La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

600 morti sul lavoro (finora) nel 2017

Forum per le discussioni sulle tematiche economiche e produttive italiane, sul mondo del lavoro sulle problematiche tributarie, fiscali, previdenziali, sulle leggi finanziarie dello Stato.

600 morti sul lavoro (finora) nel 2017

Messaggioda pianogrande il 01/09/2017, 19:27

Ecca'la (diceva Albertone) la nostra competitività.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/20 ... 0&ref=fbbr

Ce la giochiamo sulla pelle dei lavoratori.

"Quasi tre morti al giorno".
Anche questi sono morti di necessità?

http://www.repubblica.it/economia/2017/ ... P1-S1.8-T2

Qui vediamo qualche percentuale.

Brilla la Lombardia di Maroni dove la mafia non c'è.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: 600 morti sul lavoro (finora) nel 2017

Messaggioda franz il 02/09/2017, 8:34

Gli aumenti maggiori, in valore assoluto, si sono registrati in Lombardia (+2.821 denunce) ed Emilia Romagna (+1.560), mentre le riduzioni più sensibili sono quelle rilevate in Puglia (-672) e Sicilia (-658).

Non mi pare un'anomalia. Dove c'è piu' lavoro (e magari una pallida ripresa) possiamo avere più probabilità di infortuni. Dove il lavoro latita e le persone si trasferiscono (a nord, all'estero) per trovarlo, ci sono meno infortuni.
Non ho capito il riferimento alla mafia.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21158
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: 600 morti sul lavoro (finora) nel 2017

Messaggioda Robyn il 02/09/2017, 11:47

Probabilmente più è intenso il lavoro e più sono frequenti gli incidenti.La sicurezza, seguire tutte le norme è la precondizione per fare un lavoro di qualità perche se non sei parsimonioso nel seguire le regole di sicurezza non sei parsimonioso e preciso neanche nell'eseguire un lavoro.Ad aumentare gli incidenti ci può essere anche la frenesia.Se una cosa,un'impalcatura è insicura non si sale fino a quando non viene cambiata e diventa sicura.La mancanza di sicurezza è dovuta soprattutto al fatto che siamo un paese allergico alle regole oltre che a mancati investimenti che possono aumentare la sicurezza ad ex materiale leggero e il lega di alluminio per lavorare che limitano la fatica e non fanno scendere la concentrazione fotocellule per la sicurezza altre protezioni.Per ex per l'industria oltre che per gli uffici dovrebbero essere usati split per climatizzare l'ambiente sia in estate che in inverno magari alimentati da pannelli fotovoltaici.La mancanza di sicurezza nasce soprattutto dal lassismo ideologico.L'eccessivo caldo e l'eccessivo freddo sono nemici della concentrazione e del benessere per lavorare possono causare un calo della produttività
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9360
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: 600 morti sul lavoro (finora) nel 2017

Messaggioda pianogrande il 03/09/2017, 17:30

franz ha scritto:
Gli aumenti maggiori, in valore assoluto, si sono registrati in Lombardia (+2.821 denunce) ed Emilia Romagna (+1.560), mentre le riduzioni più sensibili sono quelle rilevate in Puglia (-672) e Sicilia (-658).

Non mi pare un'anomalia. Dove c'è piu' lavoro (e magari una pallida ripresa) possiamo avere più probabilità di infortuni. Dove il lavoro latita e le persone si trasferiscono (a nord, all'estero) per trovarlo, ci sono meno infortuni.
Non ho capito il riferimento alla mafia.


E' un riferimento alla pratica degli appalti etc. ma più in particolare alla malafede di Maroni.
Non si può continuare a parlare di "eccellenze" con tutti quegli infortuni e quei morti.

Riconosco comunque che, messo così, è un discorso un po' debole.

Permettimelo come elemento di riflessione o di indagine su una eventuale incidenza del fenomeno mafioso sul numero di infortuni (e magari anche di denunce).
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52


Torna a Economia, Lavoro, Fiscalità, Previdenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron