La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Polemica inutile sul crocifisso

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 03/10/2019, 20:50

La polemica del crocifisso in aula è una polemica inutile.Inutile perche nei locali pubblici di nuova fabbricazione la legge prescrive che il crocifisso non c'è.L'imposizione di una fede non c'entra e nè tanto meno il laicismo.La logica sarebbe che essendo lo stato laico non fà riferimento a nessuna fede cioè non esiste una religione di stato e la presenza del crocifisso sembrerebbe che la religione cattolica fosse religione di stato.In epoca risorgimentale la religione cattolica era la religione di stato e le altre fedi erano tollerate conformemente alla legge,con la Repubblica non è stato più cosi.Anche in Gran Bretagna la religione anglicana è la religione di stato rappresentata dalla regina ma viene assicurata la piena laicità.Adesso dove c'è ancora il crocifisso si lascia dove stà mentre nei locali pubblichi di nuova fabbricazione non cè il crocifisso.I crocifissi nelle aule ci sono per una legge del 1921 e perche veniva utilizzato strumentalmente dai fascisti "il fascismo era un'ideologia anticristiana" per attirarsi le simpatie dei cattolici
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 03/10/2019, 22:01

Anche il vangelo in merito al crocifisso rispetta pienamente il principio di laicità"non nominare il nome di dio invano"
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda pianogrande il 04/10/2019, 0:37

Una religione ("una" e non "la") che occupa una posizione dominante in uno stato che si definisce laico trova sempre le parole per difendere questa posizione.

Perché "polemica inutile"?

Difendere lo stato laico è un dovere e non si può ammettere che una delle tante religioni che girano per il mondo metta i suoi simboli negli edifici pubblici/istituzionali di uno stato laico.

E' molto più "polemica" rispondere in modo riduttivo e banalizzante a questa sacrosanta aspirazione.

Non sono ancora riuscito a trovare un interlocutore che non banalizzi: "Ma che fastidio ti da? Ma non hai altro da pensare? Ma che problema c'è?" e potrei continuare per pagine di banalità arroganti e perfino ignoranti.

Non è disprezzo di una (una) religione.

E' difesa dello stato laico e della libertà delle altre religioni.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9767
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 04/10/2019, 19:15

Il problema è che si comincia con questo e poi si passa al presepe.Il presepe è un'iniziativa di alcuni alunni e si è liberi di non partecipare è un pò come l'ora di religione si è liberi di non frequentarla.La scuola pubblica deve anche insegnare la tolleranza
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda pianogrande il 04/10/2019, 19:27

Robyn ha scritto:Il problema è che si comincia con questo e poi si passa al presepe.Il presepe è un'iniziativa di alcuni alunni e si è liberi di non partecipare è un pò come l'ora di religione si è liberi di non frequentarla.La scuola pubblica deve anche insegnare la tolleranza


Ed ecco a voi un altro modo di cambiare discorso.

Il discorso importante è la difesa dello stato laico e il crocifisso negli edifici pubblici/istituzionali è un abuso da evitare accuratamente.

Il presepio si fa una volta all'anno e si può decidere con scienza e coscienza se è il caso di farlo in un edificio pubblico/istituzionale (insomma in una scuola pubblica).

Dipende da chi frequenta questa scuola e quindi da una serena discussione tra genitori etc.
Niente imposizioni, però, se no ricadiamo nel fanatismo del crocefisso.

Insomma, ragazzi, lo stato laico non è laico à la carte.
E' laico sempre, anche a Pasqua, Natale e santissimo carnevale (detto di mia nonna).
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9767
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 04/10/2019, 20:17

Mi pare che andiamo a convergere.La differenza è se lo organizza la scuola o gli alunni di quella scuola.La scuola il preside, l'insegnante non possono organizzare il presepe perche la scuola è laica e neanche potrebbe essere un'iniziativa dei genitori.Il presepe è una libera iniziativa di alcuni alunni di quella scuola a cui si è liberi di non partecipare.Il presepe si può fare anche se in quella scuola c'è un solo alunno cattolico perche le fedi chiedono la parità a prescindere dalla loro grandezza cioè la libertà religiosa.Altri alunni di fede diversa potrebbero fare un presepe ortodosso,mussulmano o anglicano in base a quelle che sono le loro tradizioni.La scuola pubblica non è fatta solo di alunni laici ma di alunni di tutte le fedi.In merito agli insegnanti che insegnano il cristianesimo non sono pagati dalla fiscalità generale ma dal contributo libero dei cittadini dell'8X1000,anche se poi c'è il problema dei contributi non dichiarati
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 04/10/2019, 22:34

Quello che serve è una rielaborazione complessiva della laicità.Ad ex prendiamo l'obiezione di coscienza.L'obiezione di coscienza è una cosa che riguarda individualmente il soggetto non esiste una obiezione di coscienza di categoria per rendere vane le leggi.Sui contributi liberi non assegnati bisognerà capire quale soluzione è possibile
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda pianogrande il 04/10/2019, 22:51

Non mi risulta esista un presepe musulmano o hindu.

Dài Robyn.

Di mondo ce n'è solo uno; non ce n'è uno per ognuna delle nostre teste.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9767
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 04/10/2019, 23:17

ah và be non conosco le tradizioni delle altre fedi.Sull'8x1000 leggo che ogni confessione religiosa riceve i contributi espressi.I contributi non espressi vengono ripartiti in base alle percentuali di adesione ottenute da ogni confessione religiosa funziona un pò come il sistema elettorale proporzionale puro,i voti che non hanno rappresentanza per vari motivi soglia etc vengono ripartiti proporzionalmente alle altre liste in base alle percentuali che hanno
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Polemica inutile sul crocifisso

Messaggioda Robyn il 05/10/2019, 8:53

Altro aspetto sono ad ex i braccialetti oppure i simboli religiosi che si portano sui vestiti sul girocollo.La possibilità di portarli rientra più nella protezione della personalità dell'alunno in ambito scolastico altre alunne potranno portare il velo ma per la legge ci deve essere la riconoscibiltà altri non porteranno nessun simbolo.In base alla costituzione art 2 và protetta la persona la sua espressività nell'ambito della formazione sociale in questo caso in ambito scolastico.Se la Repubblica tutela l'espressività in ambito scolastico ci sarebbe da ridire sul grembiule il cui obbligo non è costituzionale.La stessa cosa in ambito lavorativo con tute blu oppure indumenti di ordinanza aziendale
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8953
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Prossimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron