La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

spariti armatori, magliai e riparatori audio/video

Forum per le discussioni sulle tematiche economiche e produttive italiane, sul mondo del lavoro sulle problematiche tributarie, fiscali, previdenziali, sulle leggi finanziarie dello Stato.

spariti armatori, magliai e riparatori audio/video

Messaggioda mauri il 14/02/2016, 17:59

cambiano i tempi, non credo solo per la crisi spariranno tanti mestieri
ciao mauri

http://www.repubblica.it/economia/2016/ ... f=HREC1-23
Secondo l'analisi dell'associazione, oltre all'avanzata tecnologica hanno pesato il calo dei consumi, le tasse e gli affitti che hanno messo fuori mercato molti artigiani. "C'è anche un aspetto sociale molto preoccupante da tenere in considerazione", spiega ancora Zabeo. "Quando chiude definitivamente la saracinesca una bottega artigiana, la qualità della vita di quel quartiere peggiora notevolmente. C'è meno sicurezza, più degrado e il rischio di un concreto impoverimento del tessuto sociale".
mauri
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: 16/06/2008, 10:57

Re: spariti armatori, magliai e riparatori audio/video

Messaggioda pianogrande il 14/02/2016, 18:33

Nel commercio vale la legge della domanda.
Un artigiano che fa un lavoro non richiesto, non può che chiudere.
Certo, se faceva parte del tessuto sociale del quartiere o del piccolo paese, ci sarà anche un degrado nei rapporti umani ma quelli non hanno un listino prezzi.

La "bottega" ormai ha senso solo se fornisce prodotti o servizi di alta qualità e magari di nicchia.

Sono decenni che non faccio risuolare una scarpa e compro alimentari in negozio solo in casi rarissimi (di nicchia, appunto).

L'unico punto davvero dolente ed ingiusto è la allucinante concorrenza sleale fatta di evasione fiscale in primis ma anche di lavoro nero (il pensionato che fa l'idraulico o l'imbianchino credo sia ormai un classico).

Chissà quante imprese non hanno realmente "chiuso" ma sono solo entrate in clandestinità.

Un mondo difficile e selettivo quello dei piccoli artigiani (e commercianti) e con la certezza che ne serviranno sempre meno.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9749
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: spariti armatori, magliai e riparatori audio/video

Messaggioda flaviomob il 21/02/2016, 15:38

A Milano la maggioranza degli esercizi che riparano telefoni cellulari è gestita da cinesi: eppure è sicuramente un ambito che non conoscerà mai crisi, vista la moda imperante...


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: spariti armatori, magliai e riparatori audio/video

Messaggioda pianogrande il 21/02/2016, 16:56

flaviomob ha scritto:A Milano la maggioranza degli esercizi che riparano telefoni cellulari è gestita da cinesi: eppure è sicuramente un ambito che non conoscerà mai crisi, vista la moda imperante...

Giusto.
Lì la domanda non manca ma ci vuole anche gente esperta e non troppo esigente se no si fa prima a comprarlo nuovo il cellulare.
Perché gli italiani no?
Probabilmente perché non si accontentano del piccolo guadagno e ormai i cinesi non temono concorrenza.

Anche una attività di consulenza a domicilio per inesperti di computer (già discusso) dovrebbe presentare una domanda che basta avere il coraggio di cominciare.
Un ragazzo disoccupato ma che ci sappia fare col computer e che non chieda 50 Euro di "uscita" come fanno altri tecnici potrebbe avere da lavorare e magari costruirsi una attività veramente remunerativa.

Queste sono le attività che difficilmente saranno soffocate dai supermercati e dalle vendite via internet.

Svegliarsi per primi!
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9749
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52


Torna a Economia, Lavoro, Fiscalità, Previdenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron