La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Storia genetica degli italiani

Dall'innovazione tecnologica alla ricerca, vogliamo trattare in particolar modo i temi legati all'ambiente ed alla energia, non solo pero' con uno sguardo puramente tecnico ma anche con quello politico, piu' ampio, di respiro strategico

Storia genetica degli italiani

Messaggioda franz il 14/09/2017, 7:12

L’Italia è un paese interessante sia per la genetica che per la storia. Come ebbe a dire il Metternich nel 1847 “l’Italia è solo un’espressione geografica”. La penisola fu unificata dal Piemonte due decadi dopo, ma la frase di Metternich resta attuale fino ai giorni nostri. Non c’è un popolo italiano, ma una moltitudine di gruppi etnici e culturali, spesso con una propria storia individuale fin dall’antichità.

In ogni caso l’Italia fu abitata fin dal Neolitico: agricoltori del vicino oriente, tribù italiche, Liguri, Etruschi, Fenici, Greci, Celti, Goti, Longobardi, Bizantini, Franchi, Normanni, Svevi, Arabi, Berberi, Albanesi, Austriaci e molti altri ancora. Tutti hanno dato il loro imprinting genetico sulle popolazioni delle regioni nelle quali si erano stabiliti. Questa pagina cerca di identificare il loro marker genetico usando gli aplogruppi del cromosoma Y che sono trasmessi praticamente invariati di padre in figlio.

.... continua qui:
http://genealogiagenetica.it/storia-gen ... -italiani/

Lo studio originale
http://www.eupedia.com/genetics/italian_dna.shtml

Lo studio a livello europeo
http://www.eupedia.com/europe/maps_Y-DN ... oups.shtml
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21000
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Storia genetica degli italiani

Messaggioda Robyn il 14/09/2017, 11:40

I popoli che abitavano l'antica pensisola italiana ,equi,volsci,marsi,liguri,etruschi,veneti hanno tutti subito ed assorbito la cultura dei latini antichi abitanti stabilitisi nel lazio sulla parte sinistra del tevere.In merito alle altre dominazioni svevi normanni angioini che sono popoli di origine europea si vede oggi che un croato uno bosniaco un greco un francese un tedesco un inglese mangia anch'esso i gelati e fà sport hanno cioè gli stessi desideri e bisogni degli antichi abitanti della penisola italica.In sintesi per affinità culturali siamo tutti europei
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9042
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Storia genetica degli italiani

Messaggioda flaviomob il 27/11/2017, 23:26

Da Sottolineare che la maggior parte delle città fondate nella repubblica romana dai coloni romani nell’Italia settentrionale (Alba, Aosta, Asti, Bologna, Brescia, Casale Monferrato, Cremona, Ferrara, Forlì, Ivrea, Lodi; Massa, Milano, Modena, Monza, Parma, Pavia, Piacenza, Pistoia, Pollenzo, Reggio Emilia, Rimini, Sarzana, Torino, Tortona) sono localizzate nelle aree con oggi la più alta incidenza di R1b-U152 (e la più bassa incidenza di E1b1b e J2).


Peccato che Milano sia stata fondata dai Celti e Torino dai Liguri (o celto-liguri).


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51


Torna a Ecologia, Energia, Innovazione, Ricerca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti