittadini possono associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo "democratico" alle determinazione della politica nazionale.Per metodo democratico non si intende solo democrazia esercitata all'esterno ma anche quella esercitata all'interno la famosa democrazia interna che discende dall'art 2 secondo cui il soggetto deve essere protetto all'interno della formazione sociale dove si svolge la sua personalità e i partiti sono formazioni sociali intermedie.Adesso qual'è la differenza con l'art 18 secondo cui tutti i cittadini possono associarsi liberamente per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale e che sono vietate le associazioni che perseguono obbiettivi politici attraverso un'organizzazione di carattere militare?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 30/11/2019, 12:17

Altro sistema ancora accanto al frundising e alla pubblicità commerciale è quello di riservare spazi gratuiti nei mass media e la gratuità di spazi pubblici per i candidati meno facoltosi in campagna elettorale ed un limite massimo di spesa per ogni candidato per evitare di creare uno svantaggio per i canditati meno ricchi.Le erogazioni liberali non possono superare i 100,000 euro e deve esserci la trasparenza di chi finanzia e tutta la registrazione di entrate ed uscite di un partito che deve essere pubblica ed accessibile ad ogni cittadino ed una piccola parte del finanziamento può essere pubblico per i partiti di opposizione.Poi c'è tutto il finanziamento ai partiti dall'estero per ex russo che và vietato perche non si possono avere partiti al servizio di potenze straniere.Ma che cosa sono queste fondazioni?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda franz il 30/11/2019, 13:06

Una cosa è il finanziamento ai partiti, altra cosa quello a fondazioni private.
Io posso donare quello che voglio, al WWF. Se avessi 100 milioni, uno lo darei al WWF.
E nessuno deve dire bah.

Dà fastidio che diverse fondazioni possano finanziare attività sociali o politiche?

Allora per prima cosa eliminate le fondazioni bancarie, tramite le quali la politica ha mantenuto il controllo sulle banche.
PD in primis, con il Monte dei Paschi di Siena e tante piccole banche decotte, perché munte fino all'inverosimile per finanziare gli amici degli amici (politici).
Il comportamento più adeguato per un essere umano è quello di sentirsi fortunato di essere vivo, umile di fronte all'immensità del tutto. Magari facendosi una birra.
Karry Mullis, Biochimico, Nobel per la Chimica 1993, (28/12/1944 – 07/08/2019)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21043
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 30/11/2019, 16:28

Le fondazioni meglio associazioni previste dall'art 18 della cost sono una cosa,il finanziamento ai partiti un'altra non si possono confondere le due cose perche si crea un'intreccio perverso fra partiti ed economia.Quindi almeno una parte attenuata del finanziamento deve essere pubblico perlomeno per i partiti di opposizione e trasparente dove tutto è registrato entrate,uscite,avanzo di bilancio,la provenienza di chi finanzia e pubblico accessibile a tutti cittadini
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda franz il 30/11/2019, 19:40

Robyn ha scritto:Le fondazioni meglio associazioni previste dall'art 18 della cost sono una cosa,il finanziamento ai partiti un'altra non si possono confondere le due cose perche si crea un'intreccio perverso fra partiti ed economia

Da Wikipedia
L'articolo 29 comma 1 e 2 dello statuto del partito recitano che il PD «ai sensi dell'articolo 18 della Costituzione, favorisce la libertà e il pluralismo associativo e stabilisce rapporti di collaborazione con fondazioni, associazioni ed altri istituti, nazionali ed internazionali, a carattere politico-culturale e senza fini di lucro, garantendone e rispettandone l'autonomia». Tali fondazioni, associazioni e istituti vengono considerati «strumenti per la divulgazione del sapere, il libero dibattito scientifico, la elaborazione politico-programmatica e le loro iniziative non sono soggette a pareri degli organi del Partito Democratico».[1]

Per tale motivo diversi esponenti nel PD hanno subito promosso fondazioni e associazioni o hanno rilanciato quelle che già preesistevano al partito. L'attività febbrile intorno alle fondazioni democratiche ha fatto sì che da più parti si parlasse di vera e propria attività correntizia più o meno occulta. Non è ancora dato di parlare di correnti in senso classico, e del resto uno stesso esponente democratico può essere iscritto a più fondazioni e associazioni, così come queste ultime spesso iscrivono anche soggetti esterni al PD quando non iscritte ad altri partiti.


https://it.wikipedia.org/wiki/Partito_D ... co_(Italia)
Il comportamento più adeguato per un essere umano è quello di sentirsi fortunato di essere vivo, umile di fronte all'immensità del tutto. Magari facendosi una birra.
Karry Mullis, Biochimico, Nobel per la Chimica 1993, (28/12/1944 – 07/08/2019)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21043
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 30/11/2019, 20:06

Sulla vicenda Open anche se nessuno può dire cosa è realmente accaduto probabile che sia tutto regolare,ma la regolarità contraddice lo spirito della legge sulle erogazioni liberali nel limite di 100.000 euro perche al di sotto dei 5.000 euro non bisogna registrare nulla.Allora ecco che la fondazione rastrella tanti piccoli finanziamenti inferiori a 5.000 euro da dare a questa o a quella corrente.Questo probabilmente è stato fatto perche le sole erogazioni liberali erano insufficenti alla vita dei partiti dal momento che veniva abolita la parte restante del finanziamento pubblico.Quindi le erogazioni liberali devono essere tutte registrate anche se si tratta di un cent.Quindi le fondazioni ai partiti vanno abolite e una piccola parte del finanziamento ai partiti deve essere pubblico nel massimo della trasparenza entrate,uscite,attivo e passivo,pubblicità accessibile a tutti i cittadini.Dal momento che il finanziamento pubblico non copre tutto è logico pensare a spazi gratuiti nei massmedia per i candidati che non possono permetterseli di pagare incluso la gratuità di spazi pubblici per la campagna elettorale e un limite di spesa massimo perla campagna elettorale di ogni candidato.Questo significa che se il candidato se lo può permettere si paga per intero la campagna elettorale ma nei limiti di spesa,altri potranno avere una integrazione di spesa,ad altri verrà finanziata interamente la campagna elettorale se non se la possono pagare.Per altri finanziamenti serve il frundising rappresentata dalla vendita di libri e bandiere perche i libri sono per promuovere la cultura e la pubblicità commerciale fatta ad assicurazioni etc.L'intreccio fra partiti e fondazioni composte da enti parastatali significa anche decidere chi saranno i manager senza nessun criterio sulla meritocrazia
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda trilogy il 30/11/2019, 20:30

Il tetto di 100 mila euro è una delle tante ipocrisie della politica nazionale. Una legge ad personam inserita nella normativa per limitare il finanziamento di Berlusconi a forza Italia. I partiti non devono avere finanziamenti pubblici, non devono avere finanziamenti privati, le associazioni e fondazioni vengono sottoposte agli stessi controlli e limiti per evitare furbizie dei non-partiti.
Ma diciamolo che il vero nemico è l'associazionismo politico, questo può esistere ma deve essere marginale privo di risorse economiche, ininfluente nella vita del paese, altrimenti diventa reato. A forza di assecondare l'ideologia della parte più reazionaria del paese aboliremo l'art. 18 della costituzione e metteremo tutto fuorilegge.
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4314
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 30/11/2019, 20:41

Esempio di associazionismo è per ex Legambiente e ci può stare,anzi ci deve stare.Sbagliato pensare che il limite alle erogazioni liberali sia stato fatto contro Fi,sono sbagliate le leggi ad-personam sono sbagliate le leggi contra-personam.Allora sulla legge sul conflitto di interessi che prevede il blind trust e leggi antitrust per evitare la concentrazione dei mass media non le facciamo perche sarebbero un dispetto a berlusconi?Stiamo parlando di cose centrali per la vita della democrazia.Il finanziamento pubblico anche se ridotto ai minimi termini deve esserci per evitare diseguaglianze e perdita di indipendenza dei partiti cosi come del resto il finanziamento pubblico esiste in tutta Europa
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda franz il 01/12/2019, 10:09

Robyn ha scritto:Allora ecco che la fondazione rastrella tanti piccoli finanziamenti inferiori a 5.000 euro da dare a questa o a quella corrente.

Non è che la fondazione dà soldi ad una corrente, altrimenti il partito dovrebbe registrarli.
La fondazione organizza un evento, un convegno. Per esempio la Leopolda.
Mi pare tutto regolare, sul piano formale e tutto sommato anche in quello sostanziale.

Vedo tuttavia che si continua a schivare il pacco che ho tentato di lanciare: quello delle fondazioni bancarie.
Tramite le quali i partiti (PD in testa, nel centro italia ma anche Lega al Nord) continuano a controllare ed indirizzare le banche.
Diciamo che le banche sono state privatizzate ma [da wikipedia, NdA] "la legge-delega Amato-Carli n. 218 del 1990 dispose che gli enti bancari diventassero società per azioni, sotto il controllo di fondazioni, le quali successivamente avrebbero dovuto collocare le proprie azioni sul mercato".
https://it.wikipedia.org/wiki/Fondazione_bancaria

E chi controlla le fondazioni? I partiti ovviamente. Come?

https://www.fondazionemps.it/la-fondazione-3/

Per legge nel consigli direttivi siedono rappresentanti della provincia e del comune, quindi scelti dai partiti che hanno la maggioranza elettorale in quegli organi pubblici. Ora la Fondazione Monte dei Paschi di Siena ha un patrimonio netto 452 M€, di cui 32 % immobili, e voi vi perdete attorno alla fondazione Open?
Il comportamento più adeguato per un essere umano è quello di sentirsi fortunato di essere vivo, umile di fronte all'immensità del tutto. Magari facendosi una birra.
Karry Mullis, Biochimico, Nobel per la Chimica 1993, (28/12/1944 – 07/08/2019)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21043
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Finanziamento Partiti

Messaggioda Robyn il 01/12/2019, 12:37

Difatti i partiti devono uscire dalle banche per i guasti che ne deriverebbero,le banche concederebbero un prestito se è funzionale a questa o quella corrente"E Berlinguer" e non perche il cliente dà sufficenti garanzie.La Repubblica controlla l'esercizio del credito ma non è quella della confusione degli ambiti di competenza fra partiti e banche la strada da seguire.Non era per evitare l'argomento dei partiti nelle banche ma affrontare prima l'argomento del finanziamento dei partiti poi partiti nelle banche
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9117
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Prossimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

cron