La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Balzo degli occupati a novembre: +65 mila. Cala la disoccupa

Forum per le discussioni sulle tematiche economiche e produttive italiane, sul mondo del lavoro sulle problematiche tributarie, fiscali, previdenziali, sulle leggi finanziarie dello Stato.

Balzo degli occupati a novembre: +65 mila. Cala la disoccupa

Messaggioda ranvit il 09/01/2018, 11:54

Nonostante tutto e le malelingue.... :D
Ma ora bisogna diminuire ai minimi termini il lavoro a tempo determinato 8-)



I dati dell'istituto di statistica: aggiornato ancora il record storico degli occupati dal 1977. In miglioramento il dato relativo ai giovani

di FLAVIO BINI

MILANO - Dati positivi sul fronte del mercato del lavoro nel mese di novembre. Secondo i nuovi dati diffusi dall'Istat, il tasso di disoccupazione è sceso all'11% dall'11,1% di ottobre, al livello più basso dopo settembre 2012, e il numero degli occupati è cresciuto di 65 mila unità a 23.183.000, aggiornando il record dal 1977, data di partenza delle serie storiche dell'istituto di statistica.

Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione, cioè il rapporto tra il numero di persone che non hanno un impiego e lo cercano sul totale della forza lavoro, migliora anche il dato giovanile (15-24 anni), in calo al 32,7% di 1,3 punti rispetto a ottobre. Il tasso di occupazione in questa fascia di età è al 17,7% con un aumento di 0,5 punti rispetto a ottobre e di 1,4 punti rispetto a novembre 2016.

BALZO DEGLI OCCUPATI, SOPRATTUTTO A TERMINE
Sul fronte degli occupati, l'incremento di 65 mila unità si deve esclusivamente ai dipendenti (+68 mila) il cui aumento è marginalmente compensato da un calo degli indipendenti (-3 mila), cioè liberi professionisti, autonomi e imprenditori. Tra i dipendenti, come già da molti mesi, è prevalente l'incremento dei posti di lavoro a termine (+54 mila) rispetto a quelli stabili (+14 mila). Molto positivo anche il netto calo degli inattivi (-61 mila), la quota di popolazione in età lavorativa che non cerca né trova un lavoro. Segnale, normalmente, di una maggiore predisposizione alla ricerca di un impiego.

IL MIGLIORAMENTO PER I GIOVANI
Dando uno sguardo ai dati per fascia di età, spicca rispetto ai trend tradizionali il miglioramento per quanto riguarda i giovani. Come sempre la voce più rilevante della crescita degli occupati riguarda la fascia di età degli over 50 (+52 mila), per via soprattutto dell'innalzamento dell'età pensionabile che mantiene sempre di più al lavoro persone che già hanno un impiego. La seconda fascia che cresce di più è però quella dei giovani (27 mila), seguita da quella 25-34(+12 mila) mentre risulta in calo la fascia 35-49 (-27 mila).

Dando uno sguardo invece ai dati tendenziali, anno su anno e quindi con un orizzonte temporale più ampio, il miglioramento del dato giovanile risulta confermato. Il tasso di disoccupazione giovanile nell'ultimo anno è sceso del 7,2% e il numero di disoccupati nella fascia di età più ampia 15-34, "ripulito" dagli effetti demografici e quindi di un progressivo invecchiamento della popolazione, è diminuito da novembre 2016 del 14,6%.

http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... P1-S1.8-T1
Il 60% degli italiani si è fatta infinocchiare votando contro il Referendum che pur tra errori vari proponeva un deciso rinnovamento del Paese...continueremo nella palude delle non decisioni, degli intrallazzi, etc etc.
ranvit
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 10669
Iscritto il: 23/05/2008, 15:46

Re: Balzo degli occupati a novembre: +65 mila. Cala la disoc

Messaggioda flaviomob il 09/01/2018, 16:08

Balzo della propaganda governativa, direi.

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/20 ... d=AEZo1W7C

Crescita italiana dell’1,5% nel 2017 (ma resta la più bassa dell’Unione)

https://www.teleborsa.it/News/2017/09/1 ... lTJk9_ibDc

Lavoro: stessi occupati dal 2008, male ore lavorate scendono di 1,1 miliardi
Lo rivela la CGIA di Mestre che spiega come a parità di occupati sono diminuite le ore lavorate. Rispetto al 2008 i lavoratori a tempo pieno sono scesi e, viceversa, sono aumentati quelli a tempo parziale


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12703
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Balzo degli occupati a novembre: +65 mila. Cala la disoc

Messaggioda flaviomob il 22/01/2018, 16:38

Dai Ranvit, rifatti gli occhi :mrgreen: :lol:

http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... P3-S1.8-T1

Il Fondo monetario internazionale migliora le stime sulla crescita italiana rispetto alle previsioni autunnali, anche se consegna al governo che uscirà dalle urne del 4 marzo uno scenario di rallentamento. Il Fmi ha aggiornato il suo World Economic Outlook, documento con le stime mondiali, in occasione del Forum di Davos e ha fissato per l'Italia un Pil a +1,6% nel 2017, +1,4% quest'anno e +1,1% il prossimo. Rispetto al Weo di ottobre, l'Italia ha guadagnato rispettivamente 0,3 e 0,2 punti di crescita stimata per il 2018 e il 2019.


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12703
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Balzo degli occupati a novembre: +65 mila. Cala la disoc

Messaggioda franz il 22/01/2018, 18:18

Intanto nel 2017 la crescita italiana (+1.6) è la minima della serie dei 10 paesi elencati.
Nel 2018 e 2019 tuttavia lo scettro della minor crescita passerà al Giappone, alto paese a gran debito pubblico.
L'Italia rimarrà comunque sempre stabilmente sotto la media dell'eurozona, in tutti e tre gli anni ed anche sotto la media prendendo tutti e 10 i paesi.

Quello che va evidenziato, una volta fatta la tara ai toni trinfalistici per l'aumento delle stime italiane è che il quadro generale è di un sostanziale rallentamento del tasso di crescita (-17%)

A parte il tasso di crescita USA (+8.7) e francese (+5.5%) e la quasi stasi cinese (-5.88) il resto è in profondo rosso.
Giappone (-50% ... ed infatti supererà l'Italia quando a crescita sifilitica) Canada, Spagna e Italia -32%, UK e Russia tra -10 e - 16%.

Visto che ora tiriamo nell'export, il fatto che altri crescano meno o poco non è positivo.
Roma ai romani
Anzio agli anziani
(graffito)
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 20851
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58


Torna a Economia, Lavoro, Fiscalità, Previdenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron