La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Il caso ILVA di Taranto

Dall'innovazione tecnologica alla ricerca, vogliamo trattare in particolar modo i temi legati all'ambiente ed alla energia, non solo pero' con uno sguardo puramente tecnico ma anche con quello politico, piu' ampio, di respiro strategico

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda franz il 18/05/2014, 9:10

pianogrande ha scritto:Dopo i professionisti dell'antimafia, abbiamo il business ambientale.

Questo c'è sempre stato.
Fare business inquinando e fare altro business per disinquinare è prassi crescente dagli anni 70.
Se ci pensi anche l'invenzione della marmitta catalitica (per decine di milioni di veicoli) è un business del genere.
Se lo stato mette limiti piu' severi, le industrie dovranno spendere per dotarsi di filtri migliori. E qualcuno li produce e li vende. Non ci vedo nula di male, se dietro non c'è corruzione o dolo. Ma se c'è di mezzo lo stato che commissiona procedure di disinquinamento, qui si possono innescare fenomeni corruttivi.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20916
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda flaviomob il 18/05/2014, 11:47

Se le buone norme le fa uno stato normale, sì.
In Italia si fa la legge ma poi c'è la moratoria, la sanatoria, la deroga, la proroga, l'interpretazione autentica, il mancato decreto attuativo e poi nel caso il commissario e il supercommissario.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda pianogrande il 19/05/2014, 15:32

"Il commissario e il super commissario" sono la dimostrazione della inettitudine (o ben altro) della classe politica nrmale e portano tantissima acqua al mulino di chi persegue regimi autoritari.

A nessuno viene in mente che a un regime democratico disonesto potrebbe succedere un regime autoritario disonesto?
Chissà perché, tantissimi pensano che i dittatori siano onesti-efficienti-intelligenti-correttiecompetenti.

Questo, naturalmente, vale anche per i commissari e super commissari.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9754
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda Iafran il 19/05/2014, 21:14

pianogrande ha scritto:A nessuno viene in mente che a un regime democratico disonesto potrebbe succedere un regime autoritario disonesto?

Questo pensiero, forse, è più comune di quanto si creda e lo si sfrutta adesso (come si è sfruttato, prima, lo spauracchio "cavaliere") per mantenere (e deglutire) al potere una classe di inefficienti scrocconi, ma pacifici ed incapaci di fare del male alla persona.

Poi, non dimentichiamoci il gattopardismo tipico della gente italica che potrebbe trasformare, in un sistema autoritario, i conigli odierni in ipotetiche iene future.
Iafran
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 4269
Iscritto il: 02/03/2009, 12:46

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda pianogrande il 20/05/2014, 4:57

E cioè, è inevitabile un sistema autoritario?
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9754
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda Iafran il 20/05/2014, 9:09

I disonesti debbono solo trovare le strategie giuste per rimanere a galla in qualsiasi sistema politico.

Mi sembra, poi, che, da un po' di tempo a questa parte, siano propri i disonesti a fare un sistema politico in Italia.
Iafran
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 4269
Iscritto il: 02/03/2009, 12:46

Intervento pubblico?

Messaggioda pianogrande il 30/11/2014, 14:15

Questa sì che è di sinistra.

http://www.huffingtonpost.it/2014/11/30 ... _ref=italy

Sono un po' disorientato/perplesso (anche se non non stanchino).

Dobbiamo temere una nuova IRI (Istituto Renziano Incontrollabile) o possiamo sperare che lo stato faccia (bene e razionalmente e mafia free) quello che nessuno ha voluto fare e cioè produrre senza massacrare l'ambiente?

Anche qui dobbiamo aspettare i fatti?

Compriamo, risaniamo, rivendiamo.

Mah!
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9754
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Intervento pubblico?

Messaggioda franz il 30/11/2014, 14:49

pianogrande ha scritto:Compriamo, risaniamo, rivendiamo.
Mah!

Pragmaticamente è un idea che anche ad un liberale come me pare accettabile.
In linea di massima.
Il diavolo pero' sta nei dettagli.
Aspettiamo quelli a dare un giudizio definitvo.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20916
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda ranvit il 30/11/2014, 18:52

Del resto non mi pare ci siano alternative...
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Il caso ILVA di Taranto

Messaggioda pianogrande il 01/12/2014, 0:21

Aspettiamo a dare un giudizio definitivo e non ci sono alternative.

D'accordo per forza ma una soluzione che sconta la pochezza o la maladefe della classe politica che non ci protegge da questi imprenditori irresponsabili (anche perché non responsabilizzati).

Lo stato che si deve rimettere a fare l'imprenditore e per una azienda che aveva privatizzato è una sconfitta per lo stato e per l'imprenditoria.

Siamo in un paese di incapaci (nella migliore delle ipotesi) che fanno a scaricabarile e si passano il cerino di mano in mano.

Un quadro davvero squallido e scoraggiante.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9754
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

PrecedenteProssimo

Torna a Ecologia, Energia, Innovazione, Ricerca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti