La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda franz il 01/06/2019, 11:47

Votati all'unanimità, poi PD e +E si sono smarcati: abbiamo sbagliato. Che imbecilli!

Qui il caso è ben spiegato da Massimo Fontana, su FB.
Post pubblico che tutti possono leggere.

https://www.facebook.com/massimo.fontan ... 6449650242
E però, in ogni nostra diliberazione si debbe considerare dove sono meno inconvenienti, e pigliare quello per migliore partito: perché tutto netto, tutto sanza sospetto non si truova mai.
Niccolò Machiavelli (Firenze, 3.5.1469 – Firenze, 21.6.1527)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20739
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda franz il 01/06/2019, 13:39

L'amico Costantino spiega:
---
Ieri ho sentito al telefono un paio di amici parlamentari, presenti alla votazione sui minibot.
Le cose sono andate in questo modo.

Alla camera circolavano da settimane 2 testi, 1 specifico sui minibot e 1 su misure per accelerare i pagamenti della PA. Nella prima versione del secondo il capitolo sugli strumenti di pagamento non c'era; poi in commissione, prima del voto, è stata inserita quella sciagurata frase.
La capogruppo del PD non se n'è accorta e ha espresso parere favorevole. Gli altri parlamentari, compresi i miei amici, impegnati in altri lavori, hanno seguito le indicazioni della capogruppo.
Altri gruppi, Forza Italia e Leu, hanno votato convintamente e coscientemente per i minibot voluti dal presidente della commissione bilancio. Fassina li cita espressamente nella sua dichiarazione di voto.

E' distrazione? Si. E' sciatteria? Si. E' tollerabile? No.

E' anche vero però che il parlamento (dove io ho la fortuna di non essere mai entrato se non in gita scolastica o per qualche convegno) è un luogo in cui si lavora poco in termini di tempo complessivo e tanto in termini di tempo relativo. I lavori sono molto compressi e ci sono giorni in cui si esaminano molte decine di testi senza capo né coda sui quali va espresso un parere o un voto. Letteralmente manca il tempo di leggerli.

In conclusione il parlamento è quel luogo in cui a decidere le sorti del Paese sono rappresentanti ignoranti, incompetenti, in mala fede; nella migliore delle ipotesi impegnati in altre attività, anche istituzionali, e quindi impossibilitati a seguire tutto.

Per fortuna la mozione non è un atto di legge ma solo di indirizzo. I parlamentari di PD e +EU hanno ammesso l'errore e preso le distanze dal testo votato. Meglio che niente ma troppo poco.
Ho chiesto a questi amici, di cui ho stima, di impegnarsi a fermare lo sfascio al quale stiamo andando incontro.

That's it
E però, in ogni nostra diliberazione si debbe considerare dove sono meno inconvenienti, e pigliare quello per migliore partito: perché tutto netto, tutto sanza sospetto non si truova mai.
Niccolò Machiavelli (Firenze, 3.5.1469 – Firenze, 21.6.1527)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20739
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda pianogrande il 01/06/2019, 16:30

A questo dovrebbero servire le commissioni.

Se il provvedimento è passato attraverso una commissione, tutti gli autori dell'errore dovrebbero andare a scopare il mare.

Se non è passato da una commissione lo dovrebbero fare i relativi capigruppo perché se no non si capisce cosa significhi essere responsabili di qualcosa.

Comunque ogni parlamentare coinvolto nell'errore si dovrebbe vergognare e chiedere scusa agli elettori che li hanno mandati lì e al paese che li paga.

Un parlamento di automi che votano alla cieca non è esattamente un pilastro della democrazia.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda mariok il 01/06/2019, 17:35

A prescindere dall'errore (gravissimo) credo ci sia un problema più di fondo nell'opposizione o meglio nel PD, nell'attuale deserto.
Ed è la colpevole sottovalutazione dei rischi che come paese stiamo correndo: trovarci fuori dall'euro e quindi dall'Europa senza averlo scelto e senza che nessuno (neanche Lega e 5s) abbia dichiarato con chiarezza una tale intenzione.
Invece di insistere sui veri o fasulli dissidi all'interno della maggioranza o mobilitarsi per quesrioni di secondo piano come i cosiddetti tagli (per la stragrande maggioranza dei casi di poche decine di euro) alle pensioni, occorrerebbe una seria campagna di informazione e di mobilitazione sulle conseguenze di uno spread a 400 500 punti sul sistema creditizio, sui risparmi e sulla vita stessa di tutti noi.
Questa mattina davanti al Bancomat vicino casa mia, c'era un'insolita fila. Un commerciante nelle vicinanze ha detto che vede qualcosa di strano e che ha paura che stiamo per fare la fine della Grecia, con il blocco dei c/c e tutto il resto. Stavo per dirgli: così imparate a pensar bene prima di votare, ma me ne sono guardato non conoscendo i suoi orientamenti politici. Quello che mi viene da osservare è che il PD gioca ancora di fioretto, fa l'occhiolino ai 5 stelle (che ieri si sono detti d'accordo con la flat tax se fatta a debito!!!), invece di denunciare la reale situazione e di portare la gente in piazza. Questi ci stanno portando fuori dall'Europa e l'opposizione ha il dovere di far capire alla gente, al di là delle balle dei tanti economisti da bar, a cosa va incontro
Che aspettano a prendere l'iniziativa invece di illudersi di poter trarre un qualche vantaggio dai presunti scontri interni a questo governo?
PS La posizione di Leu sui minibot non mi meraviglia, è solo una conferma di ciò che è la cosiddetta sinistra dura e pura e della inconsistenza di questo pastrocchio che è l'attuale PD di Zingaretti.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2941
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda flaviomob il 01/06/2019, 19:55



"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12693
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda pianogrande il 02/06/2019, 1:16

D'accordo con Mariok.

Dove è l'opposizione mentre questa banda del buco ci sta portando fuori dall'Europa?

Sono ancora sulla riva del fiume col pop corn?
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9635
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda Robyn il 02/06/2019, 6:30

Ma che cosa c'è da spiegare?non è che ci vuole molto per capire che se il debito cresce ancora e siamo al limite non sarà più possibile ripagarlo perche se cresce cresceranno gli interessi e quindi sarà più difficile ripagare chi ha concesso i prestiti aumenta cioè il rischio del default del paese e con il default nessuno più farà prestiti all'Italia.Quando però si è accecati dall'ideologia sovranista e dalla propaganda è difficile capire queste cose elementari si è solo capaci di strillare con gli occhi strabici di fronte all'evidenza negandola e addossando la colpa agli altri.La strada che stanno facendo imboccare i sovranisti all'Italia ci porta alla fame e alla perdita di sovranità cosa che avvenne con il default greco.L'Italia non può fallire perche una crisi dell'Italia si propagherebbe in tutta Europa per cui l'Europa penso interverrà prima che l'Italia cada.D'altro canto mi sento più al sicuro con l'Europa che non con quelli che ci governano con la più incompleta impreparazione e follia ideologica.E' inutile girarci intorno l'Italia ha bisogno di un programma di austerità,di riforme profonde alla previdenza con il passaggio a quella complementare a capitalizzazione e senza toccare il welfare anche se rimodellato abbiamo bisogno i difendere redditi e pensioni
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8558
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda trilogy il 02/06/2019, 11:21

L'aspetto più grave è che i tassi italiani sul debito pubblico a 5 anni hanno superato quelli greci. Non accadeva da 11 anni. Un segnale di sfiducia per il governo italiano pericoso e costoso.

https://mobile.ilsole24ore.com/art/fina ... ia/ACa8KvK
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4132
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda franz il 02/06/2019, 18:07

flaviomob ha scritto:Un'ipotesi ottimistica:

https://keynesblog.com/2017/09/05/il-bo ... i-minibot/

Ipotesi di settembre 2017. Ormai vecchia. Al punto 8 si parla di QE ma è già finito.

trrlogy ha scritto:L'aspetto più grave è che i tassi italiani sul debito pubblico a 5 anni hanno superato quelli greci. Non accadeva da 11 anni. Un segnale di sfiducia per il governo italiano pericoso e costoso.

Vero e anche quelli a 10 anni ormai sono quasi uguali,
E però, in ogni nostra diliberazione si debbe considerare dove sono meno inconvenienti, e pigliare quello per migliore partito: perché tutto netto, tutto sanza sospetto non si truova mai.
Niccolò Machiavelli (Firenze, 3.5.1469 – Firenze, 21.6.1527)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20739
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Minibot: il gioco delle tre carte (o forse solo due)

Messaggioda Robyn il 02/06/2019, 21:39

Aggiungiamoci anche che la flat tax è recessiva.Infatti la tassa progressiva finanzia il welfare cioè l'istruzione e la sanità e se si taglierebbero si danneggerebbero i nastri di partenza.Per recuperare gettito potrebbero fare ricorso all'Imu ma si è visto che questa tassa è recessiva perche deprime le transazioni di compravendita degli alloggi degli uffici,a fronte di 4 mld di gettito Imu si avrebbe una perdita di 12 mld di gettito dalle transazioni per cui l'Imu può valere solo a partire dalla terza abitazione e la funzione sarebbe sì il gettito ma anche evitare concentrazioni di ricchezza.Allora scartata l'idea dell'Imu si andrebbe a tassare il risparmio detenuto in banca dai cittadini ma tassare il risparmio deprime lo sviluppo perche da un lato disincentiva i cittadini ad accendere un c/c in banca magari in cui far giacere risparmio derivante dalla flat tax dall'altro la fuga di grandi capitali all'estero,quindi un depauperamento del risparmio detenuto in banca utile a fornire prestiti per gli investimenti,ma naturalmente ciò vale laddove c'è la separazione fra banche commerciali e di investimento,di conseguenza il risparmio bancario non si tassa mai perche il risparmio i cittadini potrebbero depositarlo sotto il pavimento e dal momento che la carta si inumidisce e ricresce potrebbe acquistare maggior valore come valore d'antichità come banconota croccante.Altra cosa è la tassa di successione che deve essere organica e funzionante.Questa necessita di un PLAFOND al di sotto del quale non scatta perche potrebbe disincentivare l'accumulazione prima di ricchezza necessaria allo sviluppo e superato questo limite assumere il carattere progressivo Lievemente tassata dopo i 700mila euro(1%) fino a salire man mano che la ricchezza cresce.Dall'altro la tassa di successione eviterebbe anche un'eccesso di accumulazione di ricchezza e l'eccesso accumulato potrebbe fornire liquidità allo sviluppo per evitare che la parte eccedente venga tassata quando si eredita.Questa sarebbe anche una tassa meritocratica perche non ci sarebbe il merito per linea ereditaria che determina disuguaglianze sociali.La flat tax essendo una tassa lineare favorirebbe i monopoli,le concentrazioni di ricchezza che danneggerebbero i piccoli che assorbiti scompaiono,danneggerebbe la concorrenza,la capillarità e la diffusione della ricchezza di conseguenza insieme ai nastri di partenza la democrazia e la libertà
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8558
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Prossimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

cron