La Comunità per L'Ulivo, per tutto L'Ulivo dal 1995
FAIL (the browser should render some flash content, not this).

Nuovo record della disoccupazione in Italia

Forum per le discussioni sulle tematiche economiche e produttive italiane, sul mondo del lavoro sulle problematiche tributarie, fiscali, previdenziali, sulle leggi finanziarie dello Stato.

Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda trilogy il 07/01/2015, 11:14

MILANO - Sale ancora il tasso di disoccupazione in Italia, proprio nel giorno in cui la Germania annuncia un nuovo calo: nel Belpaese il tasso di senza lavoro, a novembre, ha raggiunto quota 13,4%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto ad ottobre. Lo comunica l'Istat nelle stime, mentre l'omologo tedesco Destatis annuncia il 6,5% a dicembre.

Per l'Italia, si tratta del massimo storico, il valore più alto sia dall'inizio delle serie mensili, gennaio 2004, sia delle trimestrali, ovvero dal 1977 (37 anni fa). Anche tra i giovani, tra 15 e 24 anni, il tasso di disoccupazione a novembre balza al 43,9%, in rialzo di 0,6 punti percentuali su ottobre. E anche in questo caso è il valore più alto mai registrato sia dall'inizio delle serie mensili, gennaio 2004, sia di quelle trimestrali, ovvero dal 1977. Risultano in cerca di un lavoro ben 729 mila under 25.
http://www.repubblica.it/economia/2015/ ... ref=HREA-1
non c'è nulla di "smart" nel cosiddetto "smart working , chiamiamolo lavoro a distanza.
Avatar utente
trilogy
Redattore
Redattore
 
Messaggi: 4438
Iscritto il: 23/05/2008, 22:58

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda franz il 07/01/2015, 14:59

Sto cercando approfondimenti sul sito eurostat.

ecco i primi:
Youth unemployment In November 2014, 5.101 million young persons (under 25) were unemployed in the EU28 , of whom 3.409 million were in the euro area. Compared with November 2013, youth unemployment decreased by 354 000 in the EU28 and by 58 000 in the euro area. In November 2014, the youth unemployment rate was 21.9% in the EU28 and 23.7% in the euro area, compared with 23.2% and 23.9% respectively in November 2013. In November 2014, the lowest rates were observed in Germany (7.4%), Austria (9.4%) and the Netherlands (9.7%), and the highest in Spain (53.5%), Greece (49.8% in September 2014), Croatia (45.5% in the third quarter 2014) and Italy (43.9%).

Da notare chi il rigore lo predica (e lo attua da tempo) ha bassi livelli di disoccupazione, in questo caso giovanile, mentre chi oppone resistenza, ancora oggi i fino a poco tempo fa, ha livelli alti.

Simile, ma con alcune differenze che fanno riflettere il confronto con la disoccupazione in generale:
Among the Member States, the lowest unemployment rates in November 2014 were recorded in Austria (4.9%) and Germany (5.0%), and the highest in Greece (25.7% in September 2014) and Spain (23.9%).
Compared with a year ago, the unemployment rate in November 2014 fell in twenty-two Member States, increased in four and remained stable in Belgium and Slovenia.
Thelargest decreases were registered in Greece (28.0% to 25.7% betweenSeptember 2013 and September 2014), Hungary (9.5% to 7.4% between October 2013 and October 2014) and Spain (25.8% to 23.9%), and the highest increases in Italy (12.5% to 13.4%) and Finland (8.3% to 8.9%).
In November 2014, the unemployment rate in the United States was 5.8%, stable compared to October 2014, and down from 7.0% in November 2013.

Dunque tutto sommato il trend generale europeo è buono (cala in assoluto, cala in 22 paesi, stabile in 2 aumenta in 4).
Rispetto ad un anno fa meno 1.487 millioni in EU28 e meno 522 000 nell'area auro, malgrado il non buono dato italiano.
I cali maggiori si presentano nelle nazioni (grecia e spagna) che hanno realizzato riforme pesanti del mercato del lavoro e soppresso impieghi pubblici superflui. In Italia invece si piagnucola tanto ma oltre ad avere aumentato le tasse non si è fatto ancora nulla. Vedremo poi se il job's act darà prima o poi frutti ma intanto della spending review si son perse le tracce e sul job's act si litiga sull'applicabilità nel pubblico impiego, che ringrazia esibendo certificati di malattia durante le festività natalizie.

Fonte: http://ec.europa.eu/eurostat/statistics ... statistics
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21158
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda pianogrande il 07/01/2015, 20:21

"...che ringrazia esibendo certificati di malattia durante le festività natalizie".

E SEL si squalifica a partitello a caccia di voti che non puzzano mai, prendendo le loro difese.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda franz il 07/01/2015, 21:27

pianogrande ha scritto:"...che ringrazia esibendo certificati di malattia durante le festività natalizie".

E SEL si squalifica a partitello a caccia di voti che non puzzano mai, prendendo le loro difese.

Anche Grillo, nel caso.
Ottimo test per scovare partiti corporativi e populisti.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21158
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda pianogrande il 08/01/2015, 1:22

Grillo non mi meraviglia.
Più in basso di quanto è sceso non può scendere (si può sempre scavare ma sarebbe fare qualcosa di concreto).

Per SEL mi dispiace.
Ne avevo una opinione che sono costretto a rivedere.
Fotti il sistema. Studia.
pianogrande
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9897
Iscritto il: 23/05/2008, 23:52

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda flaviomob il 11/01/2015, 17:44

Il pubblico impiego ha meno giorni di malattia, mediamente e pro capite, rispetto al privato. Ora certamente esistono sacche di assenteismo (tra parentesi mi viene anche da incazzarmi perché mediamente faccio uno - due giorni di malattia all'anno e vedo che la media è otto volte tanto, si vede che sono molto fortunato...), ma qualcuno mi dovrebbe spiegare perchè mai, dato che i medici di base sono gli stessi, si dovrebbe dedurre da questi dati che nella PA c'è più assenteismo che nel privato. Faccio anche presente, a titolo esemplificativo, che ci sono contratti, come il CCNL assicurativo, dove (almeno fino a una decina di anni fa) si ha (aveva) diritto a tre giorni di malattia consecutivi - TRE - SENZA OBBLIGO DI CERTIFICATO MEDICO.

Non credo che nella PA esista una norma simile...


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda franz il 11/01/2015, 18:10

Il record nella PA è di tante assenze per malattia per un giorno solo.
Hanno bisogno di un giorno solo e poi guariscono. Miracolo!
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21158
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda Robyn il 11/01/2015, 18:23

Le percentuali traggono in inganno perche i media riportavano le percentuali di assenteismo fra pubblico e privato con lievi variazioni,ma non si tiene conto del fatto che nel pubblico ci sono tre milioni di impiegati mente nel privato ci sono ventidue milioni di lavoratori di conseguenza logica vuole che nel pubblico i giorni di assenteismo pro capite siano molto più alti
Locke la democrazia è fatta di molte persone
Avatar utente
Robyn
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 9360
Iscritto il: 13/10/2008, 9:52

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda flaviomob il 11/01/2015, 19:00

Ma Robyn le percentuali si riferiscono proprio alle assenze pro capite. Quindi il numero dei dipendenti è ininfluente.

Le assenze di un giorno poi non significano nulla. Se uno è veramente malato e un martedì è festivo, si prende il lunedì di malattia: ma potrebbe essere stato male da sabato a martedì e questo le statistiche non possono rilevarlo. Se poi invece uno è assenteista perchè dovrebbe limitarsi al singolo giorno di assenza?
Anche se non c'è un ponte di mezzo e mi ammalo tre giorni, sabato domenica e lunedì, nelle statistiche ne risulta uno solo.

I magistrati, poi, che sono pubblici dipendenti, hanno una media di poco superiore a UN GIORNO DI MALATTIA ALL'ANNO. Secondo il Messaggero.
Trovatemi dei privati con numeri simili, per favore...

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/C ... 0181.shtml

Bisogna capire se i dati sono omogenei, ma secondo Termometropolitico le assenze per malattia in Italia sono quasi il doppio rispetto a GB e Germania. Ma nel PRIVATO i giorni di assenza sono superiori di DUE UNITA' rispetto al PUBBLICO.

http://www.termometropolitico.it/115456 ... messi.html

Quindi ripeto la mia domanda: da quali dati si può dedurre un assenteismo superiore nel pubblico rispetto al privato? Stiamo discutendo di aria fritta?

Immagine

Immagine


"Dovremmo aver paura del capitalismo, non delle macchine".
(Stephen Hawking)
flaviomob
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 12704
Iscritto il: 19/06/2008, 19:51

Re: Nuovo record della disoccupazione in Italia

Messaggioda franz il 11/01/2015, 19:40

I lavoratori nel privato non sono certo solo 4 milioni.
Quelli sono dati parziali, riferiti solo ad alcune categorie di privati.

...

Ho capito. Sono i lavoratori con almeno un evento. :lol: :lol:
Il che significa che hanno fatto la statistica solo tra chi si è ammalato almeno una volta! Esilarante.
I latoratori "dipendnti" sono circa 12 milioni. Tre e mezzo per il pubblico.
La metà del pubblico si ammala almento una volta, solo 1/4 dei privati si ammala ma dovremmo togliere i dipendneti pubblici e per me arriviamo ad 1/5. Altro che trliussa, qui c'è da ribaltarsi dalle risate.
Ultima modifica di franz il 11/01/2015, 20:09, modificato 3 volte in totale.
Be careful when you follow the masses;
Sometimes the M is silent.
Avatar utente
franz
forumulivista
forumulivista
 
Messaggi: 21158
Iscritto il: 17/05/2008, 14:58

Prossimo

Torna a Economia, Lavoro, Fiscalità, Previdenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron