La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Greta

Discussioni e proposte, prospettive e strategie per il Paese

Re: Greta

Messaggioda franz il 20/04/2019, 14:20

Proseguendo ...

Lo strafalcione del PD prosegue perché eventualmente la strategia UE 2050 è "impatto climatico zero"
https://ec.europa.eu/clima/policies/strategies/2050_it
Cosa molto diversa da "emissioni zero di CO2".
Identica forse solo per quel 50% di analfabeti funzionali a cui tutti i partiti (non solo Lega e M5S) vogliono rivolgersi.

Emissioni zero non è possibile e quindi è uno slogan ... infantile e velleitario :-)

Invece impatto climatico zero è possibile, se si trova un mix tra emissioni e riassorbimento che lasci sostanzialmente immutato il clima, come da accordi di Parigi.

(segue)
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20912
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Greta

Messaggioda Robyn il 20/04/2019, 14:44

La Peugeot aveva costruito una vettura che consumava molto nelle grandi citta' perche il percorso e' fatto di continui rallentamenti mentre sui rettilinei aveva un consumo modesto.Questo avrebbe decongestionato il traffico nelle grandi citta' e quindi l'inquinamento per gli eccessivi costi legati al consumo di carburante.Da capire e' se a consumi differenti le emissioni inquinanti erano le stesse
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8855
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Greta

Messaggioda franz il 20/04/2019, 15:05

Robyn ha scritto:Da capire e' se a consumi differenti le emissioni inquinanti erano le stesse

L'inquinamento è direttamente proporzionale al consumo.
Tanto carbonio entra, con gasolio o benzina, e tanta aria entra (Ossigeno e Azoto), tanta CO2 e NOx esce.
Se consumi, per dire, 7 litri per 100 km, entrano tot atomi in una certa composizione con altri ... ed escono gli STESSI atomi in diversa composizione. In mezzo ci sta la produzione di energia, che può variare per problemi di efficienza (termica o altro).
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20912
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Greta

Messaggioda franz il 20/04/2019, 15:21

Tornando alla barzelletta delle zero emissioni (non di Cobalto biatomico ma di Bisossido di Carbonio) è evidente che si parla di emissioni antropiche. L'umorismo della rete si è scatenato, chedendo se potremo fare puzzette o addirittura respirare.

Gia, perché pure i respiriani (chi vuole ridere legga: https://it.wikipedia.org/wiki/Respirianesimo ) sarebbero inquinatori.

Secondo una stima, che non ho verificato e prendo per buona, emettiamo a riposo 23 grammi di CO2 ogni ora, solo con il metabolismo basale. Poi tipicamente una persona lavora e consuma più energia, ... ma facciamo finta che abbiano tutti il Reddito di Cittadinanza.

In un anno ogni persona emette 201.48 kg di CO2, solo respirando, senza fare particolari sforzi. Poco o tanto che sia, corrispondono a 1'793 km in automobile (media 2017 di 112,4 g/km). Visto che siamo circa 7.699 miliardi, il conto totale è di 1'551'194.52 migliaia di tonnellate. 13.8 milioni di Km in auto.

Considerando un consumo medio familiare annuo di 2700kwh, puo' essere interessante vedere che proporzione c'è tra la respirazione e la produzione di energia elettrica in Italia (gas, carbone, petrolio) o in Francia (nucleare e idroelettrico). Le persone sono biologicamente le stesse ma in Italia del nord il consumo elettrico pesa 4 volte la respirazione, 5.3 volte al centro. In Francia quella stessa produzione elettrica "pesa" il 39% della respirazione.

In Francia possono quindi permettersi di lavorare e produrre più CO2 con il metabolismo; in Italia dobbiamo trattenere il respiro, per non incorrere negli strali di Greta.

La produzione antropica mondiale di CO2 secondo wikipedia sarebbe di 27'245'758.00 migliaia di tonnellate per cui la sola respirazione a riposo sarebbe il 5.7% del totale. Ammesso e non concesso che nel calcolo totale abbiano incluso la respirazione.

Il calcolo torna a fagiolo visto che i giovani che sostengono Greta, pedalano (90 biciclette per alimentare il palco).

Considerando che un'attività sportiva, come il pedalare intensamente e in modo continuo per ore, può raddoppiare il nostro consumo energetico e quindi la CO2 prodotta, pare proprio che a Roma convenga ancora pedalare, rispetto alla corrente erogata in Centro Italia mentre in Francia pedalare per produrre corrente sarebbe un crimine ecologico.

A latere di tutto ciò, un amico su FB segnala di aver incrociato sull'androne di casa due giovani che, per recarsi all'evento (quindi all'andata, e non stanchi) avevano usato l'ascensore, senza sapere che così facendo avrebbero inficiato tutto il risparmio energetico della pedalata. Dal secondo piano hanno chiamato l'ascensore, che stava al -2. Quindi l'ascensore è salito 4 piani per poi farli scendere di 2, mentre potevano benissimo scendere a piedi.

Misteri dell'ecologismo giovanile.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20912
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Greta

Messaggioda Robyn il 21/04/2019, 9:27

Dipende,se si fà attività fisica l'apporto calorico aumenta solo inizialmente e se è regolare l'apporto calorico tende a diminuire fino al punto tale che ti basta solo quel pò necessario che si può utilizzare integralmente per soddisfare l'attività di vita senza nessun eccesso di grassi inutilizzato.Poi i pasti devono essere contenuti e non troppo elaborati perche elaborati fanno male.Ma che significa strafalcione?l'utilizzo di questa terminologia può portare all'eugenetica dove conta molto l'apparire e poco l'essere e le capacità con il detrimento del merito.Non nascondo che il PD debba curare la comunicazione e l'immagine,ma non ci si può limitare solo a quello,il rischio è di diventare solo quello facendo scendere in secondo piano le relazioni umane "E Berlinguer".Ad ex era Bersani che comunicava male.Pettinar le bambole più o meno si capiva cosa volesse dire,ma poi il tacchino le bussole,ma che stà a significare,che cosa può capire il cittadino comune?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8855
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Greta

Messaggioda Robyn il 21/04/2019, 10:05

La ricerca scientifica è senza dubbio utilissima per eliminare gli agenti inquinanti.In passato è arrivata la benzina verde ma non è che questa abbia fatto granchè.Prendendo esempio dalla fotosintesi clorofilliana si potrebbero creare delle soluzioni che aggiunte al carburante già dalla pompa potrebbero avere nella combustione lo stesso effetto della fotosintesi clorofilliana dove agisce la clorofilla e non immettere nell'atmosfera nessun agente inquinante.Poi naturalmente si stanno studiando filtri che attraverso la ceramica ed altri elementi funzionano come spugna cioè trattengono i composti inquinanti come il carbonio che non viene immesso nell'atmosfera.Per la plastica la strada è senza dubbio quella del materiale biodegradabile che a contatto con l'aria si decompone fino a diventare materia organica e a scomparire nell'ambiente.Gli spazi di verde sono molto utili perche le piante ad ex abeti,pini,cipressi faggi assorbono l'anidride carbonica ed emettono ossigeno ed amidi con la fotosintesi clorofilliana come del resto previsto dal Patto di Parigi che prevede qualcosa che riassorba il CO2 e quali se non le piante?
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8855
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Greta

Messaggioda Robyn il 21/04/2019, 17:38

L'aumento generale delle temperature ed il relativo effetto serra è dovuto al moltiplicarsi di diversi fattori.Il primo il processo di industrializzazione e l'aumento delle comunicazioni hanno immesso nell'atmosfera un'eccessiva anidrite carbonica che ha indebolito lo strato di ozono che protegge il pianeta permettendo la penetrazione di raggi solari che vengono riflessi all'interno come in un sistema di specchi surriscaldando il clima.L'eccesso di anidride carbonica non è stata poi più assorbita dalla flora terrestre insufficente a causa della deforestazione in vari parti del pianeta.L'aumento di temperatura ha molti effetti collaterali fra cui l'aumento degli incendi di parchi che non fanno che aggravare le cose aumentando ancora le temperature,lo scioglimento dei ghiacciai e il relativo innalzamento dei mari che per ex in Italia potrebbero sommergere il delta del fiume Po.Per porre rimedio all'innalzamento delle temperature serve una terapia.La prima è la possibile eliminazione di sostanze tossiche emesse in atmosfera attraverso strategie ambientali come i pannelli solari,la plastica biodegradabile,la raccolta differenziata,la ricerca scientifica per eliminare le sostanze inquinanti per aerei,vetture, navi,industrie,utilizzi domestici e dall'altro un grande piano per recuperare il verde utile ad assorbire l'anidride carbonica attraverso la fotosintesi clorofilliana.Per ex piantando alberi in città dove si concentra maggiormente l'inquinamento,lungo le arterie e le direttrici del grande traffico,in prossimità di zone industriali ed anche in altri spazi di verde privi di alberi.Gli abeti,i pini,i cipressi e i faggi sono ossigeno e quindi vita è protezione delle acque,delle limpide,gelide e trasparenti sorgenti dell'appennino,dell'habitat marino
Allegati
th (1).jpg
th (1).jpg (7.7 KiB) Osservato 497 volte
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8855
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Greta

Messaggioda mariok il 23/04/2019, 19:26

C'è una cosa detta sensibilizzazione: richiamare l'attenzione della gente su un problema, su un pericolo, sulla sottovalutazione di una deriva.

Se non si accetta l'utilità anche di questo tipo di manifestazioni, che per loro natura si limitano a sollevare un problema più che indicarne le soluzioni, allora non dovrebbero essere accettate nemmeno le manifestazioni contro le derive autoritarie, contro il fascismo, i femminicidi o le discriminazioni di genere, di inclinazioni sessuali ecc.

Tocca poi a chi in buona fede intende raccogliere tali sollecitazioni, tradurle in proposte e programmi concreti: dovrebbe essere questo principalmente il compito della politica.

Se c'è poi chi strumentalizza tali movimenti ciò non credo sia imputabile a chi manifesta, ma a chi evidentemente in mala fede strumentalizza.

Affermare poi che il 68 abbia prodotto solo danni o addirittura la lotta armata, è abbastanza opinabile.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2942
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Greta

Messaggioda Robyn il 23/04/2019, 21:01

La piccola Greta che pedala con la "biciletta"come direbbe una bimba ha portato all'attenzione il problema ambientale su' cui bisogna dare risposte concrete.Se tutti utilizzassero lo stesso contenitore,non ci sarebbero piu' recipienti per cui molte industrie chiuderebbero.L'alternativa e' invece l' utilizzo di recipienti biodegradabili in alternativa a quelli di plastica evitando la decrescita infelice
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8855
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Greta

Messaggioda franz il 24/04/2019, 11:57

mariok ha scritto:Affermare poi che il 68 abbia prodotto solo danni o addirittura la lotta armata, è abbastanza opinabile.

Nel caso, ho scritto (in italiano) "e producono più danni che altro".
Che mi pare molto diverso da "abbia prodotto solo danni".

Ma questo non è importante.
L'aspetto rilevante è quel "sensibilizzare".
Che però spesso diventa "colpevolizzare".
Se ti faccio notare che il tuo comportamento (mangiare carne, usare plastica, andare in auto o in aereo) uccide il pianeta, più che sensibilizzare sto colpevolizzando. E questo lo si fa per manipolare le coscienze, usando quello strumento potente che è il senso di colpa.

In pratica se vuoi salvare il pianeta "devi fare come ti dico io".
Io ti dico cosa puoi o non puoi fare, cosa puoi o non puoi comprare, cosa puoi o non puoi mangiare.
Cambiamo pure "puoi" con "devi", visto che poi uno si sente obbligato.

Ma è il vecchio sogno di ogni religione, comprese quelle laiche.
Avere in pugno la popolazione dettando con precisione i comportamenti.

Ci siamo liberati del comunismo (quello che tutto pianificate e tutti dovevano seguire il piano) e l'ambientalismo estremo lo fa rientrare dalla finestra.

Stiamo attenti, perché quando ci dicono che se non diventi vegano il mondo morirà, ci stanno manipolando.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20912
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

PrecedenteProssimo

Torna a Che fare? Discussioni di oggi per le prospettive di domani

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

cron