La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Garantire insieme: sicurezza e giustizia uguale per tutti; privacy e diritto del cittadino all'informazione

Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda ranvit il 28/09/2017, 15:07

8-) 8-) 8-)


ANSA.it
Lombardia
Tangenti a Sesto: tutti assolti, anche Penati
Tangenti a Sesto: tutti assolti, anche Penati
Corte D'appello di Milano conferma sentenza primo grado

La gioia dell'ex presidente della Provincia di Milano ed ex capo della segreteria politica di Pier Luigi Bersani, Filippo Penati, accusato di corruzione e finanziamento illecito, dopo la lettura della sentenza di assoluzione © ANSA FOTO
La gioia dell'ex presidente della Provincia di Milano ed ex capo della segreteria politica di Pier Luigi Bersani, Filippo Penati, accusato di corruzione e finanziamento illecito, dopo la lettura della sentenza di assoluzione © ANSA

Assolti anche in secondo grado gli imputati per la vicenda con al centro il cosiddetto 'sistema Sesto', tra i quali l'ex presidente della Provincia di Milano ed ex capo della segreteria politica di Pier Luigi Bersani, Filippo Penati, accusato di corruzione e finanziamento illecito. Lo ha deciso la Corte d'Appello di Milano che ha scagionato anche l'architetto Renato Sarno e Bruno Binasco e la società Codelfa. Tutti erano già stati assolti in primo grado.

La sentenza di assoluzione dei giudici della seconda corte d'Appello di Milano è stata accolta in aula da un applauso da parte degli imputati presenti, tra cui l'architetto Renato Sarno, Antonino Princiotta e l'imprenditore Piero Di Caterina. Nel dicembre 2015 il Tribunale di Monza (presidente del collegio Giuseppe Airo') aveva assolto Penati, difeso dai legali Nerio Dioda' e Matteo Calori, l'ex suo braccio destro Giordano Vimercati (la sentenza tempo fa è diventata definitiva), Sarno, ritenuto dai pm monzesi il collettore di tangenti, Princiotta, l'ex segretario generale della Provincia di Milano e, tra gli altri, Bruno Binasco, ex manager del gruppo Gavio, l'ex ad di Milano Serravalle Massimo Di Marco e anche la società Codelfa. I giudici di primo grado avevano sostenuto che il dibattimento aveva "provato" l'esistenza del cosiddetto 'Sistema Sesto'", ma "all'esito dell'istruttoria il Collegio non ritiene raggiunta la prova dell'ipotesi accusatoria". Ipotesi per cui allora la Procura monzese aveva chiesto quattro anni di carcere per l'ex numero uno di Palazzo Isimbardi, per gli altri pene varianti da due anni e mezzo a un anno e quattro mesi e la confisca di 14 milioni di euro alla Codelfa. Le accuse a vario titolo erano corruzione (di cui ora sono prescritti i due capi di imputazione che riguardano il Sitam e l'immobile di via Varanini mentre è rimasto in piedi quello delle presunte mazzette relative alla Milano-Serravalle) e solo per Penati, finanziamento illecito ai pariti (vicenda, questa, per la quale a Milano i suoi coimputati sono stati assolti). Gli episodi di concussione per le presunte 'stecche' sulle concessioni edilizie per le aree ex Falck e Marelli di Sesto San Giovanni, in sostanza il cuore delle indagini, vennero dichiarati prescritti già nel 2013. Oggi comunque gli imputati hanno incassato per la seconda volta l'assoluzione. Le motivazioni saranno depositate entro 90 giorni.
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda mariok il 07/10/2017, 10:22

Gli episodi di concussione per le presunte 'stecche' sulle concessioni edilizie per le aree ex Falck e Marelli di Sesto San Giovanni, in sostanza il cuore delle indagini, vennero dichiarati prescritti già nel 2013.
Piccolo dettaglio ritenuto insignificante.
E se non sbaglio Penati, su sollecitazione "addolorata" di Bersani, promise che avrebbe rinunciato alla prescrizione. Ma all'udienza in cui avrebbe dovuto farlo non si presentò.
Ma oggi, tutti impegnati nella "santificazione" degli imputati, conviene far finta di averlo dimenticato.
« Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto» Alexis de Tocqueville
mariok
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 2941
Iscritto il: 10/06/2008, 16:19

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda ranvit il 07/10/2017, 12:18

Oggi comunque gli imputati hanno incassato per la seconda volta l'assoluzione.

Come ho scritto tante volte, per me la grande maggioranza dei politici sono degli azzeccagarbugli spesso corrotti o corruttori, etc etc.
Ma questo non puo' significare passare ad una repubblica giustizialista in cui sono i Magistrati a decidere questo e/o quello. E del resto, anche la prescrizione, quando c'è, è in buona sostanza responsabilità (voluta o non voluta) dei magistrati....

In definitiva dovrà essere l'elettorato a scegliere bene i propri rappresentanti....non esiste alternativa praticabile!
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda Robyn il 07/10/2017, 12:44

La nostra giustizia è lenta perche all'interno di ogni grado di giudizio esistono troppe pratiche dilatorie da parte della difesa il cui è scopo è quello di mandare proprio in prescrizione i processi
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8552
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda Robyn il 07/10/2017, 16:55

Piercamillo Davigo dice che basterebbe in caso si presentasse ricorso aumentare la pena di primo grado e questo disincentiverebbe il ricorso.Ma questo è negare un diritto elementare perche se uno è innocente ma subisce una condanna non presenterebbe ricorso per paura di un'ulteriore peggioramento e non mi pare che il sistema giudiziario inglese preveda questo.La difesa secondo la costituzione è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento e ampliare la pena significherebbe negare l'inviolabilità al diritto di difesa nel secondo e nel terzo grado
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8552
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda pianogrande il 07/10/2017, 17:27

Robyn ha scritto:Piercamillo Davigo dice che basterebbe in caso si presentasse ricorso aumentare la pena di primo grado e questo disincentiverebbe il ricorso.Ma questo è negare un diritto elementare perche se uno è innocente ma subisce una condanna non presenterebbe ricorso per paura di un'ulteriore peggioramento e non mi pare che il sistema giudiziario inglese preveda questo.La difesa secondo la costituzione è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento e ampliare la pena significherebbe negare l'inviolabilità al diritto di difesa nel secondo e nel terzo grado


Quello che non va è che, da noi, non ci vuole granché per andare al grado di giudizio successivo (anzi e chissà perché, "superiore").

Questa dovrebbe essere una procedura del tutto eccezionale, si dovrebbe chiamare revisione del processo e dovrebbe richiedere la dimostrazione di irregolarità gravi o nuovi elementi veramente decisivi e sopratutto, nell'attesa, si comincia a scontare la pena.

L'aberrazione è proprio quel "superiore".

Ma allora perché non dotiamo il sistema giudiziario di soli tribunali "superiori"?
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9634
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda Robyn il 07/10/2017, 18:15

Da noi le cose sono un pò diverse il giudice è considerato un'essere umano che può sbagliare nel giudizio.I tre gradi di giudizio sono posti a garanzia degli errori giudiziari.Quello che è molto importante per velocizzare la giustizia è l'informatizzazione e l'eliminazione delle cause dilatorie.Poi naturalmente bisognerebbe andare verso il completo modello adversary nell'ambito dell'attuale costituzione.Quello di cui parli và bene nel processo civile e amministrativo per ex un solo grado di giudizio e un'organo paritetico che valuta se ammettere il ricorso che viene concesso in casi rari,per ex nelle cause di lavoro la regola dovrebbe essere un solo grado di giudizio di pochi mesi due ,tre.La differenza fra processo penale e processo civile è che il processo penale è più delicato perche riguarda la libertà delle persone
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 8552
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda pianogrande il 08/10/2017, 0:49

Robyn ha scritto:Da noi le cose sono un pò diverse il giudice è considerato un'essere umano che può sbagliare nel giudizio.I tre gradi di giudizio sono posti a garanzia degli errori giudiziari.Quello che è molto importante per velocizzare la giustizia è l'informatizzazione e l'eliminazione delle cause dilatorie.Poi naturalmente bisognerebbe andare verso il completo modello adversary nell'ambito dell'attuale costituzione.Quello di cui parli và bene nel processo civile e amministrativo per ex un solo grado di giudizio e un'organo paritetico che valuta se ammettere il ricorso che viene concesso in casi rari,per ex nelle cause di lavoro la regola dovrebbe essere un solo grado di giudizio di pochi mesi due ,tre.La differenza fra processo penale e processo civile è che il processo penale è più delicato perche riguarda la libertà delle persone


Visto che non c'è limite a garantismo, proporrei di mettere l'imputato sullo scranno del giudice e il giudice nella gabbia a difendersi dagli attacchi degli avvocati.

Forse, in certi casi di imputati eccellentissimi, la costituzione dovrebbe prevederlo e sopratutto nelle istanze inferiori.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9634
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda trilogy il 23/01/2018, 22:44

Assolti anche questi....

Finmeccanica, Orsi e Spagnoli prosciolti dall'accusa di frode al governo algerino

Giuseppe Orsi, ex ad e presidente di Finmeccanica, e Bruno Spagnolini, ex numero uno di Agusta Westland sono stati prosciolti dall’accusa di frode fiscale in merito alla parte residua delle accuse della Procura relative a un contratto concluso da AgustaWestland con il governo algerino. Lo annunciano in una nota gli avvocati Ennio Amodio, Novella Galantini, Massimo Bassi e Anna Lago. “L’anno scorso - si legge nel comunicato - era già stata dichiarata priva di fondamento, con conseguente archiviazione, l’ipotesi di una corruzione nella vicenda algerina. Ora il giudice di Busto ha escluso perentoriamente anche l'addebito di frode fiscale”. Secondo i legali “non resta quindi nulla dell'originario impianto accusatorio che attribuiva ai manager di AgustaWestland un ruolo inappropriato nella gestione dei rapporti commerciali con i paesi acquirenti dell’alta tecnologia messa a punto dagli ingegneri di Cascina Costa di Samarate”. A inizio gennaio, Orsi e Spagnolini erano stati assolti dalla terza corte di Appello di Milano nel processo che li vedeva imputati per corruzione internazionale e false fatturazioni in merito al presunto pagamento di una tangente in india. Secondo i giudici "non vi è prova sufficiente che i fatti sussistano". Era la sentenza di appello bis.

fonte: http://www.italiaoggi.it/news/dettaglio ... 20algerino
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno. Popper
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4129
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Dopo Mastella e Del Turco assolto anche Penati...

Messaggioda flaviomob il 24/01/2018, 2:04

Finmeccanica, nonostante l'assoluzione per l'India Orsi è colpevole
Nessun impatto sull'inchiesta a New Delhi. Gli investigatori: «Abbiamo prove molto forti». Ma perché AgustaWestland Ltd decise di patteggiare versando 7,5 milioni e ammettendo la corruzione?

ALESSANDRO DA ROLD

Nessun impatto sull'inchiesta in India dopo l'assoluzione nell’Appello bis dell'ex amministratore delegato di Finmeccanica Giuseppe Orsi e di quello di AgustaWestland Ltd Bruno Spagnolini per insufficienza di prove. La questione è nota a Nuova Dehli. L'assoluzione dalle accuse di corruzione internazionale per la commessa da 550 milioni di euro su 12 elicotteri all'Indian Air Force «è slegata dal processo in corso qui da noi». A dirlo è il Cbi, Central Bureau of Investigation, che ha condotto le indagini in questi mesi, inviando anche documenti in Italia, depositati a novembre 2017 su richiesta del procuratore Gianlugi Fontana e della parte civile indiana.

«L'INDAGINE È INDIPENDENTE». Tra le carte c’è la ricostruzione del presunto passaggio delle tangenti, come raccontato da Lettera43.it. «È un'indagine indipendente», dice il portavoce dell'Fbi indiana Abhishek Dayal. «Il processo in Italia è stato condotto sulla base di prove fornite dalle autorità italiane: la nostra è una indagine indipendente e le prove contro gli imputati sono molto forti».

Orsi e Spagnolini sono stati condannati per falsificazione di fatture nell'ottobre 2014 dal tribunale di primo grado in Italia

IL CENTRAL BUREAU OF INVESTIGATION INDIANO
Come spiega l'ufficiale del Cbi, riportato dal Times of India, «Orsi e Spagnolini sono stati condannati per falsificazione di fatture nell'ottobre 2014 dal tribunale di primo grado in Italia». Non solo. In primo grado furono assolti per la corruzione internazionale, poi condannati nel primo Appello che fu annullato dalla Cassazione. A questo si aggiunge che AgustaWestland Ltd ha patteggiato accettando di pagare una liquidazione da 8 milioni di euro e uno dei principali accusati, il mediatore svizzero Guido Ralph Haschke, ha già patteggiato.

«PATTEGGIARE NON È CONFESSARE». A Lettera43.it lo stesso Haschke ha voluto precisare che «la giurisprudenza italiana esclude la possibilità che il patteggiamento implichi un giudizio di colpevolezza, giurisprudenza che culmina in una sentenza della Corte costituzionale (6 giugno 1991, n. 251), che sottolinea come il patteggiamento non abbia natura di condanna».

«NON HO CORROTTO NESSUNO». Facendo presente inoltre che «la sentenza della Corte di appello di Milano del 7 aprile 2016 ha espressamente escluso che il sottoscritto abbia mai confessato alcunché, né ammesso di avere compiuto alcun illecito» e che «essendo io stato sentito quale testimone "puro", cioè non (più) imputato in procedimento connesso e quindi con l'obbligo di dire la verità durante l'udienza del 26 ottobre 2016 dell'Appello bis, in tale circostanza abbia riaffermato per l'ennesima volta di non aver corrotto nessuno».

«LE NOSTRE LEGGI SONO DIVERSE». Dayal dell'Fbi indiana ha comunque concluso dicendo che «i magistrati italiani possono fare ricorso in Cassazione, se lo desiderano, ma questo giudizio non influirà affatto sulle nostre indagini perché le nostre leggi sono diverse». Sul ricorso in Cassazione bisognerà aspettare ancora, mentre si attendono le motivazioni della sentenza.

Come mai AgustaWestland Ltd decise di patteggiare versando 7,5 milioni di euro se non aveva dubbi sull’operato dei suoi amministratori?

Nel frattempo viene da domandarsi, in queste ore in cui è partita una lunga lista di critiche alla magistratura italiana che arrestò Orsi, come mai AgustaWestland Ltd decise di patteggiare se non aveva dubbi sull’operato dei suoi amministratori. Fu l’azienda a chiedere di patteggiare affinché la sua posizione fosse archiviata. La richiesta fu ratificata dal gip di Busto. Per la società inglese Aw Ltd la sanzione fu di 300 mila euro, di 80 mila per Aw Spa. Alla fine furono confiscati 7,5 milioni per ingiusto profitto dovuto alla corruzione.

EVITATI ALTRI PROCESSI. In quell’occasione Agusta aveva anche presentato al gip le nuove procedure interne per evitare che i dipendenti commettessero di nuovo reati. Il patteggiamento italiano, decisone dall’allora amministratore delegato Mauro Moretti, evitò all’azienda di sottoporsi a procedure avviate anche dal Serious Fraud Office inglese e dalla Navy americana (per il principio del ne bis in idem che vieta di essere processati per un fatto per il quale si sia già stati prosciolti o condannati in via definitiva).

http://www.lettera43.it/it/articoli/cro ... nd/217006/

Toh, la vecchia "insufficienza di prove"...


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12693
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51


Torna a Sicurezza, Giustizia, Informazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron