La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Garantire insieme: sicurezza e giustizia uguale per tutti; privacy e diritto del cittadino all'informazione

Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda ranvit il 07/07/2017, 12:05

Che schifo! Distrutto un uomo gran servitore dello Stato per la spocchia criminale dei tanti antimafia a gogò!


Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana
La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza di condanna per sostegno esterno ad associazione mafiosa all'ex dirigente del Sisde arrestato 25 anni fa
di Redazione
7 Luglio 2017 alle 10:57Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana
Bruno Contrada (foto LaPresse)
La Corte di Cassazione ha annullato la sentenza di condanna a Bruno Contrada per sostegno esterno ad associazione mafiosa. L'ex dirigente del Sisde era stato arrestato 25 anni fa e ha scontato 10 anni di carcere prima che nell'aprile del 2015 la Corte europea per i diritti dell'uomo di Strasburgo giudicasse la sentenza illegittima in quanto Contrada era stato giudicato colpevole per concorso esterno in associazione mafiosa, accusa che, secondo la Corte "non era sufficientemente chiara e prevedibile per Contrada ai tempi in cui si sono svolti gli eventi in questione".
Segui
Claudio Cerasa @claudiocerasa
Dopo 10 anni in carcere, e infinito letame, la Cassazione revoca la condanna a B. Contrada. Una vita distrutta dai professionisti anti mafia
10:21 - 7 Jul 2017
68 68 Retweet 70 70 Mi piace
Informazioni e privacy di Twitter Ads
I giudici romani hanno accolto il ricorso del legale di Contrada, Stefano Giordano, che aveva impugnato il provvedimento con cui la Corte d'appello di Palermo aveva dichiarato inammissibile il ricorso con cui si chiedeva la revoca della sentenza di condanna per concorso esterno in associazione mafiosa. La Cassazione ha quindi dichiarato, come si legge nel provvedimento, "ineseguibile e improduttiva di effetti penali la sentenza emessa nei confronti di Contrada dalla Corte di appello di Palermo in data 25 febbraio 2006, irrevocabile in data 10 maggio 2007".

Così Giuliano Ferrara aveva riassunto la storia processuale di Contrada l'indomani della sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo: "Bruno Contrada è l’italiano più simile a Joseph K., disperato eroe di Franz Kafka, quello che “doveva aver fatto qualcosa perché una mattina fu tratto in arresto”. Alla vigilia di Natale del 1992, anno delle infami stragi palermitane, fu catturato, rinchiuso come alto funzionario dei servizi di sicurezza in un carcere speciale, seppellito da accuse tragicamente false e intrisecamente ambigue, che la giustizia alternatamente confermò, smentì e confermò in via definitiva attraverso la Cassazione. Molti anni di carcere, una vita e una salute distrutte, un senso dell’onore personale avvilito e dissolto nella fornace della gogna di stato, della calunnia e del pettegolezzo maligno, in spregio al “ragionevole dubbio” (e più che questo) generato da un’assoluzione in giudizio e da altre circostanze"
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda pianogrande il 07/07/2017, 14:30

Anche qui distinguiamo.

La giustizia fa schifo e siamo d'accordo (e, di conseguenza, fa schifo lo stato).

Agganciarsi a questo concetto per spandere sterco sugli "antimafia a gogò" mi sembra un giochino piuttosto di bassa lega.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10345
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda ranvit il 07/07/2017, 14:57

Ovviamente.....dicendo antimafia a gogò mi riferisco a quelli che hanno contribuito alla delegittimazione di Contrada, non a tutti.....anche te ed io siamo contro la mafia, ma farne una professione (quindi ricavarne un reddito con comparsate, libri, etc) troppo spesso indipendentemente dalla verità ne fa dei criminali.

NB La bassa lega te la lascio tutta.... 8-)
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda pianogrande il 07/07/2017, 16:02

ranvit ha scritto:Ovviamente.....dicendo antimafia a gogò mi riferisco a quelli che hanno contribuito alla delegittimazione di Contrada, non a tutti.....anche te ed io siamo contro la mafia, ma farne una professione (quindi ricavarne un reddito con comparsate, libri, etc) troppo spesso indipendentemente dalla verità ne fa dei criminali.

NB La bassa lega te la lascio tutta.... 8-)


Vedi che i distinguo servono?

Anche "comparsate e libri" vanno considerati caso per caso.

Tutte le generalizzazioni dispregiative, sotto questo aspetto, sono un regalo alle mafie.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10345
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda ranvit il 07/07/2017, 17:57

Temo che sia tu un caso.... 8-)
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Bruno Contrada, uno scandalo della giustizia italiana

Messaggioda diffidente il 10/06/2021, 9:58

Contrada ricordiamo che è stato accusato di essere contiguo a cosa Nostra e anche, se non ricordo male, lo stesso Buscetta disse che a Falcone che uno ( o più) dei suoi collaboratori era informatore delle cosche; non dimentichiamo che pochi erano a conoscenza del tragitto che il magistrato avrebbe fatto il giorno dell' attentato e, soprattutto, degli orari. In questo caso, è la sentenza della corte di Cassazione, a mio modesto avviso, ad essere dubbia, non le sentenze di condanna, perché è innegabile che Cosa Nostra avesse dei funzionari a libro paga e guarda caso, quando Falcone e poi Borsellino misero da parte contrada da certe indagini, queste portarono a risultati, mentre prima c'erano fughe di notizie. Tommaso Buscetta , che sapeva e sa molte cose, disse che un tale Riccobono era in ottimi rapporto con Bruno Contrada tanto da fargli dire; " Nel 1979 Riccobono mi disse che potevo nascondermi nel territorio della sua famiglia. E soggiunse: io ci ho il dottor Contrada e posso avere tutte le informazioni...» Poi, è anche vero che la sentenza della Cassazione è stata quantomeno affrettata: Contrada è stato assolto perché, secondo i Giudici, è stato condannato per fatti che all' epoca non erano reato. Semplicemente, non è vero, anche se, tirati per i capelli, potevano non essere considerati concirso esterno, restano pur sempre favoreggiamento ex art 378 C.P. Poi non è un mistero che dopo che Contrada venne arrestato nel 1995, non ci siano più stati attentati contro magistrati in Sicilia
diffidente
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 09/03/2014, 14:25


Torna a Sicurezza, Giustizia, Informazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron