La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

A ciascuno il suo

Dall'innovazione tecnologica alla ricerca, vogliamo trattare in particolar modo i temi legati all'ambiente ed alla energia, non solo pero' con uno sguardo puramente tecnico ma anche con quello politico, piu' ampio, di respiro strategico

A ciascuno il suo

Messaggioda mauri il 11/03/2015, 19:29

quindi non esiste solamente la medicina moderna basata solamente sulla chimica, esiste anche una medicina ancestrale tutto sommato questa ci ha permesso di arrivare all'oggi, questa medicina associata alla mente va recuperata e inserita nelle possibilità se non di guarigione almeno per migliorare la qualità di vita dei disabili, è doveroso esplorare altre vie e le persone devono essere stimolate a farlo
ciao mauri

http://www.repubblica.it/salute/2015/03 ... f=HREC1-11
Il sistema sanitario occidentale è costretto (generalmente per mancanza di fondi, tempo, risorse) a definire dei protocolli terapeutici quando dei pazienti mostrano sintomi simili che finiscono per essere inevitabilmente raggruppati sotto un cappello spesso troppo vasto e variegato. A volte è come cercare il cappotto giusto per tutte le stagioni. Impossibile. Soprattutto per disturbi come la distonia focale che richiedono un trattamento personalizzato, cucito intorno al paziente e, come la mia esperienza sta mostrando, quasi creativo.

Per me sta funzionando il pop di Madonna, ma nel saggio di Farias troveremo la storia di un violinista che è migliorato cucinando, di un pianista che ha ripreso a suonare scalando montagne o di una donna che ha ricominciato a parlare leggendo solo in francese: la sua lingua madre.

Non si muore di distonia focale e gerarchizzare il dolore in base alla gravità di un male sarebbe un esercizio inutile e crudele. Ma stiamo parlando di circa 10 milioni di persone che soffrono in forme distinte, la cui vita viene stravolta a volte irreparabilmente. Uomini e donne che spesso sprofondano nell'isolamento e nella depressione. Joaquin Farias sta lavorando da quasi 20 anni cercando di trasmettere il messaggio che, quando niente sembra funzionare, un'altra strada è forse possibile. Che si può imparare anche a convivere con questa condizione e riprendere in mano la propria vita. Tutti meritano quanto meno di esplorare questa possibilità e avere una seconda opportunità.
mauri
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: 16/06/2008, 10:57

Torna a Ecologia, Energia, Innovazione, Ricerca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron